x

x

Esofagite erosiva

Buonasera, sono una ragazza di 33 anni che dopo 4 anni di terapia con gli ipp a intervalli di tempo anche molto lunghi(un anno), non ha trovato sollievo per L'esofagopatia erosiva ormai estesa a quasi tutta la circonferenza. Questo il risultato di ben 5 EGDS.Tre anni fa ho eseguito anche un'impedenziometria il cui risultato è stato: tracciato nella norma.
Quello che mi chiedo è: si può avere una esofagite così severa con tutti i sintomi che comporta tra cui anche dolore vero e proprio retrosternale, pirosi, eruttazioni gassose continue,gonfiori allo stomaco ecc. con una impedenziometria negativa e senza che gli ipp facciano niente, anzi a volte ho la sensazione che con essi la situazione peggiori. Forse quest'ultima è solo una sensazione visto che il mio disturbo è perenne e costante, giorno, notte, stomaco pieno o vuoto? tra l'altro sto eseguendo tutte le norme igienico-dietetiche del caso, con fatica visto che già peso 46 kg. La mia sensazione è quella di non avere la MRGE a questo punto ma che la causa sia da ricercare da un'altra parte. Ormai sono veramente disperata.Grazie per la disonibilità!
Saluti
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Le chiedo se oltre alla esofagite le EGDScopie parlano di beanza cardiale od altro,
ed inoltre se usa procinetici e rispetta norme antireflusso.

Cordiali Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dott. Quatraro per la sua risposta!
Si, dall'ultima EGDS effettivamente il cardias è risultato beante, questo un mese fa, cosa però non riscontrata in precedenza e i sintomi sono sempre uguali da 4 anni.
In sostanza ciò che mi preoccupa è l'esofagite che va avanti, seguo le norme antireflusso e le gastroscopie precedenti parlano di cardite acuta e in una c'era anche gastrite antrale. Niente H.P.
I procinetici li ho presi per una settimana soltanto, ho dovuto interrompere il trattamento a causa degli effetti collaterali che mi procuravano: giramenti di testa e forte debolezza muscolare. Grazie!
Buon lavoro
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
La beanza cardiale è fattore favorente il reflusso.
Non poter utilizzare procinetici è sicuramente un aiuto in meno.

Dovrà concentrarsi, sotto la guida dello specialista, sulla stretta osservanza delle norme antireflusso e su terapia con antisecretivi (PPI) ed antiacidi.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore per la tempestività delle sue risposte!
Sono molto attenta alla scelta dei cibi, li ho suddivisi addirittura in base al loro ph, ho eliminato i grassi anche se io ho sempre seguito una dieta leggera, ho tolto spezie, cioccolato, caffè, menta, pomodoro sotto tutte le forme, carne, agrumi e latticini, questi ultimi già da due anni visto che ho intolleranza al latte vaccino. Assumo anche gaviscon già da tempo e prendo il rabeprazolo 20 mg al mattino e 20 mg alla sera rispettivamente 20 minuti prima di colazione e 20 minuti prima di cena.
Se posso farle un'altra domanda le chiedo: potrebbe il tutto essere causato da una mia disfunzione nella motilità esofagea visto che l'effetto degli ipp è quasi nullo? e visto che quando mangio e ingoio il cibo ho quasi sempre come delle contrazioni( non saprei come chiamarle) o meglio degli spasmi esofagei tipo singhiozzi? Sarebbe il caso di eseguire una manometria secondo lei?
Ancora grazie per la sua cortesia!
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Le consiglierei un esame più complessivo ed unico:
ph-Mano-Impedenzometria.

Cordiali Saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore, ho già fatto nel 2009 una ph-impedenzometria delle 24 ore con tracciato che risultò nella norma. Si tratta dello stesso esame o quello che suggerisce lei è diverso?
Grazie.
[#7]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Nel suo consulto leggo
<<Tre anni fa ho eseguito anche un'impedenziometria>>
che immagino voglia essere "pH-impedenzometria".

La ph-Mano-Impedenzometria invece include anche la valutazione manometrica.

Saluti
[#8]
dopo
Utente
Utente
Si infatti, la mia era ph-impedenzometria. L'esame che invece lei suggerisce sarebbe un insieme di quello che ho fatto io più manometria a quanto ho capito.
Ma per farlo bisogna interrompere la terapia prima o non è necessario?
vorrei chiederle anche se un colon ipercinetico e discretamente ipertonico con trasverso modicamente ptosico ( riporto dall'rx del tubo digerente effettuato nel 2011) possa contribuire al reflusso gastro esofageo.
Inoltre potrebbe gentilmente spiegarmi cosa significa nello specifico "conglutinazione e modica distensione di anse intestinali nell'emi addome inferiore", ciò riportato dall'ecografia dell'addome di 20 giorni fa.
La ringrazio per la sua gentilezza e per la pazienza.
[#9]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Significa che ha un colon irritabile e che sono state rilevate, all'esame ecografico, anse più fittamente stipate fra loro e meteoriche.

Si, il marcato meteorismo può favorire il reflusso.

Saluti
[#10]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille Dottore!
Posso inviargli i risultati della biopsia gastrica che riceverò tra una settimana circa così da avere un suo parere visto che lei è molto chiaro nell'esposizione?
Per oggi non la disturbo più.
Saluti
[#11]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Ok!

A risentirci.
[#12]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dott. Quatraro, ecco i risultati dell'esame istologico che vorrei sottoporle:
Antro gastrico: mucosa gastrica di tipo antrale ed oxintico con reperti nei limiti di norma, negativo per HP
Fondo gastrico: vedi antro
Terzo inferiore dell'esofago: frustoli di mucosa esofagea e gastrica di tipo cardiale ed oxintico con lieve flogosi cronica della lamina propria.
Quadro coerente con ernia iatale.
Il problema Dottore è che i miei bruciori sono costanti e dopo 3 settimane piene che ho ripreso la cura con gli ipp non ho nessun miglioramento, nemmeno nelle tre-quattro ore successive all'assunzione del farmaco. Questo non riesco a spiegarmelo.
Grazie!!
Saluti
[#13]
dopo
Utente
Utente
Volevo anche dirle che, al contrario di quello che dovrebbe essere, ossia avere ipersalivazione, io ho il problema opposto...anche questo non me lo spiego.
Grazie.
[#14]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Tutto concorda quindi per una Malattia da Reflusso Gastroesofageo, verosimilmente con un esofago "ipersensibile".

Penserei quindi a completare lo studio con l'esame manometrico,
dopodichè con il suo gastroenterologo potrà concordare i più opportuni provvedimenti terapeutici.

Saluti
[#15]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore, ma non c'è il Barrett, giusto?
Provvederò a fare l'esame manometrico, cosa posso fare però per i miei sintomi visto che i farmaci non mi danno sollievo alcuno? Sarebbe utile secondo lei magari assumere enzimi digestivi?
[#16]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Non credo sia utile.

Ad ogni modo, stante i limiti del consulto a distanza,
per quanto riguarda le opzioni terapeutiche,
mi rimetterei alle scelte del suo gastroenterologo di fiducia.
[#17]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, seguirò i suoi consigli.
Cordiali saluti
[#18]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
La saluto anch'io.

Auguroni