Utente 396XXX
Salve, tre mesi fa dopo un rapporto orale non protetto con eiaculazione in bocca mi sono venute nel labbro interno superiore delle vescicole trasparenti, bianco chiaro, a volte arrossate, a grappolo, che mi provocavano dolore come delle afte, che io ho infatti curato come delle afte (risciaqui con bicarbonato, alovex). Dopo alcuni giorni il dolore è scomparso, le vescicole sono diventate più trasparenti (ma comunque c'è ancora un po' di rossore) e sono un po' diminuite di numero - a tutt'oggi sono presenti e a volte continuo a sentire un leggero bruciore.
Vado con le domande:

1. E' possibile che si tratti realmente di herpes se dopo 3 mesi ancora sono presenti queste vescicolette? Non hanno avuto la classica evoluzione dell'herpes: dolore, liquido giallognolo, poi si seccano e scompaiono.

2. Ha senso fare analisi del sangue e/o un tampone per herpes 1 e 2 a distanza di 3 mesi? Se dalle analisi che farò venisse fuori un'infezione attiva da herpes avrebbe senso assumere degli antivirali a distanza di 3 mesi (se sì, orali o topici)? Esistono antivirali topici per le mucose interne (ho letto che Aciclovir pomata e simili sono sconsigliati per le mucose interne).

3. Che altre analisi mi consigliate di fare per capire l'origine di queste vescicole?

4. La venerologa da cui ero andato due mesi fa per il test dell'hiv mi aveva detto che potrebbe trattarsi di a/ipo-vitaminosi. Che esami mi consigliate di fare al riguardo? Vitamina D, B12, altro?

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La diagnosi spetta alla sede Venereologica, come lei ha già ottenuto; pertanto non vi è da pensare di essere in presenza di altro; orbene un controllo Venereologico può essere sempre effettuato; consideri che l'Herpes simplex non ha manifestazioni permanenti.

cari saluti

Dr Laino


Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 396XXX

Un HSV nella mucosa orale non curato cosa comporta? In altre parole, la terapia classica con Aciclovir o altri farmaci serve solo per combattere i sintomi e accorciare i tempi di guarigione, o aiuta anche a evitare complicazioni e recidive? Io non l'ho curato, ma ho aspettato che l'infezione facesse il suo decorso, ho sbagliato?

Le vescicolette a grappolo dovute a herpes possono lasciare dei segni sulla mucosa, o dovrebbe tutto rimarginarsi e tornare come prima dell'infezione? Lo chiedo perché a distanza di mesi dall'episodio ho ancora dei leggeri segni nel labbro interno che però mi è stato detto non sono papillomi.

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Nei soggetti immunocompetenti l'Herpes passa da solo con restitutio ad integrum.
Esso può diventare recidivante (ripresentarsi più volte in particolari condizioni che necessitano poi di terapie specifiche).

cari saluti ancora
Dr Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it