x

x

Dolori addome alto e schiena a sbarra

Buongiorno.
Ho quasi 42 anni, da 7 soffro periodicamente di dolori molto intensi all'addome(appena sotto il seno) di durata variabile(da mezz'ora a più di un'ora). Sono molto violenti s'irradiano a scapole-spalle-collo a volte sino allo sterno, mi sento chiusa in una morsa che m'impedisce quasi di respirare. Nell'ultimo mese si sono fatti più frequenti, quasi sempre si scatenano in determinate posizioni o supina o davanti al pc. A volte si attenuano o spariscono se prontamente “mi stiro”, non so se ci sia attineza o sia puro caso...
Nel '96 ho ho fatto l'intervento di gastroplastica verticale Sec.Mason. Ho calcoli alla colecisti, ernia jatale da scivolamento, MRGE, esofagite da reflusso di grado B, lieve gastrite, cardias beante.
Due sere fa sono andata al Pronto Soccorso per un attacco particolarmente violento che si è risolto spontaneamente dopo mezz'ora, è sparito poco dopo aver effettuato la TRIAGE, mi hanno comunque visitata e fatto un'eco addome completo dove non risultava nulla di anomalo a parte la colecisti. Riporto testualmente il referto dell'ecoaddome: fegato nei limiti volumetrici con note di steatosi.Non evidenti lesioni focali.Colecisti scleroatrofica litiasica.Non dilatazione delle vie biliari.Pervia la vena porta.Pancreas, milza e reni nei limiti.Regolare il calibro dell'aorta addominale.Vescica vuota. Utero ed annessi limiti per l'età.Non liquido peritoneale.
Vorrei sapere cosa significa "colecisti scleroatrofica litiasica" e se i sintomi sono compatibili con la stessa.
Cercando sul web i dolori a sbarra conducono nella maggioranza dei casi a pancreatite acuta, cronica o, peggio, a cancro del pancreas. Pensa che dovrei fare degli esami più specifici al pancreas? Mi scuso per la prolissità. Sono abbastanza spaventata. Ringrazio chi avrà la bontà di rispondermi. Cordiali saluti
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Gentilissima,

Credo che la risposta sia semplice. La responsabilità,della sintomatologia è legata alla calcolosi della colecisti e le caratteristiche del disturbo fanno pensare ad una reazione pancreatica. C'è indicazione assoluta alla colecistecomia.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test