Utente 486XXX
Buongiorno,
A metà gennaio ho scoperto di avere 4 piccole"bollicine" nella zona genitale (a destra sulle grandi labbra); onestamente lì per lì non ci ho dato molto peso, erano davvero minuscole e poco tempo prima avevo fatto la ceretta quindi pensavo fosse legato a quello. A marzo tuttavia, un paio si erano infiammate, ingrossate e mi davano fastidio così il medico di base, dopo avermi visitata, ha detto che poteva trattarsi di verruchine genitali e mi ha prescritto una visita specialistica.
Il dermatologo ha confermato e le ha trattate con crioterapia e successivamente mi ha prescritto il citrizan da applicare due volte al giorno. Devo ammettere che 3 verruchine sono ora del tutto scomparse, sto ancora trattando l'ultima. Ho comunque la visita con lui a breve.
I miei dubbi però sono altri, il dermatologo è stato molto sbrigativo e non mi ha dato modo di soddisfare i miei dubbi e le mie domande, mi ha detto però che sarebbe opportuno eseguire un pap test. Le verruche genitali sono causate esclusivamente dall'hpv? E sono trasmissibili esclusivamente per via sessuale? Io in vita mia ho avuto solo due rapporti, protetti, nell'arco della stessa serata a giugno. Potrei averle contratte dall'estetista facendo la ceretta? Subito dopo sono stata una settimana in una spa, facendo idromassaggi, saune ecc. Potrebbe essere quello il luogo del contagio?
Inoltre, da marzo ho due linfonodi inguinali leggermente ingrossati, allora erano anche dolenti, ora non più doloranti ma solo ingrossati. È causato dalla presenza delle verruche?
Infine le faccio un breve quadro clinico, avendo vissuto dei mesi di immunodepressione. A dicembre ho contratto la prima influenza, mal di gola e decimi per qualche giorno, poi guarita. A inizio gennaio, ho avuto una pesante ricaduta, febbre molto alta, mal di gola e poi decimi per alcuni giorni.
A metà gennaio torna nuovamente sempre con gli stessi sintomi e poi continua con un forte raffreddore che degenera in otite in seguito ad un volo intercontinentale che non potevo rimandare. Torno, tratto l'otite seguendo le prescrizioni di uno specialista e, finalmente, a metà febbraio sembro definitamente guarita. Tuttavia, a inizio marzo l'ennesima ricaduta, febbre alta, mal di gola, decimi. Ennesima terapia e guarisco, ma qualche giorno dopo ricominciano mal di gola e decimi. Sono sempre stata seguita dal medico di base che mi prescrive una serie di accertamenti. Tampone faringeo negativo, qualsiasi altra analisi (mononucleosi, citomegalovirus, infezioni delle vie urinarie) negativa, valori abbastanza nella norma tranne VES e proteina C reattiva un po' alte, faccio un'ecografia addominale ma è tutto nella norma. Nel frattempo, il medico mi prescrive un nuovo antibiotico e dopo la terapia finalmente guarisco. Ripeto le analisi e i valori, se pure leggermente alterati, sono rientrati (si riscontrano solo lieve trombocitosi). Può entrarci qualcosa l'hpv in tutto questo?
Grazie mille, attendo un vostro riscontro.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Molto semplicemente: non credo!
Per altri dubbi è sempre utilissimo rivolgersi al venereologo di sua fiducia
Saluti!
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Buongiorno e grazie dell'attenzione.
Però non capisco... La sua risposta si riferisce a tutte le domande?
Non è il caso quindi di fare un pap test? Inoltre è quindi improbabile che le verruche siano state trasmesse per via sessuale (nonostante i rapporti sempre protetti) o no?
I linfonodi inguinali sono ancora ingrossati, e tutti hanno concordato sul fatto che la causa sia proprio dovuta alla presenza delle verruche, che peraltro ora sono completamente sparite.
Grazie mille, attendo un suo riscontro.