Utente 266XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 27 anni e volevo avere qualche indicazione per quanto riguarda il mio problema, il 21 dicembre mi hanno operato con amputazione del 3 dito del piede destro con linfonodo sentinella per un melanoma IV clark indice mitotico 2-3, spessore 1,4mm, no ulcerazi no autoregressione, nevo preesistente.
Purtroppo la notizia ancora più terribile della scoperta del melanoma è il risultato del sentinella, POSITIVO con 18 depositi metastatici di cui 1 da 3mm 1 da 1,5 i restanti da 1mm e 0,5 ; percentuale della superficie coinvolta dai depositi 7%, non evidenza di estensione extracapsulare

entro 15 giorni dovrà operarmi con linfadectomia inguinale della parte destra con tutte le possibili complicazione del caso, soprattutto per quanto riguarda il linfedema.
che pensate di questa situazione?
al momento e spero continui, pet total, tac total negative, analisi del sangue con marcatore s100 tutto ok

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimo ragazzo

La situazione che descrive (lo diciamo sempre in linea telematica e non vincolante) è sicuramente importante ma non certo disperata. Questo è il primo concetto.

Anzitutto il Melanoma deve essere ancora stadiato, poiché mancano alcuni dati che presto saranno noti.

Una volta conclusa la stadiazione e grazie a nuovi farmaci, potrà sicuramente accedere a nuovissime cure (farmaci biotecnologici) che ad oggi sono in grado di mantenere liberi da malattia i pazienti portatori di questa patologia. Farmaci che anche 10 anni fa erano una chimera ed oggi sono realtà!
Penseranno i miei colleghi a supportarla in questi passaggi.

Quindi, forza, speranza e impegno!
A disposizione per ulteriori chiarimenti, la saluto e le auguro in grande in bocca a lupo.

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it