Utente 126XXX
buonsaera, sono in gravidanza a 33 settimane in terapia con seleparina 0,6 e cardioaspirina (ancora x una settimana poi solo eparina) per carenza fattore XII mthfr eterozigote e beta fibrinogeno alterato. iniziale iper omocisteinemia.
ho effettuato analisi mensilmente ed erano + o - sempre ok, stavolta invece sono le seguenti:
piastrine: 226 (a 28 sett erano 302)
INR: 0,93 (a 28 sett era 0,93)
aPTT: 0,9 (a 28 sett era 1,0)
antitrombina III: 78% (a 28 sett era 96%) limite minimo 80%
fibrinogeno: 485 (a 28 sett 567)
d-dimero: 1057 (a 28 sett era 660) valori rif da 0 a 500
creatinina: 0,61 (a 28 sett era 0,75).
omocisteina: 7,1 (a 28 sett era 2,88)
fattore XII attendo i risultati ma il valore è sempre stato nella norma....

inoltre ho fatto analisi del ferro, ferritina e transferrina e il ferro è pesantemente sotto il limite, la transferrina appena appena oltre il limite e la ferritina al limite basso della norma, nonostante io prenda ferrograd una volta al giorno...

ora mi chiedo
1. l'antitrombina III sotto il limite è un problema? io l ho sempre avuta ok e non ho letto notizie rassicuranti in merito a carenze di atIII
2. come mai il d-dimero è così tanto alto???? non lo era mai mai mai stato.....
3. omocisteina è passata in un mese da un valore bassissimo a un valore nella norma ma con una bella differenza dal mese precedente.
attend al + presto un consiglio e un parere nn riesco a rintracciare il genetista che mi segue e sono molto preoccupata x la mia bambina.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Diciamo che l'antitrombina è ai valori inferiori ma non preoccupanti ed in gravidanza può diminuire; Il Dimero invece tende ad aumentare in gravidanza , come è il suo caso; per l'omocisteina si tratta di valori normali ( ci può essere nell'ambito sdi questi una variabilità nel tempo ). In conclusione non vedo problemi in base a questi dati
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 126XXX

la ringrazio x la risposta, il punto è che quello ke m preoccupa è che dalla 16 settimana ripeto qst analisi mensilmente... e sono sempre state pienamente nella norma.. x l antitrombina III si aggirava sui 95%-105% piuttosto stabilmente. questo crollo così repentino in un mese da cosa dipende? le punture di eparina ad ogni modo sono sufficienti a coprire rischi per la mia bambina? ho vissuto molto male questa gravidanza x diversi motivi (diabete gestazionale, contrazioni precoci dalle 22 settimane...) e proprio ora che potevo godermi l ultimo mese e mezzo mi trovo questi valori.......

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
I valori non sono affatto cattivi e perfettamente compatibili con la settimana di gravidanza; così come ritengo giusta e sufficiente, in accordo con il suo ginecologo , la terapia; cerchi di stare tranquilla
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 126XXX

grazie mille....

[#5] dopo  
Utente 126XXX

mi ritrovo a scriverle nuovamente in quanto il pensiero di queste analisi non mi lascia respiro... mi scuso per l insistenza ma da perfetta ignorante in materia nn so cosa rischio, cosa non rischio, cosa può o non può succedere. spero capisca la preoccupazione di una quasi mamma che ha sudato questa gravidanza e sopportato e superato tanti ostacoli. e vicina al traguardo tutto è sempre + difficile.

lunedì ripeterò quelle analisi.
1. i valori potrebbero essere migliorati?
2. se rimangono invariati, posso rimanere tranquilla o devo temere un improvviso peggioramento?
ma la domanda che + di tutte mi preme è questa: se le analisi dovessero peggiorare, o ora o tra qualche settimana (ripeterò le analisi settimanalmente..) c sarà il tempo di intervenire (con un cesareo immagino) o certe cose non potranno essere prevenute o scongiurate in tempo? ho letto di diverse storie di trombosi placentari, dove i bimbi il giorno prima si muovevano e il giorno dopo erano senza battito. è il mio terrore... dalle eco di accrescimento tutto funziona bene, la bimba cresce e sembra le arrivi buon afflusso di sangue anche se l ultima volta che sono state controllate le arterie era il 6 ottobre. ma se un coagulo di sangue le arriva alla placenta?? ci sono segni che avvertirò che qualcosa nn sta andando? la bimba si muove molto, meno male.. inoltre dovrò sospendere la cardioaspirina settimana prossima.. davvero l eparina basterà a nn far correre rischi alla mia piccola?

spero risponda alle mie domande, e mi scusi l insistenza...
saluti

[#6]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Guardi , Signora, lei stà vivendo male questa situazione ; io più che tranquillizzarla, anche con risposta quasi immediata ( scherzo , sono al computer a quest'ora ) non posso fare . Le sue paure , il pensare a trombosi placentari ed addirittura a come intervenire, non ha senso ; le dico che sono esami normali per una gravidanza, dove alcuni valori possono aumentare proprio in funzione di questa. CErchi di stare serena, di pensare ad altro; ripeta le analisi e, se vorrà, ce lo faccia poi sapere. Stia serena
Un saluto

A. Baraldi

[#7] dopo  
Utente 126XXX

va bene le farò sapere.. grazie ancora

[#8] dopo  
Utente 126XXX

buonasera.. analisi ritirate... peggiorate in una settimana....

d-dimero 1498
atIII 71%

non so + cosa pensare... ho paura...

[#9]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Signora, io non sò perchè lei reagisce in questo modo. Nella gravidanza è presente uno stato di ipercoagulabilità del tutto FISIOLOGICO. Il D Dimero tende progressivamente ad aumentare e l'antiotrombina può diminuire, il tutto è perfettamente fisiologico. Lei , ormai, è quasi vicina al parto , è normale che si abbia questa situazione. Ma perchè non contatta anche il suo ginecologo che la potrà direttamente tranquillizzare ?
Un saluto

A. Baraldi

[#10] dopo  
Utente 126XXX

buonasera, dopo le ultime analisi l ematologo che mi segue ha deciso di cambiare la terapia... non + un iniezione di seleprina 0,6 ma 2 iniezioni al giorno di seleparina 0,4... mi ha detto di ripetere le analisi dopo una settimana, cioè ieri, e i valori sarebbero notevolmente migliorati.. tuttavia la situazione che mi trovo davanti è la seguente:
piastrine passate in una settimana da 218 a 160
d-dimero passato in una settimana da 1521 a 1524
fibrinogeno passato in una settimana da 620 a 623
pt passato in una settimana da 0,91 a 0,88 (il ratio) e da 0,92 a 0,89 (INR)
ptt passato in una settimana da 1,07 a 1,26
atIII passata in una settimana da 73% a 65%
omocisteina andata oltre il limite (il mese scorso era a metà del range e quello prima sotto il limite....) a 9,3 nonostante la folina a stomaco vuotissimo con anche due ore di digiuno dopo..
l ematologo è all estero per un congresso, e il mio ginecologo non se la sente di prendere una decisione senza il parere dell ematologo, pur ritenendo le analisi preoccupanti.... non so + a chi credere.

[#11]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Le piastrine possano diminuire in gravidanza e succede spesso ; riguardo gli altri valori D dimero e fibrinogeno sono stabili ed anche gli altri valori hanno oscillazioni perfettamente compatibili con il suo stato. Riguardo l'omocisteina ci fornisce , per favore, i valori di riferimento del laboratorio perchè see espresso in micromoli /L và da circa 5 a circa 14, ecco perchè le chiedo i valori di riferimento.
Un saluto

A. Baraldi

[#12] dopo  
Utente 126XXX

per l'omocisteina i valori di riferimento erano circa tra il 3 e l'8.

Fibrinogeno e d-dimero stabili e atIII in ulteriore discesa, nonostante l'aumento della terapia, cosa possono comportare?

[#13]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Allora , Signora , le ribadisco quanto da me detto in precedenza e cioè di stare tranquilla; i valori degli esami sono sostanzialmente stabili, non devono preoccupare, è normale che l'antitrombina in gravidanza possa scendere per la situazione di ipercoagulabilità propria della gravidanza; la invito nuovamente a stare tranquilla, la sua situazione è propria di una donna in gravidanza
Un saluto

A. Baraldi

[#14] dopo  
Utente 126XXX

buongiorno, rileggo tutto quanto e non so se ridere o se piangere! ricordo l ansia di quei giorni... ma le racconto il finale.. a 38 settimane hanno preferito indurre il parto (non x il mio stato di ansia eeeeh :D ) ma xk davvero sembrava che la situazione coagulativa mista a aumenti e diminuzioni improvvise d pressione, nn fosse delle migliori... dopo 2 applicazioni d gel e 12 ore e mezza d travaglio la mia piccola è nata. 3220g x 51 cm. niente trombosi placentari, ma una pupotta sana urlante e meravigliosa che ora ha 4 mesi. ancora grazie, avere un medico che nn t conosce e comunque ti supporta (e sopporta) a volte è davvero utile.

[#15]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sono felice per lei e per la piccola. Tanti cari auguri
Un saluto

A. Baraldi