Utente 544XXX
Gentilmente,
nel mese di marzo 2019 ho voluto sottopormi ad una prima visita dermatologica con epiluminescenza, dopo che a mio padre è stata diagnosticata ed escissa una Lentigo Maligna.

Durante la visita, lo specialista in dermatologia sofferma la sua attenzione su due lesioni cutanee a me note da tanti anni (dieci anni sicuramente) rimaste invariate nel tempo.

La prima è localizzata in zona tibiale ed è subito classificata come Dermatofibroma di pochi mm (lesione circolare al centro chiara/rosa con corona circolare sul marrone).

La seconda lesione era localizzata sulla spalla sinistra, di forma ovalare (1cmx0,5cm), di colore rosa, superficialmente dura simile ad una cicatrice e leggermente scavata verso l’interno.

Su questa seconda lesione il dermatologo aveva qualche dubbio perché a suo dire in dermatologia una stessa cosa si può presentare in forme diverse’. Mi chiede quindi di fare un esame (prelievo cellule) su questa lesione per capirne la natura.

Il referto dell’esame citologico, effettuato in ospedale dermatologico du Roma, cita:

"Gruppi di cellule basaloidi come da basalioma"

Visto l’esito del referto, il dermatologo prenota subito l’intervento di escissione nei primi giorni di aprile 2019. Durante l’intervento mi fa presente, vista la comodità della lesione, che si allargherà bene perché osservando sembra un basalioma sclerodermiforme.

Ieri lo contatto per l’esame istologico e risulta:
Losanga di cute e sottocute di cm 2.0 x 1.0 con lesione piana acromica a margini sfumati.
Diagnosi: Dermatofibroma (completamente escisso)

Sono rimasto stupito dalla differenza dei due esami. Il citologico aveva trovato un gruppo di cellule riferite al Basalioma. L’esame istologico, che ha riguardato tutta la lesione, parla di Dermatofibroma.

Sono passato da un possibile tumore Maligno (ma clinicamente benigno) ad un tumore puramente Benigno.

C’è una motivazione per la totale differenza dei due esami? (stessa struttura e stesse persone hanno firmato il referto)

Grazie per la disponibilità

[#1]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
L'unica ipotesi possibile è che si tratti di 2 tumori da collisione, l'uno un basalioma superficiale ed iniziale che è stato casualmente asportato con il brushing/courettage citologico, ed un altro un dermatofibroma sottostante.

Cari saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it