Fuoco di sant’antonio

Buonasera
Sono una ragazza di 26 anni, circa tre settimane fa ho iniziato ad avere un prurito sul fianco destro e dolori all’altezza dell’appendice, dopo una settimana mi è uscito un eritema in basso dietro la schiena che sembravano tante punture di insetti vicine.
Nel giro di due giorni si sono gonfiate sia le pustole sia i linfonodi inguinali e quindi sono andata dal medico che però ho trovato chiuso per il ponte. Sono passata allora dalla farmacia che mi diagnosticato il fuoco di Sant’Antonio e mi ha dato aciclovir in crema in attesa del rientro del medico!
Con pazienza e pomata ora a dieci giorni dalla comparsa del fuoco l’eritema si è seccato e le croste sono cadute.
La mia domanda è: è normale che a questo punto io abbia ancora molto prurito nella zona?è veramente fastidioso!! Passerà col tempo? O necessito di altre terapie?
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Mi faccia capire: lei ha ricevuto una diagnosi dal FARMACISTA??

Lo sa che il farmacista ha il camice, ma NON è un Medico?

Si rechi prontamente dal dermatologo e se ritiene opportuno segnali questa situazione all'Ordine dei Medici della sua Provincia.

Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio