Significato di mucosa trofica e esito gastroscopia

Buonasera, 59 anni uomo (ex fumatore, da 10 anni assumo cardioaspirina giornalmente causa angioplastica e stent coronarico pratico regolare attività sportiva, dieta mediterranea e solo vino ai pasti che ora ho eliminato del tutto e niente caffè) a seguito di gastroscopia eseguita 17-01-2024 consigliata dal gastroenterologo (premetto che anche in passato ho sofferto di reflusso ernia ietale e gastrite) in quanto sto accusando disturbi alla bocca dello stomaco zona apigasteica non bruciori ma fastidio dolore e qualche fitta ogni tanto sotto le costole e senso di pesantezza pancia gonfia e nonostante il riguardo che ho sia a pranzo che a cena e la terapia assunta (lucen 20 mg a digiuno al mattino e 20 mg la sera prima della cena, Anurc reflux dopo il pranzo e la cena) la sintomatologia rimane e son passati già’ 2 mesi.
Nel frattempo eseguito una colonscopia (asportati 2 polipetti benigni) e ecoaddome completo e Risonanza Magnetica addome superiore con e senza contrasto per escludere altre problematiche tutti negativi.
Esami del sangue nella norma.
Riporto esito gastroscopia
Esofago canalizzato, indenne da lesioni.
Giunzione squamocolonnare ed esofago gastrica coincidenti a circa 38 cm dagli incisivi.
Cardias beante per ernia jatale di circa 2 cm.
In stomaco scarsa quantità di liquido di secrezione limpido.
Corpo e fondo nella norma (biopsie campione 2).
Angulus indenne da lesioni.
In antro strie iperemiche convergenti al piloro
(biopsie campione 1).
Bulbo e DII nella norma.
Istologico: Diagnosi istologica
1.
Mucosa gastrica di tipo antrale.

Gastrite cronica di grado lieve quiescente.

Mucosa trofica.

Helicobacter pylori assente.

T-57600 M-43000
2.
Mucosa gastrica di tipo corpo/fundico.

Mucosa nei limiti della normalità.

Helicobacter pylori assente.

T-57500 G-A460.
Alla luce di quanto emerso mi chiedo il significato di mucosa trofica e se è qualcosa di preoccupante che potrebbe portare a qualcosa di molto più grave?
Secondo voi se questi disturbi che mi stanno causando disagio persistono sarebbe opportuno ripetere la Gastroscopia per esser sicuri che non ci siano in atto dei cambiamenti gastrici pericolosi e per essere più tranquilli?
In ogni caso un particolare grazie dell’attenzione.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.2k 1.1k 12
Solo lieve gastrite.
Trofica significa che sta bene.
Vuole fare una seconda gastroscopia????
È solo questione di terapia da modificare.
Ne parli con il suo gastroenterologo.
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
Utente
Utente
Buongiorno Dott. Bacosi e grazie della celere risposta, quindi mi sembra di capire che ho una parte di stomaco infiammata che mi sta dando tutti questi dolori in zona epigastrica compreso il gonfiore di pancia unità ad una minima ernia iatale. Nonostante dopo 3/4 ore dai pasti e anche a stomaco vuoto ho sempre qualche piccola eruttazione e non riesco però a capire se sono causate dal reflusso oppure no in quanto nel referto la parola se io soffro di reflusso non viene menzionata ? Quindi a suo parere di allarmante per ora non c’è nulla, devo solo ritornare dal gastroenterolo e proseguire con gli IPP sperando in un miglioramento magari con aggiustamento della terapia? Grazie
[#3]
Utente
Utente
Mi scusi un ultima domanda, da come riporta il referto In stomaco scarsa quantità di liquido di secrezione limpido. Le chiedo gentilmente se i Gastro protettori che sto assumendo attualmente secondo lei potrebbero peggiorare la situazione ? Grazie infinite della sua attenzione.
[#4]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.2k 1.1k 12
In che senso?

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#5]
Utente
Utente
Buongiorno dottore, forse mi sono spiegato male io. Siccome che nel referto hanno notato come hanno scritto scarsa quantità di liquidò di secrezione limpido che presumo io si riferiscano agli acidi presenti che sono scarsi. In questo caso io assumendo il Gastoprotettore già’ da 2 mesi non sto aiutando troppo a ridurre la produzione di acido? E forse è il caso di smettere di assumerli? Il problema è che non ho notato miglioramento e ho sempre i dolori bruciori zona epigastrica sinistra alla bocca dello stomaco. In ogni caso ho fissato un ennesima visita col gastroenterologo per cercare una soluzione sperando che la possa trovare. Grazie
Dieta

Tutto su dieta e benessere: educazione alimentare, buone e cattive abitudini, alimenti e integratori, diete per dimagrire, stare meglio e vivere più a lungo.

Leggi tutto