Macchia sul glande

Salve, sono un ragazzo di 32 anni.
In seguito ad un rapporto un po' più passionale del solito ho riscontrato la presenza di una macchia sul glande, non troppo grande (qualche mm).
Si presenta come una macchia sottopelle, non è una lesione, che fatica a riassorbirsi.
Dopo il rapporto si presentava color rosso vivo, adesso dopo due settimane (ma già dopo qualche ora dal rapporto) si presenta color rosa scuro che a contatto con acqua fredda schiarisce ulteriormente.
La macchia non è mai diventata viola.
Le dico inoltre, che assumo cardioaspirina da due anni (per episodio di ictus giovanile).
Ho pensato alla possibilità di qualche malattia, ma la macchia non si è mai ulcerata e resta sempre sotto pelle.
Cosa posso fare per farla riassorbire?
Posso stare tranquillo circa eventuali malattie?
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Se dura poco è molto probabile un ecchimosi post traumatica, altrimenti se persiste va fatta la visita Venereologica

Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta.
La Cardioaspirina potrà ritardare la scomparsa dell'ematoma?
Perchè finora non ho visto miglioramenti netti, pur non avendo alcun tipo di fastidio/dolore.
[#3]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Non credo. Le consiglio una visita Venereologica allora!

saluti
Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio