Possibile sindrome di brugada? (aritmologi aiuto)

Buongiorno, mi presento, sono un ragazzo di 19 anni, molto sportivo e salutista.
A seguito di un episodio di fortissima tachicardia associata a dispnea e pre-sincope verificatosi alcuni mesi addietro ho eseguito svariati accertamenti cardiologici (ecg, holter 3 vie 48h, ecocardio, test da sforzo, angiotac coronarica con mdc, rmn cardiaca con mdc).
Gli accertamenti sono stati eseguiti subito dopo il fatto poiché sono stato ricoverato in quanto era stato riscontrato un modesto aumento dei marker di necrosi cardiaca.
Tutti gli esami sono risultati negativi, mi è stato detto che avevo avuto un episodio di attacco di panico (ci tengo a precisare che in 19 anni non avevo mai avuto nessun tipo di ansia e non avevo idea nemmeno di cosa fossero gli attacchi di panico).
A seguito di ciò ho sviluppato un disturbo di panico vero e proprio con frequenti attacchi di panico (tutti uguali tra loro ma completamente diversi dal primo episodio) che puntualmente mi facevano finire in pronto soccorso dove venivano svolti tutte le volte esami del sangue ed ecg tutti negativi.
Ora sto curando l’aspetto piscologico con la psicoterapia e non ho più gli attacchi (dovuti al trauma e allo spavento causati dal primo evento in cui avevo pensato di morire).
Ora vengo al punto: in alcuni degli ecg svolti in pronto soccorso (e quindi non visti da cardiologi ma solo da medici del ps) risulta un bbdx incompleto associato ad anomalie della ripolarizzazione.
Purtroppo (o per fortuna) sono uno studente di medicina che vuole fare il cardiologo e quindi fin dai primi anni di superiori mi interesso delle problematiche cardiache a livello amatoriale (in sintesi non ci capisco una mazza e mi serve il vostro aiuto).
Vorrei chiedere a qualcuno di voi medici molto più esperti di me se posso inviare gli ecg incriminati per capire se potrebbe esserci un possibile pattern di brugada tipo 2.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 105.5k 3.5k 3
se vuole mi puo' inviare il tracciato via mail purche completo dei dati anagrafici e del timbro della struttura presso la quale e' stato effettuato altrimenti, per motivi medico legali non poso refertarlo.
FAccia per cortesia riferimento al post in questione...
mail: cecchinicuore@gmail.com

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongasera Egregio dottor Cecchini, potrei cortesemente inviarle il referto dell’ultimo ecg eseguito per un secondo parere? Viene riscontrata inversione in V2 e anomalie della ripolarizzazione. Grazie per la disponibilità.
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 105.5k 3.5k 3
lei legge le mie risposte?

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottor cecchini, scusi se torno a disturbarla ma la situazione per me è veramente surreale. Oggi ho effettuato nuovamente una visita cardiologica e il cardiologo vedendo un mio precedente elettrocardiogramma mi ha parlato della presenza di onde epsilon.. ovviamente io ho cercato su internet e ora sono nel panico. Il mio cardiologo di fiducia non concorda affatto dicendo che non ci sono assolutamente onde epsilon e che posso vivere sereno. Posso inviarle il tracciato per un suo parere?
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 105.5k 3.5k 3
se vuole mi puo' inviare il tracciato via mail purche completo dei dati anagrafici e del timbro della struttura presso la quale e' stato effettuato altrimenti, per motivi medico legali non poso refertarlo.
FAccia per cortesia riferimento al post in questione...
mail: cecchinicuore@gmail.com

Mi mandi anche il referto scritto del cardiologo che parlava di onde epsilon.. ovviamente

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto