Ipertensione notturna 80enne

Gentili Dottori vorrei per cortesia un vostro parere su una situazione inerente la salute di mia mamma, una persona anziana di 80 anni che non riusciamo a stabilizzargli la pressione, spesso capita che la notte si alza con dispnea e picchi di 170 su 90 oppure la diastolica normale e solo sistolica alta.
Come terapia prende Lobidiur la mattina mezza cp altrimenti la frequenza scende molto ed anche la pressione, lasix 1 cp verso le 11 e la sera da un 15 giorni, alle 21 mezzo cardura da 2 mg.
Ieri è capitato che aveva una marcata ipotensione 80 di sistolica e quasi 40 di diastolica, la sera avendo la pressione 100 su 50 abbiamo somministrato solo un quarto di cardura, la pressione stanotte è comunque risultata alta con i sintomi di dispnea.
Il problema è che di giorno è ipotesa e la notte ha questi picchi.
Il cardiologo dice che è il caldo e che dobbiamo tenerla sotto controllo con la pressione e dare lasix solo se è altina anche due compresse.
Dal punto di vista renale va bene, il cardura è stato prescritto proprio dal nefrologo che ha sospeso il noliterax.
Forse mezza cp di cardura è poca?
Non sappiamo più cosa pensare e viviamo nellansia più totale.
Grazie per la cortese attenzione
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,9k 2,9k 2
Penso le convenga cambiare cardiologo.

1- il Cardura provo ipotensione ortostatica specie nell'anziano con il rischio di cadute e fratture (tipicamente il femore di notte quando si alzano per urinare)
2- il LAsix e' CONTROINDICATO nella terapia della ipertensione, specie nell'anziano chje ha una ridotta percezione della sete e quindi si disidrata. L' anziano va INCORAGGIATO a bere 1,5 -2 litri di liquidi al giorno (che e' l'esatto contrario di dare diuretici...)
3- che l'anziano, specie sotto beta bloccanti abbia elevati valori sistolici E' FISIOLOGICO...perche bradicardizzandolo aumenta il tempo di diastole e quindi il ventricolo sinistro si riempie di piu sangue : pertanto durante la sistole, dato che i vasi a valle non sono elastici come un quarantenne la pressione sistolica aumenta.

Tutto li

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore grazie infinite per la sua cortese risposta, mi trovo ancora più disorientato, mi rammarico che siamo a centinaia di kilometri di distanza, altrimenti mi sarei precipitato x una consulenza approfondita con esami alla mano.. Non so cosa fare, intanto la ringrazio tantissimo per la sua gentilezza e disponibilità. Un caro saluto
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,9k 2,9k 2
Si figuri.
La rabbia e' invece mia a vedere tanta ignoranza in alcuni Colleghi, perche' son cose che sono scritte su tutti i libri di CArdiologia

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore mi perdoni la domanda azzardata, lei non effettua videoconsulti?
La sua risposta mi ha davvero sconvolto e per "fortuna" che non è il cardiologo della mutua, abbiamo scelto uno privato per essere sicuri che la seguisse sempre la stessa persona con costanza.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,9k 2,9k 2
Quindi lo pagate pure?

FAntastico!

i videoconsulti non servono a niente servono i rislutati degli esami del sangiue, dell' ECG e della ecocolordoppleronografi, fatta possibilmente da persone che conoscano il proprio lavoro

cordialita'

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore, grazie soprattutto per avermi messo in allerta.
Saluti cordiali

L'ipertensione è lo stato costante di pressione arteriosa superiore ai valori normali, che riduce l'aspettativa di vita e aumenta il rischio di altre patologie.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test