Utente 292XXX
Buonasera, sono stata operata martedì di appendicite retrocecale gangrenosa con un versamento limitato alle pelvi. Sono ancora ricoverata in ospedale perché ho febbre alternata a 36,9-37,2 globuli bianchi scesi da 21000 a 14000 e la PCR invece aumentata da 2,09 a 2,6. Il drenaggio è stato tolto il secondo giorno. Sto facendo cura via endovenosa con metronidazolo e ciprofloxacina tre volte al giorno. Secondo voi quanto tempo ci vorrà prima che la situazione si normalizzi? Io vorrei tornare a casa e continuare la terapia domiciliarmente ma loro dicono che il
Metronidazolo è un antibiotico ospedaliero. Cosa
Mi consigliate? Grazie

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Alcuni giorni.
Seguirei le indicazioni di chi la segue. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 292XXX

Gentile dottore, la ringrazio per la risposta. La situazione dei valori ematici è perfettamente rientrata e sono stata dimessa lunedì. Oggi vado alla visita chirurgica per i punti, non ho febbre ne dolori. Mi è rimasto solo un sintomo, nei primi due o tre giorni post intervento ho avuto la diarrea, poi stabilizzatasi con fermenti lattici, che sto continuando ad assumere . Il problema è solo che quando mangio la frequenza delle mie evacuazioni è aumentata: siamo intorno a due dopo ogni pasto, anche se completamente normali, senza diarrea, meteorismo o dolori o febbre. I medici dicono che sia perfettamente normale in quanto l’appendice era retrocecale e sotto epatica, quindi ci vorrà qualche tempo perché l’intestino si ristabilisca. Sto ancora prendendo augmentin due volte al giorno. Potrebbe essere quello?
Grazie

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si certo
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente 292XXX

Salve, ho poi tolto i punti e i due tagli all’ombelico e fianco si sono rimarginati. Scrivo però per il taglio all’inguine, che risulta aperto ( largo 2 cm e profondo circa 0,5 cm). Il chirurgo sostiene che dovrei lasciarlo aperto ( hanno rimosso un punto dal fondo, mentre la ferita è rimasta praticamente aperta, credo perché avevo il drenaggio li). Sono invece passata dal medico di base e l’ho fatta vedere a mio papa’ che è medico e dicono di fare medicazioni con garze e Betadine una volta al giorno, per evitare infezioni. Il foro presentava un fondo nero, che ora e’ stato Sostituito da un tessuto bianco ( fibrina?) e si è inoltre ovalizzato ( prima era largo 1 cm e più profondo, ora si è come schiacciato) Oggi ho contattato nuovamente il reparto che sostiene che è tutto normale e che devo lasciare la ferita aperta. Ho provato a lasciarla aperta oggi, però essendo sotto lo slip essuda un liquido trasparente, in modestissima quantità, che causa l’aderenza del tessuto alla ferita. Aggiungo che sono moderatamente sovrappeso e so che questo non aiuta per la cicatrizzazione. Volevo dunque chiedervi: quanto tempo attendere prima di farmi rivedere dal chirurgo, che continua a dire che va tutto bene ? Nel frattempo, tenere coperta la ferita e medicarla giornalmente con Betadine, come da indicazione del medico curante, è sbagliato? La fibrina formatasi andrebbe rimossa ? Aggiungo che non ho febbre ne dolore è che la ferita ha smesso di sanguinare da due giorni. Grazie

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Alcuni giorni.
No non è sbagliato.
No non va rimossa.
Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente 292XXX

Buongiorno, alla fine la scorsa settimana sono stata in Pronto Soccorso. Si erano dimenticati un punto all'interno del foro del drenaggio. Dopo averlo tolto, aver eliminato la fibrina ed aver applicato Iruxol la situazione è nettamente migliorata, mi han detto di tenere sotto controllo la ferita e al massimo di tornare se trovo qualche problema. Per il momento il tessuto è roseo ed è nettamente risalito (la profondità sarà passata da 0,8 a 0,2 cm). Da ieri, dopo aver camminato per tutto il giorno, per la prima volta dopo l'intervento, sento un lievissimo dolore al fianco destro, localizzato sotto le costole, che si accentua se respiro molto profondamente o se iperestendo il fianco piegandomi dal lato opposto, Dato che l'appendicite era retrocecale e sottoepatica, potrei aver infiammato con il movimento " eccessivo", forse essendo ancora in convalescenza? Aggiungo che ho ripreso le mie normali attività (lavoro e vita quotidiana, tranne lo sport) da una settimana. Fra quanto tempo potrei riprendere a fare sport? e quanto tempo deve trascorrere prima di cercare una gravidanza? (pensavamo di attendere magari 5/6 mesi se non ci sono complicazioni)
Grazie

Grazie

[#7]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene, si puo' essere.
Attenderei qualche mese per la gravidanza. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it