Lichen sclerosus

Salve, sono un giovane ragazzo a cui è stato improvvisamente diagnosticato un lichen sclerosus al pene.
Ho molte macchie bianche sul glande (più che sul prepuzio, ma anche lì).
Il prepuzio ha un lievissimo atteggiamento fimotico (posso scoprire il glande sia da pene flaccido che eretto, ma con un pò di fatica a ritirarlo su, più per secchezza credo).
Ho molta paura per il mio futuro, inizialmente il mio medico di famiglia disse che era micosi ed usai travocort, non risolsi nulla ma diciamo che m'importava poco perché avevo zone arrossate senza sintomi, quindi ho lasciato stare.
Recentemente invece ho eseguito una visita andrologica (per una fibrosi) e il dottore mi ha diagnosticato il lichen sclerosus.
Da lì è iniziato il calvario, io tutt'ora non ho sintomi, ma mi disturba enormemente avere il glande "leopardato" da queste macchie bianche.
Non si può fare nulla per toglierle?
Sono discretamente visibili a pene flaccido, meno visibili a pene eretto ma una volta finita la masturbazione (quando il pene, credo normalmente, è tutto rosso) le macchie sono estremamente accentuate.
Molto sta facendo anche google, ho letto praticamente tutto su questa malattia ed è TERRORIZZANTE, soprattutto perché ho letto che il cortisone fa lo stesso danno della malattia in sé, atrofizza.
Io ho usato dermaval crema 1 app.
Ogni 3 gg, e nei giorni di mezzo propast.
Secondo voi dottori, è una buona terapia?
L'andrologo non mi è sembrato tanto preoccupato e alla domanda "vanno via le macchie bianche" non ha risposto.
Ho molta paura per la natura progressiva della malattia.
Esistono farmaci in grado di bloccare l'avanzare della malattia (cortisonici) o evolve a prescindere?
Si, so che ci sono persone che soffrono per la limitazione funzionale più che estetica, ma magari la mia è una preoccupazione di un ragazzo vergine che ha paura a mostrare il proprio pene chiazzato (anche perche per ora non ho sintomi, solo lievi bruciori del tutto sopportabili).
Ovviamente sto prendendo farmaci antidepressivi perché psicologicamente sono distrutto (sono in cura da uno psicologo).
Chiedo a voi dottori per cercare speranze che Google non mi ha dato, anzi, tutto il contrario.

Grazie mille in anticipo
A presto!
[#1]
Dr.ssa Silvia Suetti Dermatologo, Medico estetico 2,4k 40 22
Gentilissimo

nessun terrore: le indico il nostro sito monotematico www.lichensclerosus.it dove potrà attingere fra le varie informazioni anche le esperienze dermatologiche scientifiche e cliniche sulle terapie rigenerative

carissimi saluti
Drssa Suetti

Dr.ssa Silvia Suetti, Dermatologo e Tricologo
www.tricologa.it
Segreteria 06.90213462

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottoressa, grazie per la risposta.
Purtroppo ho finito la cura senza apparenti risultati. Il mio andrologo dice che i risultati li potrà vedere solo lui "al microscopio". Ad occhio (ovviamente neanche minimamente e lontanamente esperto) vedo ancora rossore e macchie bianche. Purtroppo ho chiesto cosa ne pensasse del prp (per la fibrosi, ipp) e ha detto che è una truffa. Non so per il lichen cosa ne pensa, ma credo lo stesso. In via generalissima, crede che il diflucortolone valerato e propast siano buone pomate per combattere la malattia?
Grazie mille, aspetto una risposta e buona giornata :D
[#3]
dopo
Utente
Utente
P.s. il dottore mi ha dato anche Tadalafil 5mg lun mer ven, non ho ancora capito se serve o no anche per il lichen (me l'ha dato per la placca da morbo di Van Buren, o la peyronie). Sempre in via generale, dalle sue conoscenze, il tadalafil può aiutare nel lichen sclerosus?

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio