Utente
Salve cerco di riassumere il mio problema. La mia salute generale e´ sempre stata ottima faccio sport e una vita regolare. Lo scorso Marzo ho avuto 10 giorni di forte diarrea diagnosticati dal doc come un virus intestinale (la coltura batterica delle feci aveva dato esito negativo), da allora fino a 10 giorni fa sono stato, come nel passato, regolare di corpo ma ho avuto degli episodi 2, 3 al mese (solo una scarica ogni volta) di diarrea che ho associato all´alimentazione, avevo mangiato speziato o un gelato o una bibita fredda etc. 9 giorni fa dopo lo sport ho avuto diarrea inizialmente pensavo fosse un integratore bevuto freddo, che pero in questo caso si e´ protratta per 3 giorni, nonostante una dieta di riso petti di pollo patate e altri alimenti leggeri, anche se molto meno violenta del virus di Marzo scorso, sono andato dal medico che mi ha consigliato loperamide, ho preso 4mg e dal giorno successivo per 3 giorni ho evacuato solo al mattino, ma delle feci un po strane galleggianti e a pezzi che tendevano a rompersi nell´ acqua, il quarto giorno dopo lo stesso tipo di evacuazione ho avuto una scarica di diarrea piu liquida, lo stesso il giorno successivo, preoccupato sono tornato dal medico, che mi ha segnato analisi del sangue i cui risultati avro Venerdi 10 (generale e per intolleranza a lattosio e glutine) e mi ha segnato per una colonscopia. Da li sono entrato un po nel panico iniziando a preoccuparmi con brutti pensieri di avere qualcosa di serio anche perche lo stesso medico 3 giorni prima aveva escluso esami approfonditi (mio padre ha avuto un cancro al colon 10 anni fa risoltosi per fortuna positivamente dopo intervanto chirurgico). Ieri martedi 7 mi sono svegliato presto con ansia e sono andato in bagno 2 volte con diarrea e ho ripreso il loperamide, oggi sveglia presto e non ho avuto una scarica ma ho dovuto "spingere" anche se il risultato sono state sempre feci molle e a pezzi ma uscite con continuita non a scarica e meno galleggianti, cerco di razionalizzare ma ora non so se la diarrea e´ piu dovuta alla mia ansia che a un reale problema fisico, ci penso durante tutto il giorno e questo mi porta un po di tensione addominale, come quando si ha un esame all universita o si e´ preoccupati per qualcosa. Non ho altri sintomi se non quello di avere la sensazione di dover andare in bagno e non ho mai trovato tracce di sangue nelle feci al risveglio in questi giorni ho anche aria da espellere, dimenticavo che specie i primi giorni avvertivo un po di vampate al viso, sintomo che avevo anche nel virus a Marzo. Anche quando ho la diarrea non e' associata a dolori di stomaco solo un po alla pancia come quando si deve andare in bagno.
Mi devo preoccupare o questo tipo di feci sono tipiche di quando il fisico cerca di passare da diarrea a feci normali? La colonscopia e' davvero necessaria? Posso prendere qualcosa? E' meglio che smetto di usare il loparamide che ho ripreso stamane e lascio evolvere naturalmente la cosa?
Grazie mille
Bruno

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
quanto racconta non depone, come prima ipotesi, per neoplasia,
ma la sua familiarità e la sua età orientano per la necessità di una colonscopia di screening.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille della pronta risposta.
Faro la colon come consigliato, per quanto riguarda l évoluzione del corrente disturbo che mi puo dire riguardo la consistenza delle feci e l assunzione del loperamide e' meglio che lo interrompo visto che non ho vera e propria diarrea?

Grazie ancora e scusi il disturbo.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Direi di si,
potrebbe essere utile e più pratico,
l'uso di Diosmectite in bustine come compattante per le feci,
quando ne ravviserà la necessità.

Distinti saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Salve Dottore,
Ho ritirato le analisi che sembrano essere ok le riporto i risultati:
Ris Rif
Transgluminsa DNAintollerenza lattosio <1 (<7)
Leucociti 7.6 (3.5 8.8)
Eritrociti 5 (4.2 5.7)
Emoglobina 151 (134 170)
B-EVF volume eritrociti 0.44 (0.39 0.5)
MCV 87 (82 98)
MCH 30 (27 33)
MCHC 347 (317 357)
Trombociti 228 (145 348)

Ho inserito i valori di riferimento tra parentesi poiche le analisi le ho fatte in Svezia dove risiedo al momento.
Le feci si stanno normalizzando e oggi erano ben formate e normali la diarrea e' passata a questo punto la colon come screening la dovrei fare piu tranquillo o ci sono altri controlli da fare?
Che ne pensa delle analisi
Grazie ancora.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Per quanto riguarda gli esami può star tranquillo su valori di normalità.

Resta in piedi la prevenzione per familiarità.

Distinti saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie ancora Dottore se posso abusare della sua pazienza avrei un paio di domande ulteriori
Ho letto che nel cancro del colon viene consigliato come screening il sangue occulto oltre alla colonscopia, anche se non qui in svezia...
Il fatto di avere delle buone analisi mi puo far stare un po piu tranquillo in attesa della colonscopia o ha una importanza molto relativa rispetto alla possibilita di avere un cancro del colon?
Entro quanto dovrei fare la colon posso aspettare il rientro in Italia a Dicembre?

Qualche alternativa alla diosmectite che qui non si trova esiste? Grazie!!!!

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La ricerca di sangue occulto nelle feci NON ha significato diagnostico, ma identifica semplicemente le persone a rischio per il CCR (cancro colorettale), anche se potrebbe essere positivo per svariati quadri morbosi (anche di estrema benignità, come ad es. le ragadi anali).

Sicuramente possono rappresentare motivo di conforto delle buone analisi, anche se resta pur sempre l'esame endoscopico il momento chiarificatore.

Quanto all'alternativa alla Diosmectite,
le porgo dei rimedi casalinghi : Riso in bianco, Banane, pane bianco tostato, pane bianco senza mollica, pasta da farina bianca 00, semolino,

ed eventualmente usi per due-tre giorni degli antispastici o della Loperamide.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Salve la aggiorno sul decorso.
Negli ultimi giorni sono andato di corpo solo al mattino anche se molto presto perche mi sveglio verso le 4.30 5.00 e causa un po di ansia non riesco a riprendere sonno e finisco con l andare in bagno.Le feci sono formate anche se non in un unico pezzo come ero solito fare e la maggior parte affondano, dopo la colazione e durante il giorno mi e´ capitato di fare un paio di volte un po di aria e pochissime feci ma ho notato un po di muco nell acqua del wc di cosa puo trattarsi?
A parte questa condizione di ansia irrazionale che mi e´ presa non ho alcun tipo di dolore o malessere.
Come farmaci ho preso un paio di antispasmina colica.

La ringrazio e le auguro buon Ferragosto

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Va molto meglio.

Trovare un pò di muco ci può stare.

Buon Ferragosto anche a lei.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
La aggiorno nuovamente poiche poco fa mi ha chiamato il dottore che ha ricevuto il DNA test per intolleranza al lattosio e ha dato un risultato positivo secondo lui i miei problemi recenti sono causati da un intolleranza al lattosio. Secondo lei i sintomi sono compatibili? mi ha anche dato delle pasticche da prendere, ma sono piuttosto perplesso.

Ancora grazie...

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Sarà che sono all'antica e non mi aggiorno a sufficienza,
ma ancora oggi continuo a richiedere ai miei pazienti (se sospetto l'intolleranza al lattosio) il Breath Test all'H2.

Tale test è:
- altamente specifico,
- di facile esecuzione e
- di costo contenuto <=== e rappresenta attualmente
- il test di prima scelta <=== nella diagnosi di intolleranza al lattosio.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente
Gli svedesi hanno una certa rigidita' purtroppo...e se hanno deciso di testarlo cosi nemmeno Dio gli farebbe cambiare idea ahime!
Ma la mia sintomatologia le sembra compatibile con un intolleranza al lattosio?

Grazie di nuovo e scusi se approfitto della sua disponibilita ma vivere all'estero e aver a che fare con un sistema sanitario a cui non si e' abituati non e facile....

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La diagnosi di colon irritabile è clinica,
e spesso ci si arriva dopo aver escluso altre patologie di sorta.

Mi rendo conto delle sue difficoltà,
pertanto utilizzi un criterio "ex iuvantibus":
esclusa dalla dieta latte e derivati per un pò,
se starà meglio ... bene,
vorrà dire che il problema era legato al lattosio,
... altrimenti,
dovrà auspicare il rientro in Italia per completare l'iter!

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente
Salve dottore la aggiorno sul decorso, il 20 Agosto ho fatto il test di intolleranza al lattosio e i valori dello zucchero nel sangue non sono variati minimamente nei 3 prelievi, oltre al riscontro dell'analisi ho avuto anche diarrea durante la prova dopo aver bevuto la prima e la seconda dose di lattosio. Da quel giorno ho interrotto l'assunzione di ogni prodotto con lattosio facendo molta attenzione, le prime due settimane sono stato meglio ma poi intorno al 10 settembre ho avuto 2 scariche di diarrea una in seguito ad un cena con piselli e un'altra dopo aver mangiato avocado, in generale le feci si presentavano meglio ma mi capitava spesso di andare la bagno appena sveglio anche prima di colazione cosa inusuale per me almeno fino all'inizio dei miei problemi magari era solo dovuto ad un cambio di abitudine del mio intestino, ma sempre una sola volta al giorno.
Comunque sono andato da un altro medico per avere una dieta piu specifica dopo aver scoperto che ad esempio i piselli pur non contenendo lattosio mi facevano star male. Questo nuovo dottore mi ha prescritto ulteriori analisi sangue e fece, quelle del sangue hanno dato risutati perfetti incluso fegato pancreas e tiroide, mentre un campione su 3 di sangue occulto nelle feci e' risultato positivo.
Il dottore mi ha segnato una colonscopia che faro lunedi prossimo. Uno dei giorni del prelievo delle feci ho fatto una cosa cretina non mi chieda perche' ovvero ho mangiato una piccola crosta di una ferita che avevo sul braccio puo aver influito sul risultato positivo? Inoltre gia da inizio agosta ma specialmente dopo la dieta priva di lattosio ho perso peso circa 4 chili, questo e' dovuto al cambio di alimentazione o puo essere dovuto ad una neoplasia? Se fosse dovuto a questa avrei anche analisi del sangue sballate? Scusi le tante domande ma sto cercando di tranqullizarmi prima della colon, grazie infinite.

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Direi ininfluente la crosticina ingerita.

Una riduzione dell'apporto dietetico può giustificare un dimagrimento, tenuto conto di quanto le ho già riferito in replica #1.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16] dopo  
Utente
Salve dottore, il 1 ottobre scorso ho effettuato la colonscopia che non ha rilevato nulla ne al momento dell esame ne da alcune biopsie di campioni di tessuto, a detta del dottore il colon era perfetto e nemmeno infiammato.
Ho continuato con la mia dieta priva di lattosio ma ho ancora episodi con scarica di diarrea subito dopo il pasto, mi e successo dopo aver mangiato degli gnocchi al pomodoro, delle zucchine infarinate al forno e persino dopo un semplice piatto di pasta pomodoro e basilico.
Ho appuntamento per la prossima settimana con un dietista per avere dei consigli ma sinceramente non vedo proprio la luce...
Secondo lei si tratta di intestino irritabile? Un mio amico dice di aver risolto molti problemi con un gel di aloe vera da bere che ne dice tentar non nuoce o meglio evitare? Fermenti lattici probiotici possono aiutare?
Altrimenti che mi consiglia di fare?

La ringrazio!

[#17]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<Ho appuntamento per la prossima settimana con un dietista>>,
il consiglio varrà sul piano clinico e diagnostico se si tratta di un medico.

E' possibile che si tratti di un colon irritabile,
ma prima di seguire consigli di amici e conoscenti,
se davvero vuole un mio consiglio,
si faccia seguire da un gastroenterologo.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it