Utente 212XXX
Sono un ragazzo di 26 anni, alto 1,87m e peso 75Kg. Non fumo, non bevo roba gassata e ne alcolica. Da circa 15 giorni ho notato una ipersalivazione che mi porta a deglutire molto spesso (soprattutto dopo mangiato) e ad eruttare di conseguenza abbastanza spesso. Tengo a precisare che la saliva è molto fluida (tipo quando si ha l’acquolina in bocca) ed è di colore normale. Ho eseguito una visita otorino laringoiatra con l’esporazione dal naso tramite un sondino: tutto ok. Quale possono essere le cause e le relative cure?
Grazie infinite

[#1] dopo  
Dr. Benedetto Battaglia

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gen.le utente, analizzando i segni e i sintomi che ha correttamente riferito, credo che il suo quadro clinico sia da riportare ad una probabile ernia iatale; tale tipo di patologia non è assolutamente grave, stia tranquillo, le consiglierei una visita dal Gastroenterologo.
rimango a sua disposizione
cordiali saluti

Dr. B. Battaglia
Dr. Benedetto Battaglia
Chirurgia Generale ed Oncologica
www.benedettobattaglia.it

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Piazza

28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
Scialorrea (tipo quando si ha l’acquolina in bocca)ed eruttazione possone essere sintomi legati alla patologia da reflusso ma non sono specifici! La invito a contattare un Gastroenterologo.Anche perchè l'otorino che doveva vedè?
Cordialmente
Dr.Giovanni Piazza
Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com

[#3] dopo  
Utente 212XXX

Può una ernia iatale formarsi dall'oggi al domani o ci sono delle cause che portano a tale formazione(sforzi, cibo etc)...in famiglia nessuno soffre di tale patologia

[#4] dopo  
Dr. Benedetto Battaglia

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gen.le utente, ci possono essere tanti e differenti motivi che giustifichino la comparsa di un'ernia iatale (congenite, BPCO, iatrogene, etc, etc), inoltre bisognerebbe valutare l'entità e la tipologia di ernia di cui potrebbe essere affetto.
Si rivolga ad un buon gastroenterologo per una disgnosi tempestiva ed una terapia adeguata.
codiali saluti
Dr. B. Battaglia
Dr. Benedetto Battaglia
Chirurgia Generale ed Oncologica
www.benedettobattaglia.it

[#5] dopo  
25413

Cancellato nel 2013
Gentile Utente,
nella gran maggioranza dei casi la scialorrea è legata ad un problema del cavo orale. Molto meno frequentemente può essere dovuta ad una patologia esofagogastrica (tipo diverticoli esofagei, malattia da reflusso...).
Lei non cita altri sintomi, quindi ne deduco che NON abbia pirosi (bruciore) o dolore retrosternale (al centro del petto) o epigastrico (alla "bocca dello stomaco"), né sensazione di reflusso acido, né altri sintomi tipici della malattia da reflusso (GERD). E' vero che in circa il 10% dei casi la GERD si presenta con sintomi ORL, ma proprio per la aspecificità dei suoi sintomi metterei la GERD per ultima in ordine di probabilità.
Non molto probabile mi sembra anche la diagnosi di diverticoli esofagei, già di per se una patologia abbastanza rara. In quel caso avrebbe infatti anche disfagia (cioé difficoltà a deglutire) e rigurgito. Ma in caso di diverticoli dell'esofago la scialorrea è molto frequente.
Le cause in assoluto più comuni della scialorrea sono le patologie del cavo orale (aftosi, polipi, ulcere varie...), ma l'otorino le avrebbe viste!!!
Restano le malattie dei denti: si è fatto visitare da un odontoiatra di recente?
Qualora anche queste ultime potessero essere escluse, potrà passare ad escludere le malattie dell'esofago e dello stomaco, mediante una radiografia con mdc delle prime vie digerenti.
Resto a sua disposizione

Giovanni D. Tebala
gtebala@medicitalia.it

[#6] dopo  
Utente 212XXX

Ringrazio a tutti i dottori per le varie ipotesi... ho effettuato una gastroscopia e mi è stata diagnosticata una piccolissima ernia iatale da scivolamento ma talmente piccola che il gastroenterologo era indeciso se inserirla nella diagnosi...comunque, a suo dire, nulla di preoccupante...

grazie di nuovo

[#7] dopo  
25413

Cancellato nel 2013
Gentile Utente,
come preventivato... Il suo problema va ricercato altrove.
Si faccia vedere da un odontoiatra.
Saluti
Giovanni D. Tebala