Utente
buonasera gentili dottori,
vorrei chiedere un vostro parere aiuto....
ho seguito la gastroscopia e dopo 10gg ho ritirato anche l'esame istologico.

lieve incontinenza cardiale. gastropatia antrale iperemico-erosisa . micropolipi gastrici asportati.

descrizione macroscopica
campione costituito da biopsie gastriche:
1 antro:tre frammenti
2 corpo (micropolipi): tre frammenti

diagnosi microscopica
1 frammenti bioptici di mucosa gastrica di tipo antrale con quadro di gastrite cronica atrofica, atrofia di grado moderato.
plurifocali immagini di metaplasia intestinale, con associati aspetti iperplastico-rigenerativi epiteliali, in considerazione dei quali si consiglia controllo endoscopico ed eventualmente bioptico.
assenza di attività flogistica.
2 frammenti bioptici di mucosa di tipo corpo-fundico compatibili con polipi di tipo fundico in fase iniziale.
non evidenziato helicobactyer pylori.


Ho da prtvi delle domande:
IN PRIMIS è grave quello che ho?potete spiegarmi nel dettaglio di cosa si tratta?
io soffro di crampi allo stomaco bruciori calmati con gli inibitori e aria nello stomaco. sono due tre giorni che ho un cazzotto allo stomaco che peggiora nel tardo pomeriggio fino ad arrivare a cena e dopo mangiato migliora.
la cura che mi è stata data è per 3/4 mesi lucen 40 che sto assumendo dal 24 maggio. questa cura va bene? o dovrei assumere altro?
avrei voluto avere un altro bambino ma credo che dovrò abbandonare l'idea visti i continui controlli da fare per questo tipo di gastrite. e dire che pensavo che fosse ansia la mia... e invece mi ritrovo con questo quadro clinico complesso e impensabile per me..
scusate ancora una volta il disturbo ma anche se il gastroenterolo mi ha detto che non devo preoccuparmi mi preoccupo lo stesso e non stare bene non mi aiuta a superare la cosa.
buona serata

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
ha una gastrite atrofica con una incontinenza cardiale che può favorire il reflusso.
Ritengo, sulla base del dato istologico, che 40 mg. di PPI possano essere eccessivi.

Saluiti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
ho dimenticato di scrivere che inizialmente lucen 40mg mi è stato dato anche perchè da 7 gg sto assumendo dalacin 150 tre volte al giorno per curare la clamidia e termino domenica. inoltre prima di fare la gastroscopia ho interrotto gli inibitori una settimana prima quindi l'esito per helicobactyer pylori può esserefalsato? metodo utilizzato giemsa.
mi potrebbe spiegare come mai è troppo forte lucen 40 per la diagnosi che ho? cosa potrebbe portare una cura cosìlunga e così forte?
e non ho capito se devo preoccuparmi per l'esito istologico non mi è chiaro cosa ho
grazie ancora

[#3] dopo  
Utente
per il mio medico generico secondo lui il lucen serve a curare questo
plurifocali immagini di metaplasia intestinale, con associati aspetti iperplastico-rigenerativi epiteliali
se ho capito bene.....
ma non capisco ho dei polipetti che possono riformarsi?

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
L’atrofia della mucosa gastrica è definita come la perdita/riduzione delle ghiandole gastriche.

Le ghiandole danneggiate dall'infiammazione (Helicobacter Pylori? Autoanticorpi? etc.) sono spesso sostituite da strutture ghiandolari inadeguate per la posizione (metaplasia), con le caratteristiche (fenotipo) delle ghiandole di tipo intestinale.

La conseguente perdita della componente ghiandolare sovverte la normale funzionalità gastrica; così, in presenza di gastrite atrofica, si assiste alla graduale comparsa di ipocloridria ed acloridria (motivo per cui il PPI ad alte dosi potrebbe peggiorare l'ipocloridria).

I Polipi a ghiandole fundiche non devono rappresentare motivo di preoccupazione.

Ovviamente si faccia guidare dal suo gastroenterologo.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Utente
ho capito, il mio medico generico mi ha spegato qualcosa tra intestino e stomaco che il lucen è stato scelto per riequilibrare il ph acido dello stomaco ma che può poi il lucen portare altri problemi digestivi al mio già dolorante stomaco... è giusto seguire il proprio gastroenterologo ma non vorrei peggiore una situazione già insostenibile per me. quindi è il caso di rivolgermi anche ad un altro gastroenterologo. comprendo che è una gastrite un pò complessa da curare ma spero almeno che non sia grave e che un pò di sollievo prima o poi lo troverò
grazie

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Auguroni.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7] dopo  
Utente
hrazie per gli auguri ma si può guarire da questa gastrite? e lei cosa consiglierebbe come cura? il cazzotto allo stomaco è sempre presente e il dolore retrosternale e sinceramente prima di assumere lucen 40 non erano così forti e fastidiosi

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La guarigione, eventuale, e la corretta terapia sono subordinate ad una esatta identificazione del tipo di gastrite atrofica e delle sue cause.

Il dolore retrosternale, invece, è un sintomo legato al reflusso gastroesofageo.

Pertanto una corretta sintesi, utile sul piano diagnostico e terapeutico,
dovrà effettuarla il suo gastroenterologo di fiducia.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#9] dopo  
Utente
grazie per la sua cortese risposta buona giornata

[#10]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Buona giornata a lei.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it