x

x

Ileite acuta e cronica atrofica

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buongiorno,
Ho ricevuto gli esiti di un esame istologico a seguito di una colonscopia e c'è scritto questo:

Mucosa del piccolo intestino sede di atrofia dei villi di grado moderato, con ipertrofia delle cripte ghiandolari, con quota di linfociti T intraepiteliali CD3+ pari al 5%, con diffuse erosioni superficiali e iperplasia del tessuto linfoide. Quadro di ileite acuta e cronica atrofica, in assenza di alterazioni riferibili a malattia celiaca.

Volevo un parere, prima di recarmi in ogni caso da un gastroenterologo, per capire se, come ipotizzato dal medico che mi ha fatto l'endoscopia, si tratti o meno di morbo di crohn e se potete chiarirmi i termini medici di difficile compresione.

Grazie!

[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Si tratta di un quadro istologico di ileite aspecifica e non di Crohn.
Inoltre le biopsie dell'ultima ansa ileale non sono utili per la diagnosi di Celiachia,
lo sono quelle duodenali.


Cordialmente

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio