Utente cancellato
buongiorno
sono una ragazza di 29 anni.

Da un mese a questa parte soffrivo di gastrite (diagnosticata nel 2009 con gastroscopia e biopsia) ma trascurta da mesi.

A novembre i sintomi erano arrivati a chiedere aiuto al medico (nause, diarrea, lingua bianca, erruttazione, fatica a digerire, meteorismo).

Come immaginavo mi ha dato omeprazen da 10 per due settimane.

I sintomi sono migliorati la diarrea è sparita e anche il meteorismo; mi è tornato l'appettito, ma avevo ancora episodi di acidità e lingua bianca associta a nausea ma cmq molto meglio delle settimane precendenti.

Il medico mi ha aumentato la dose a 20 mg di omeprazen per altre 2 settimane, c'è stato un miglioramento non ho più la lingua bianca a meno che non digerisca; le errutazioni sono andate via mi è rimasto solo ogni tanto il senso di nausea se sono a stomaco vuoto o non ho digerito ma può essere che stia bene tre quattro giorni e poi una sera stia male.

Cmq la mia domanda riguarda la perdita di peso, prima di rimanere incinta pesavo 72 poi ho smesso di prendere la pillola mi sono curata per la tiroide (Ipotiroidismo) e ho affrontato una gravidanza.

Dopo il parto Febbraio 2012 pesavo 69 chili dovuti al fatto secondo me di aver smesso la pillola che mi gonfiava e aver sistemato la tiroide..

In questo mese da Novmebre (da quando mi si è riaccutizzata la gastrite) ho perso ancora qualche chilo ora al mattino peso 67.7 /68 chili.

La mia domanda è: mi devo preoccupare della perdita di peso? dopo quanti chili c'è da preoccuparsi?

Poi è normale che cmq dopo quasi un mese di cura con omepranzen prima fase 10 mg da una settimana da 20 mg non sia ancora completamente a posto?

Vi ringrazio per il tempo a me dedicato

Buone feste

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La perdita di peso non è preoccupante anzi per la sua altezza il peso ideale dovrebbe non superare vi 60 kg. Per quanto riguarda la terapia potrebbe essere non adeguata alla patologia. Per una corretta diagnosi sarebbe consigliabile sottoporsi ad una gastroscopia .
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
282408

dal 2013
La ringrazion per la celere risposta.

Un ultima info, lei crede che debba ripetere la gastroscopia poichè i sintomi possono fare pensare a qualcosa di più grave tipo polipi, ulcere, tumori invece che gastrite?

Comunque chiedereò al mio medico di farmi ripetere l'esame.

La ringrazio per il tempo che mi ha dedicato.