Utente
Gentili medici, sono un ragazzo di 29 anni conscio della sua lieve gastrite dovuta ahimè al grandissimo helicomaleficobacter pylori eradicato a suo tempo e curato poi con pantorc 10 mg x 2 mesi.

il tutto passa, ed io vivo felicemente fino ad un anno e mezzo fa, ove mi vedo costretto a recarmi all ospedale per un crampo fortissimo e lunghissimo all'addome superiore.

ecco che iniziano le visite, gastroscopia con verdetto identico al precedente, a parte l elicobacter.

mi consigliano di nuovo cura con omeoprazen 20mg x 2 mesi, prolungata a 4mesi, prolungata poi all'infinito.


con il farmaco le cose migliorano ma non svaniscono come accadde la prima volta...fino a quando, il 12 gennaio di quest anno, ho cominciato ad accusare nausea, vomito, ma soprattutto un dolore puntorio fortissimo all0addome sup destro, che mi costringe a chiamare l'ambulanza.

mi consigliano 20mg x 2 di omeprazen x 2 settimane..ma già al 3o giorno le cose peggiorano e quindi mi danno il pantorc senza beneficio.

faccio la gastro ed è tutto a posto ovvero lieve gastrite, faccio l'ecografia ed anche li nulla.

per intenderci non ho nulla, ma proseguo ad avere malissimo alla parte alta del alta dello stomaco. decido di interrompere l'omeprazen e per 4 giorni tutti i dolori svaniscono!!
da ieri però è ricomparso il tutto....
il mio dolore è sempre costante, come se fosse alla superficie dell'addome ed un po' sulle costole..e sembra che nemmeno i farmaci funzionino anzi....


alla luce del fatto che esami del sangue, egds completa e gastro appena fatte sono in regola, (a parte uno psicologo, visto che sto impazzendo) cosa puo' scatenarmi sto dolore costante e permanente? è come se venissi trafitto da spilli immani...

non so piu cosa fare....


è possibile che sia l'omeprazen a causarmi questo disturbo importante?


grazie mille


alex

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,
dalla sua descrizione non trovo l'utilità dell'omeprazolo e dell'eradicazione dell'Helicobacter (ha fatto anche gli antibiotici ?). Potrebbe trattarsi di colon irritabile accompagnato da forte meteorismo con sindrome della flessura epatica (distensione del colon dai gas intetsinali). Il suo intestino è regolare o stitico ?

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore, grazie per la solerte risposta ^^

La cura helicobacter con pariet la feci 5 anni fa con beneficio immediato insieme ovviamente alla cura antibiotica.





Il colon irritabile effettivamente mi è stato diagnosticato come possibile causa dei miei malesseri di un anno e mezzo fa (diarrea a volte con sangue vivo, dolore basso ventre sinistro). Questo è sotto controllo con una dieta priva di lattosio, latticini ed insaccati e derivati del latte:
da quando infatti li evito, non ho piu' alcun problema sotto quel profilo e vado bene di corpo :).


Ho continuato a prendere l'omeprazolo sotto consiglio medico (quindi un anno e mezzo di terapia) ma dalla fine di gennaio, sono andato al pronto perchè avevo forte nausea, dolori allucinanti 24/24h a tutta la fascia alta dell'addome: gli accertamenti non hanno evidenziato nulla, l'eco completa era ok, la gastro non evidenziava nulla di nuovo e non c'era l'elicobacter. Il gastroenterologo ha raddioppiato la dose dell'omeprazolo ma dopo tre giorni ho sospeso perchè i dolori si sono esacerbati ancora di piu'.

Quindi riassumendo: oggi ho un quadro clinico completo che non desta alcuna preoccupazione a livello "tecnico" ma mi trovo comunque ad aver un dolore spilloso che parte dalle coste e prende tutta la fascia alta del mio addome (o il contrario..non riesco a capire). non mi fa male se "pigio", se mi piego...è un dolore che sembra molto superficiale, migliorato da martedi', giorno in cui ho provato ad evitare di prendere l'OMEPRAZEN, avendo ricevuto gli esiti dell'ecografia e gastroscopia che erano a posto.

Considerato che obbiettivamente non ho alcun tipo di patologia organica a parte una LIEVE gastrite, puo' essere stato l'omeprazolo oppure ci sono aspetti che non ho ancora valutato?

Qualcuno consiglia lo psicologo per esempio, ma io ho notato che sabato, UNICO giorno in cui sono stato veramente bene, non ero nè triste nè depresso...:)

grazie mille per l'eventuale risposta


Alex

















[#3] dopo  
Utente
uh chiedo scusa! ho scritto ipocondrio -.- è epigastrio, mi sa che dovevo andare a dormire e formulare tutto questa mattina da riposato



Grazie mille

Alex

[#4] dopo  
Utente
prova, prova

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>> Considerato che obbiettivamente non ho alcun tipo di patologia organica a parte una LIEVE gastrite, puo' essere stato l'omeprazolo oppure ci sono aspetti che non ho ancora valutato? <<


Il farmaco a questo punto va sospeso e personalmente considero che il disturbo possa essere determnato da un colon irritabile nel cui contesto si sviluppa la "sindome della flessura epatica (distensione del colon dai gas intestinali).







Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottore, grazie per la risposta.

Esiste qualche cura in grado di alleviare i sintomi? io a volte sono costretto a sospendere la guida se sono in macchina, oppure a sdraiarmi onde evitare di stare peggio, visto che in qualche occasione mi è capitato che il dolore all'addome sfociasse in tachicardia (sicuramente dovuta al mio status psicologico di completa insicurezza nel controllo del dolore stesso).

questa patologia mina particolarmente il lato sociale/lavorativo...



grazie mille

Alex


[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe provare con la trimebutina e con prodotti a base di siemeticone e carbone vegetale.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Gentile Dottore, graziemille per la risposta.

I medicinali che mi ha proposto gentilmente, li ho utilizzati all'insorgere del mio problema 1 anno e mezzo fa, se Siemeticone significa gadral ma era poco efficace e quindi mi hanno indirizzato sull'omeprazen che peraltro ora non riesco piu' ad assumere.

praticamente le ho provate tutte e l'unico che funzionava alla dose da 20mg era appunto pantoprazolo oppure omeprazolo, ma sembra che questi ad oggi, mi provochino piu' dolori che benefici.


il carbone vegetale lo utilizzo ancora, mentre la trimebutina (ho guardato su internet) me l'avevano prescritta per una sospetta prostatite...si perchè mi avevano diagnosticato colon irritabile, prostatite e gastrite tutto insieme...(dopo i vari accertamenti ovvio..) quando 1 settimana prima mi arrampicavo fino sui muri da quanto stavo bene :D (misteri del corpo umano)



non so piu' dove sbattere la testa: potrei asserire di sentirmi in colpa nei confronti dei miei genitori, per quali dovrei essere io il bastone d'appoggio e non il contrario, senza considerare che la problematica diventa influente sul campo lavorativo...

Ma a Lei è mai capitato di avere un paziente che non rispondeva positivamente a queste cure (tra cui l'omeprazen) che sembra facciano miracoli con tutti?che fanno le persone che hanno sempre dolore all'esofago?

chiedo scusa per la rottura

Alex

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Presumo che nel suo iter diagnostico sia stata eseguita un'ecografia addome completo allo scopo di escludere dei calcoli alla colecisti o ai reni. Corretto ?



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Gentile Dottore, esattamente.

ho fatto 2 settimane fa l'eco completa addome con esito negativo di qualsivoglia forma di anomalia.


Aggiungo inoltre che stamattina alle 6.00 mentre sognavo di mangiare una torta ( un sogno ormai ahah), mi sono svegliato con un bruciore allucinante fino in gola e nausea+ crampi alla bocca dello stomaco, tachicardia e tremori (piu che altro scossoni) allucinanti.

Ho fatto in modo da non svegliare nessuno. Mio padre (ex infermiere) ha l'orecchio fino e si alza, decide di portarmi al prontosoccorso, dicendomi ovviamente che sono fissato e questa è agitazione.


il medico di turno mi ha fatto un po' di domande, poi mi ha spiegato che potevo avere uno splendido reflusso-gastroesofageo. A quel punto, in maniera molto sicura, mi ha detto che avrebbe risolto tutto cosi':

1 lansox 30mg al mattino, 1 domperizone 30 min prima di mangiare, 1 gaviscon dieci minuti dopo pranzo e cena e due prima di andare a dormire.


Mi ha spiegato che dovevo proteggere la parte alta dell'esofago e il "tubo" (chiedo scusa) da dove degluttisco: con il gaviscon 10 min dopo pranzo e 1 bicchiere di acqua, la schiuma prodotta dallo stesso, andava a proteggere le pareti piu' alte.


era molto sicuro. inoltre mi ha chiesto quale pazzo mi diede l'omeprazolo da venti mg per 1,5 anni.

Questo è quanto....
è una situazione stranissima al limite della sopportazione con un dolore che sta veramente rompendo (e fa veramente male)


scusi ancora il disturbo


ps: lunedi' devo andare a fare il provino per "the money drop" a milano (200km da qui) -.- spero di non stare male uff


[#11] dopo  
Utente

Proseguendo con la terapia indicata, sempre soliti maledetti disturbi.

il lansoprazolo, omeprazolo, pantoprazolo il mio corpo probabilmente non li regge piu' credo...smettendo l'assunzione sto meglio ma poi devo fare i conti con i crampi e l'acidità...e tutte le conseguenze del caso.


che posso fare ?

[#12] dopo  
Utente
Scusate, c'è qualcuno che possa avere un'idea a riguardo?

ma l'esofagite da reflusso puo' sovrastare l'effetto dei medicinali?

grazie ancora.


[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi scuso, ma avevo perso il consulto ....

Ritornando a noi, da quanto deduco c'è da definire la questione del reflusso. Se prende i farmaci (omeprazolo, ecc.) va bene ma subentrano però i disturbi addominali. Potrebbe allora provare con la ranitidina 300mg e valutare l'effetto. Se dovesse non avere efficacia allora è utile approfondire lo studio sul reflusso con una pH-impedenzometria esofagea. Con tale esame è possibile valutare la reale presenza/entità/qualità/estensione del reflusso e la sua responsabilità sui sintomi.


Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
gentile Dottore,

grazie per la risposta e non si preoccupi! ci sono milioni di consulti!

E' vero che gli inibitori di pompa possono occultare l'elico? perchè il gastroenterologo non me lo ha detto ed io ho preso l'omeprazolo senza curarmene....potevano dirmelo xo'

comunque si ho dovuto sospendere il lansox 30 mg dopo 3 giorni, causa dolori addominali sordi, come già mi aspettavo.

prendo gaviscon compresse e il peridon.

Per esempio qui c'è un grave problema di tipo logistico: ho chiesto la ranitidina mercoledi' scorso, mio padre è andato a parlare al dottore (io lavoro un sacco purtroppo ed ho perso anche un sacco di giornidi lavoro) ma il medico non vuole prescriverla, dice che non cambia nulla (sbaglio o posso prenderla per conto mio??). Ormai sono tutti dell'idea che ho bisogno di uno psicologo. Io non capisco piu' nulla.


stanotte,esordio di mega bruciore che mi è arrivato fino in gola, avrei volentieri chiamato sia dottore che gli altri per far loro vedere che non ho problemi psicologici (ho passato qualche giorno direi in buono stato e facevo l'imbecille come un tempo :D), ma che è la patologia che mi porta ad essere giu' di morale. (provino a guidare loro con sto coso, per mesi, poi mi vengano a riferire)

ma è possibile che la gastro non sia stata effettuata correttamente?

Se possibile prendere ranitidina senza ricetta, proverò anche questa possibilità.

comunque non posso credere che una lieve gastrite provochi tutto questo (oggi a lavoro sono un'ameba).

Ho notato che il venerdi' scorso mangiai delle polpette che mi bruciarono subito lo stomaco e la mattina finii al pronto col reflusso,

mentre ieri ho mangiato 2 fettine di vitello impanate al forno e stanotte puntualmente ho avuto il disturbo (dolore centro schiena allucinante oltre a tutto il resto).

durante la settimana mangio solo pasta in bianco (fra colon irritabile e sta schifezza di reflusso non so nemmeno come alimentarmi...dalle tabelle ci sono alimenti che posso mangiare x la gastrite e non per il colon e vicerversa. che pizza!)

Ps: io fumo, sto cercando di smettere. So benissimo che condiziona il mio stato di salute


Comunque noto dei peggioramenti ogni giorno che passa!

scusi ancora il disturbo Dottore!

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
... (se lei riuscisse ad essere più sintetico sarebbe un grosso guadagno per tutti).

A più tardi ...(con un pò di calma)..

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Va bene, pensavo che piu' elementi potessi riferire e meglio sarebbe stato!


grazie mille

Alessandro

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non si preoccupi dell'Helicobacter (che non ha alcuna funzione sul reflusso) e prenda pure la ranitidina.


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Va bene Dottore!

grazie mille...

Eventualmente Le farò sapere il risultato!


Alessandro

[#19]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. A risentirci.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#20] dopo  
Utente
Gentile dottore, mi è passata la gastrite anche grazie allo psicologo ed ai suoi consigli. spettacolo!

[#21]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi fa molto piacere. Auguroni....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it