x

x

Stipsi cistite nausea

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Gentili Medici,
chiedo gentilmente la vostra opinione in merito alla mia situazione.
Nei mesi passati ho sofferto, causa grosse difficoltà a livello familiare, di un periodo di forte stress per alcuni mesi.Successivamente ho avuto problemi a livello di ansia, attacchi di panico molto forti, associati a sindrome da reflusso gastroesofageo.
Ho iniziato con una terapia di Esomeprazolo, prescritta dal medico, per un mese.
Contemporaneamente mi sono rivolto ad una psicologa per afrontare i disturbi dell'ansia e del panico.
Tre settimane addietro ho avuto un episodio di febbre, accompagnato da una tosse secca, soprattutto la notte, persistente che mi è durata due settimane circa.
Ora sono passate tre settimane da quando ho smesso di prendere l'Esomeprazolo.
Nelle prime due successive alla terapia ho notato subito un miglioramento,dieci giorni fa però è iniziato il fenomeno di stipsi, unito a quasi contemporanea cistite o presunta tale.
Ho cominciato ad assumere fibre, a bere molto e a regolare l'alimentazione, e sono riuscito a trovare un equilibrio evaquando una o due volte al giorno (ravvicinate), dopo una settimana.
Da ieri ho cominciato ad assumere anche Cisty-Block, a base fitoterapica, per provare a decongestionare l'apparato urogenitale, che sembrava molto appesantito.
Ho avuto episodi di stipsi, flautelenze, dolori soprattutto al basso ventre a sinistra, o fin sotto lo stomaco, tensione nella zona perineale, qualche fitta anche ai testicoli, e nella zona pelvica, oltre che all'uretra.
Sta mattina mi sono alzato con la parte della lingua sottostante al palato dolente, dopo aver preso nuovamente una compressa di Cisty-Block,dopo colazione, ho avvertito, oltre al fastidio delle vie urinarie, acuitosi da ieri sera quando ho inziato ad assumerlo, anche una sensazione di nausea che si è protratta per qualche ora,fino all'ora di pranzo.
Ora, considerata la condizione, non so come muovermi per affrontare il problema.
Sto attendendo di fare una gastroscopia, che mi è stata fissata nei prossimi mesi.
Pensate sarebbe opportuno anticiparla, visti questi sintomi?
E' possibile che il reflusso, il fenomeni di stipsi e di cistite siano collegati tra loro?
Quali esami dovrei fare per approcciare una qualche terapia sistematica?
Vi ringrazio cordialmente per ogni gentile consiglio.
[#1]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7.6k 207 8
I sintomi riferiti farebbero pensare ad una IBS ovvero ad una sindrome del colon irritabile in cui predomina la stipsi. Sarebbe pertanto consigliabile una visita gastroenterologica per valutare l'opportunità di approfondimenti e conseguente terapia.

Dr. Roberto Rossi

La cistite è un'infiammazione della vescica che si avverte con frequente bisogno di urinare, con bruciore o dolore. Si può curare con farmaci o rimedi naturali.

Leggi tutto