Utente 222XXX
Gentile Dottore,
Da una settimana c.ca accusavo acuti dolori al ventre (immediatamente dopo il risveglio) con frequente espulsione d’aria e defecazione dolorosa, ma si esaurivano completamente nel corso della mattinata. Ieri (25/03) avevo espulso molta aria, anche se avevo accusato meno dolore. Inoltre, ero stato invitato a un pranzo e, con la coda tra le gambe, ci sono andato. Il cibo era tutto genuino e, quindi, ho mangiato tranquillamente delle tagliatelle con il ragù di coniglio, ricci di mare (non molti, ma solamente cinque o sei) e un’arancia. Dopo il pranzo mi sono sentito meglio e mi sono recato nel centro del mio paese per passeggiare. Verso le h 20:30, mentre assistevo a un concerto di musica classica, ho iniziato ad avvertire dei forti dolori al basso ventre, con espulsione d’aria. Mi sono recato frettolosamente a casa, dove ho manifestato una scarica di diarrea. Io ho assunto immediatamente una compressa di Bimixin e, in seguito, una di Plasil (non avvertivo nausea, però). Questa mattina ho manifestato un’altra scarica (meno intensa della prima) e, dopo aver contattato il medico, ho assunto una seconda compressa di Bimixin e una di Spasmomen. Adesso mi sento decisamente meglio, anzi, non ho mai perso l’appetito né avvertito nausea. Secondo Lei di cosa può trattarsi? Potrebbe trattarsi di una virosi intestinale o, più semplicemente, di sindrome del colon irritabile? Potrebbe essere legata al cibo ingerito, compresi i ricci di mare? Potrei manifestare nuovi episodi simili a questo? Potrebbe comparire anche il famigerato vomito (Io, nel 2009, contrassi una violenta forma intestinale, con vomito e diarrea, però prima dell'exploit finale, il virus si era manifestato con frequenti episodi di diarrea e nausea, le quali si attenuavano dopo breve tempo)? Fino a quando devo assumere le compresse di Bimixin?
La ringrazio per la precedente risposta e le porgo i miei più cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
>> Potrebbe trattarsi di una virosi intestinale o, più semplicemente, di sindrome del colon irritabile? Potrebbe essere legata al cibo ingerito, compresi i ricci di mare? Potrei manifestare nuovi episodi simili a questo? <<


Gentilissimo,

ogni opzione può andare ... bene. Nel senso che possiamo trovarci in ognuna delle possibilità elencate. . Al momento direi di valutare il decorso e continuare ancora per alcuni giorni con la terapia prescritta dal suo medico. Assumerei inoltre dei prodotti per il meteorismo (simeticone, carbone vegetale) e dei probiotici.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

non sapendo quale post leggerà, avendole già risposto al suo quesito odierno (presente in una richiesta di consulto precedente) che ora riporta pari pari nell'attuale richiesta di consulto,
le rispondo riportando quanto scrittole:

"credo che il suo meteorismo sia una realtà, come ritengo sia alta la possibilità del colon irritabile.
Sui ricci di mare le dico che è possibile, anche avendone mangiati cinque o sei, manifestare diarrea.

Saluti."
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#3] dopo  
Utente 222XXX

Gentile Dottore,
questo pomeriggio mi sono recato da una mia amica (dalla quale mi ero recato anche venerdì scorso), la quale mi ha riferito di non essersi sentita bene nella notte tra lunedì e martedì (26-27/03) e di aver manifestato vomito e diarrea. Io ho manifestato quel breve episodio, di cui le ho accennato nello scorso consulto, con due scariche di diarrea e crampi addominali, che sono svaniti, però, non appena sono cessate le scariche (da c.ca una settimana accusavo dolori addominali, con frequente espulsione d’aria). Fino a questa sera ho assunto una compressa di Bimixin, per ristabilire “l’equilibrio”, ma da domani interrompo la terapia. Il Bimixin è un antibiotico e, di conseguenza, protegge lo stomaco anche da eventuali attacchi esterni da parte di altri virus? Avendo assunto quest’ultimo ho eliminato definitivamente il virus, oppure potrei manifestare nuovi episodi di diarrea e/o vomito? In merito alla visita di questo pomeriggio, il rischio d’aver contratto qualcosa (o meglio qualcos’altro) è alto? Potrebbe essere stato lo stesso virus a provocare in noi (io e la mia amica) questi episodi di diarrea e, nel suo caso, di vomito (potrebbe essere stata contagiata da me)? Potrei ritenermi immunizzato? I giramenti di testa possono essere un sintomo di un virus intestinale?
La ringrazio per la Sua risposta e Le porgo nuovamente i miei più cordiali saluti.

[#4] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
Non posso condividere questo suo ultimo scritto poichè denota quello che un paziente non deve fare, ovvero l'automedicazione, non avendo le conoscenze necessarie per sapere, ad esempio, che gli antibiotici non eliminano virus ma batteri.

Credo che sia per lei opportuna la visita medica del suo curante che possa così orientarla correttamente.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Avendo partecipato al consulto mi sento in dovere di intervenire e rafforzare il concetto espresso dal dott. Quatraro. Credo sia utile che si rivolga al suo medico o ad un gastroenterologo per fare chiarezza sui suoi disturbi e sulla corretta modalità terapeutica.

Cordialmente




Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 222XXX

Gentile Dottore,
Intendevo dire che il medico curante mi aveva prescritto il Bimixin, ma, inoltre, mi aveva detto di assumerlo per un paio di giorni al massimo. Infatti ho assunto cinque compresse di Bimixin nell'arco di due giorni e mezzo. Il mio medico si è mostrato reticente in merito ai miei problemi, ergo vorrei da Lei un consiglio, ossia se i miei problemi sono dovuti a un virus oppure no. Io non posso assentarmi dal lavoro (insegnante di Latino e Greco) e, di conseguenza, volevo esser certo di non risultare contagioso verso i miei colleghi. Questa mattina, però, accuso nuovamente alcuni dolori insignificanti al basso ventre, con frequente eruttazione. Non ho mai sofferto di questi problemi, quindi non è normale. Secondo il mio medico si è trattato di una virosi gastrointestinale, ma avrei bisogno di un Suo parere, per così arricchire la mia conoscenza. La ringrazio per le esaustive risposte che giornalmente mi scrive. La ringrazio per l'interessamento dimostrato e le auguro di cuore una buona giornata.

[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008

Probabilmente si sarà trattato di una virosi intestinale, ma la certezza non è possibile darla. Tenga conto del periodo possibile infezione (5-6 giorni) dopo l'episodio acuto ed attui le sue precauzioni. Di più è impossibile dirle anche se su tale tematica ne abbiamo ampiamente discusso nei consulti precedenti.

https://www.medicitalia.it/consulti/Gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/264332/Rischio-contagio

Cordialmente



Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 222XXX

La ringrazio, Dottore. Lei è riuscito a rassicurarmi con le Sue risposte al quanto esaustive, come già detto nel precedente post. Avrei un'ultima curiosità: da un paio di giorni accuso debolezza fisica e un costante fastidio agli occhi (è simile a dei giramenti di testa, di intensità molto minore, ovviamente) che, però, scompare dopo i pasti e ricompare nel periodo che intercorre tra questi ultimi. Potrebbe trattarsi di un problema alla vista? La debolezza potrebbe essere dovuta ai postumi della virosi? Essa può comparire alcuni giorni dopo l'episodio acuto?
La ringrazio nuovamente per la gentile attenzione e Le auguro un buon prosieguo di giornata.

[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
alla diarrea seguono postumi come spossatezza.

Si faccia controllare, come le ho già detto, dal curante per verificare altre situazioni come fatti ipotensivi o quant'altro.

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
I sintomi possono rientrare nella sindrome post virosi. Ovviamente si tenga in contatto con il suo medico.

Auguroni


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it