Utente 662XXX
Buongiorno Dottori.
Sono un ragazzo di 31 anni, e da un anno circa mi è stata diagnosticata la tiroidite di Hashimoto. L ultimo controllo fatto è di circa un anno fa, dove si evinceva la malattia ma nonostante questo la mia tiroide funzionava perfettamente e quindi il dottore che mi segue ha ritenuto giustamente opportuno aspettare L inizio della terapia. (Se utile ho un gemello con la stessa patologia ma già in cura con farmaci).
Vi scrivo perché è da quasi un anno che ho notato dei grossi problemi sul mio fisico. Oltre al soffrire il freddo (ho addirittura attacchi di tremori quando entrò la mattina nella macchina fredda), ma so che è un problema legato alla tiroide, ultimamente il mio più grosso problema è la perdita di peso e L impossibilità di recuperarne.
Faccio attività fisica più o meno costante (palestra, peso), con un impegno medio in quanto in circa dieci anni il mio fisico non ha mai risposto molto agli stimoli.
Attualmente però, nonostante mangi molte volte al giorno, dallo snack al pranzo e la cena, compresi di dolcetti e co, dai 61kg che pesavo un anno fa sono arrivato ai 55-57. Chiunque mi veda mi dice che sembro anoressico. Ho perso muscolatura su braccia e gambe in modo evidente, e tantissimo il sedere. Non è una questione solo estetica, L aver perso “massa” nelle natiche mi provoca L effetto “copertone sgonfio”, ovvero quando sto seduto spesso succede che le due natiche si affloscino una sopra L altra (chiedo scusa ma non so come spiegarlo).
La mia dieta è equilibrata tra proteine, carboidrati e grassi di ogni tipo.
Purtroppo essendo intollerante al lattosio cerco di evitarlo in forme liquide fresche, ma senza troppi problemi per quanto riguarda le preparazioni. Se può essere utile, soffro moltissimo di colon irritabile. Ogni volta che mangio qualsiasi cosa parte una sinfonia dalla pancia in generale di gorgheggi imbarazzanti, e puntualmente ogni mattina soffro di diarrea (mangio un kiwi a sera, non mangiandolo divento subito stitico e non evacuo anche per giorni)
Fine settimana farò nuovamente tutti gli esami del sangue per tiroide e non solo.

Vi è mai capitato dottori un paziente con una sorta di ipertiroidismo e svuotamento “strutturale” pur avendo la tiroidite di Hashimoto?
Faccio presente se utile che 10/12 anni fa ero sovrappeso (circa 80kg, poi sceso a 60kg solo con dieta e mai più ripresi. Purtroppo non sono sodissimo ed ho un po’ di pelle in eccesso sul addome, quindi questo ulteriore svuotamento mi inflaccidisce ancora di piu)

Grazie davvero a tutti per le risposte

[#1] dopo  
Dr.ssa Paola Mossa

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Buongiorno, la tranquillizzo subito sul fatto che la tiroidite autoimmune non è responsabile elle problematiche da lei descritte. Sicuramente lei beneficerebbe di una valutazione gastroenterologica che servirebbe ad escludere fattori di mal assorbimento del cibo( utile l esclusione di una malattia celiaca che qualche volta si associa alla tiroidite autoimmune).il dimagramento da lei ottenuto in passato è sicuramente un altro fattore importante poiché potrebbe aver portato a perdita di massa muscolare responsabile del quadro da lei descritto, direi che un aiuto nutrizionale qualificato le sarebbe ugualmente utile
Spero di esserle stata utile, un saluto
Dottssa Paola Mossa
Dr.ssa Paola Mossa

[#2] dopo  
Utente 662XXX

Gent.ma Dott.sa Mossa,
La ringrazio e mi scuso per il ritardo della mia risposta, nel frattempo mi sono anche ammalato di polmonite
Pochi giorni dopo la mia richiesta qui su Medicitalia ho fatto gli esami completi, compresi mts, hiv, elettroforesi proteica, tiroide etc.
Tutto perfetto, VES valore 3. Ho solo un po’ alto il colesterolo buono (HDL 86, prima 67)
Le riporto anche i valori TSH: ora 4.39, gennaio 2018 2.47, febbraio 2016 3.46, settembre 2015 6.03. Tiroxina libera 1.16.

Per quanto giustamente Lei mi consigliava, ho eseguito nel 2015 esame per celiachia comprensivo di gastroscopia per escludere anche Helycobacter, tutto negativo. Risulto solo altamente sensibile al glutine (immagino sia questo e il lattosio a darmi problemi digestivi/colon)

Come già anticipato non appena il lavoro me lo permetterà, non prima di aprile, farò la visita di controllo col mio endocrinologo per capire se devo iniziare il trattamento per la Hashimoto. Appena mi riprenderò dalla polmonite proverò a cercare un buon nutrizionista come mi suggerisce per il problema del dimagrimento.

Ha altro da potermi consigliare?

Grazie ancora!