Utente
Salve,
sono un ragazzo di 20 anni. Da circa 2 anni presento i seguenti sintomi:
lentezza nel digerire, bruciore di stomaco (frequenza altalenante), dolori allo stomaco (soprattutto dopo mangiato, ma anche essi altalenanti), CONTINUA acidità in bocca soprattutto dopo mangiato (oltre alla bocca acida dopo mangiato la saliva in fondo alla gola diventa molto densa, che faccio fatica a deglutire), lingua bianca o gialla, e alitosi (che è il sintomo che più mi da noia). Inoltre presento anche una continua sensazione di catarro retro-nasale e in fondo alla gola. Ho fatto vari cicli di terapie con Omeprazolo, Gaviscon, Plasil, che hanno apportato dei leggeri benefici durante la terapia, ma terminata questa ricomparivano i sintomi (durante la terapia l'unico sintomo che non è mai sparito è l'acidità in bocca dopo mangiato). Ho fatto il breath test per l'helycobacter con esito negativo; ho fatto una gastroscopia che non ha evidenziato anomalie all'esame visivo (sono ancora in attesa dell'esito della biopsia). Per quanto riguarda l'alimentazione seguo una dieta fatta da un nutrizionista, al quale ho ovviamente illustrato tutti i miei problemi. Il medico di base mi ha spiegato che l'alitosi è un sintomo che può essere collegato sia ai problemi digestivi che alla continua sensazione di catarro (non deriva da problemi del cavo orale in quanto ho effettuato una visita odontoiatrica, con annessa pulizia, circa un mese fa, ed il dentista ha detto che la mia bocca è perfetta). A tutti questi sintomi aggiungerei continua sete e bocca secca a volte. La cosa che più mi colpisce è che accartocciando la lingua all'interno della bocca, ed espirando verso di essa, questa si colora di giallo, e non è che sia il massimo. Sempre la lingua da un pò di tempo presenta delle palline gonfie ai lati verso la punta.
Per quanto riguarda la sensazione di catarro il medico mi ha fatto prendere degli antistaminici, un antibiotico di cui mi sfugge il nome per le infezioni delle vie aeree, e del nasonex: ovviamente non ho ottenuto risultati.
L'alitosi comunque a volte si presenta acida (e in concomitanza la lingua è gialla e/o bianca), a volte un'altra tipologia di sapore, soprattutto quando non parlo o non bevo per un pò di tempo.
Chiede cortesemente un vostro parere perchè è un bel pò di tempo che cerco di risolvere questi problemi ma senza successo; soprattutto il problema dell'alitosi che è quello che mi da più fastidio.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

l'alitosi in oltre il 90 % dei casi è legata ad una problematica del cavo orale o del distretto ORL. Raramente la responsabilità è del tratto digestivo. Riferisce di aver effettuato una visita odontoiatrica e, mi auguro, con approfondimento stomatologico. Il catarro di cui parla potrebbe essere uno scolo nasale posteriore che andrebbe a favorire l'alitosi. Chieda pertanto una visita con lo specialista otorino.

Per approfondire le indico il link di due articoli presenti sul sito:

https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/1068-alitosi-cause-e-rimedi.html

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1505-alito-pesante-lo-stomaco-non-c-entra.html

A risentirci...

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Salve,
la ringrazio per la risposta.
a) Comunque cosa intende per approfondimento stomatologico della visita odontoiatrica?

b) Ed inoltre il continuo sapere acido che ho in bocca soprattutto dopo mangiato (che tralaltro è più veloce nel presentarsi dopo aver mangiato un frutto o un pacchetto di cracker piuttosto che un pasto completo) da cosa può esser dovuto? perchè l'acido che sento, oltre a sentirlo come sapore che mi impesta la bocca, ovviamente si sente anche nell'aria che espiro.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il dentista generalmente si occupa delle malattie dei denti mentre lo stomatologo studia la mucosa e le parti molli della cavità orale, nonché i tessuti delle regioni periorali. Usualmente il destista si occupa anche di stomatologia (ma non è scontato !).

E' importante, quindi, che la visita odontoiatrica non si sia limitata ai denti ma anche a tutto il ... contorno.

La sensazione di acido potrebbe essere data da un reflusso o dallo scolo nasale posteriore.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Ma anche la sensazione di acido subito dopo aver mangiato qualcosa può essere dovuta da un eventuale scolo retro-nasale?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è da escludere....
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Ma uno scolo retro-nasale viene diagnosticato con una visita ORL o posso direttamente fare un esame specifico?

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Deve eseguire una visita ORL ponendo il problema dell'alitosi in modo che lo specialista esegua un esame mirato.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Salve,
un'altro sintomo che ho e che vorrei sapere se in qualche modo possa influire od essere collegato a quanto riportato nel mio primo messaggio è che da un pò di tempo a questa parte faccio fatica a respirare fino in fondo. Inspiro, e dopo un pò sento un dolore al centro dello sterno e non riesco ad inspirare fino in fondo al 100%. Premetto che sono asmatico, però non è minimamente paragonabile ad un attacco d'asma risolvibile con broncodilatatore, e va avanti da troppo tempo per attribuirlo secondo me ad una conseguenza dell'asma in relazione al classico cambio di stagione.

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non credo che tale sintomo possa essere collegato alla problematica di base.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
E a cosa potrebbe esser dovuto il fatto che ho la lingua costantemente bianca; se non è bianca è gialla. Ed ho sui lati verso la parte finale delle palline gonfie che sfiorandole con le dita danno un pò di fastidio.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi chiede troppo. Ad ogni modo accanto ai problemi digestivi ci potrebbe anche essere una responsabilità locale (di competenza stomatologica).

Esegua la visita ORL ....


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Responsabilità locale di competenza stomatologica intende per la lingua?

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente..

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
Salve,
ma per eventuali problemi allo stomaco una gastroscopia, con annessa biopsia, è l'esame diagnostico più completo o c'è qualcosa di più specifico?

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La gastroscopia è l'esame diagnostico più completo per lo studio di esofago, stomaco e duodeno.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Salve,
ho ritirato stamattina l'esito della biopsia della gastroscopia:
Gastrite cronica lieve, non attiva.

Cosa devo fare?

Buona giornata

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nulla di rilevante. La terapia deve essere modulata sulla eventuale sintomatologia.

saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Ma è possibile guarire dalla gastrite cronica?
Ed inoltre può essere questa la causa dell'alitosi?

[#19]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è la causa dell'alitosi e la gastrite cronica è un riscontro frenquente, ma che non ha alcuna rilevanza clinica. Ovviamente si tratta di uno stato reversibile.


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it