Utente 435XXX
buongiorno,
ho 33 anni.ho avuto una gravidanza interrotasi il 6 agosto scorso a causa della varicella - almeno così si presume... ho una mutazione dell'MTHFR in omozigosi, mentre gli altri fattori della coagulazione sono a posto. avevo iniziato la profilassi con clexane 4000 al primo giorno di ritardo.da quando ho scoperto la mutazione ho preso in successione: normocis, folina 5. sono piuttosto confusa. un medico mi ha detto che l'acido folico nn va preso con omocisteina nella norma, come è la mia. altri invece mi hanno detto che va presa la folina. poi leggo che la folina nn serve nel mio caso, ma servono altri preparati, precursori dell'acido folico (prefolic, levofolene). insomma, non so che cosa scegliere, tanto più in vista di una nuova eventuale futura gravidanza.
grazie moltissimo della risposta.

[#1]  
20563

Cancellato nel 2010
la mutazione del gene produce un enzima transferasi che funziona meno bene del normale e in carenza di folati puo' portare all'accumulo di omocisteina, l'omocisteina e' direttamente lesiva per i vasi e puo' predisporre a trombosi.

Se la sua omocisteina e' normale, il rischio non c'e' e il soggetto appare compensato. Poiche' la gravidanza richiede piu' folati va bene il supplemento di folati, mentre non mi sembra indicata la profilassi antitrombotica co neparina se l'omocisteina non e' aumentata.

In definitiva i folati prevengono primariamente l'insorgenza di un fattore di rischio (iperomocisteinemia) mentre il clexane preverrebbe secondariamente la trombosi, se l'omocisteina si fosse gia' elevata.

naturalmente questo in teoria, poi va valutato il quadro dal vivo con tutti dati disponibili.

[#2] dopo  
Utente 435XXX

grazie dottore, è stato molto chiaro. buona serata, S.