Aritmie durante lo sforzo

Buongiorno scrivo ancora per queste extrasistoli che ormai mi perseguitano.
Per riassumere praticamente mi capita di avere extrasistoli normali che ormai ho imparato a riconoscere e non mi creano più alcun fastidio ed altre (molto più rare e soprattutto durante l'attività fisica) che invece sono molto più invalidanti in quanto compaiono dal nulla e mi danno una sensazione di mancamento (come se per un secondo mi si spegnesse la luce).

Ormai sono anni che provo a trovare una soluzione ma ho fatto moltissimi esami in cui praticamente non compaiono mai e quindi non riesco a farle valutare.


-Ho fatto un ecg da sforzo l'estate scorsa.

Allego risultato del test da sforzo
Durata test: 07:27
MAX ST-> Soprasliv ST: 4.1 mm in v5, Sottosliv ST:-1, 2 mm in aVR
VALORI MASSIMI: Carico 200, METS 11, Fc 168 BMP % Max FC 86%
MAX variazione St -> Variazione soprasliv ST: 2, 9 mm in V5, Variazione sottosliv ST: -1, 5 mm in III

Conclusioni
Test sforzo negativo per cardiopatia.

Viene raggiunta la FC 168, 86% nella prova max al carico di 200w dopo 7, 27 in assenza di alterazioni della ripolarizzazione e aritmie.

Normale il recupero.


Holter 48 h nel 2020 con risultati:

-Ritmo sinusale con spiccata aritmia sinusale
-Fim controllata
- Sporadici BESV, isolati.

Assenza forme ripetitive (15 isolati)
- Assenza aritmie ventricolari
- No pause
- No modificazioni ischemiche
- Fmax 135, Fmin 35 (di notte)

Holter 2021 di 24 h con risultato:
-Ritmo sinusale con spiccata aritmia sinusale
-Fim controllata
- 2 BESV, isolati.

- Assenza aritmie ventricolari
- No pause
- No modificazioni ischemiche

Ecocardio tutto nella norma.


Vari ecg nel corso degli anni tutti perfetti.


Vorrei capire se posso stare tranquillo e praticare attività fisica (calcio) anche se ogni tanto mi capita di avere questi bruttissimi episodi di extrasistole durante lo sforzo (diverse dalle normali extra che avverto) anche se tutti i vari esami non ne hanno mai rilevati?

Per completezza riporto che spiccate run di extrasistole le avverto raramente anche durante l'atto sessuale vicino il massimo piacere.
Queste però non mi danno alcun sintomo fisico se non il classico fastidio.


La mia paura e che visto che durante gli esami non si sono mai verificate e registrate siano sfuggite e quindi ai referti.
Che possano portare a brutte conseguenze.


Distinti Saluti
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 80,8k 2,9k 2
Lei non ha niente di cardiologico come gli esami dimostrano

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test