Utente 515XXX
Gentili dottori,

ho un problema "alimentare" che mi segue da novembre scorso.
Ogni volta che mangio delle uova, cucinate nei modi più disparati e anche nei dolci (ad es. nel gelato), avverto circa due orette dopo un modesto mal di pancia (da indigestione per intenderci)... Il mal di pancia scompare poi entro 6 ore dalla comparsa ed in genere è correlato sia in intensità che in durata alla quantità di uovo ingerita.
Ora, mi sembra abbastanza evidente che non riesco più a digerire l'uovo...Ma quel che mi chiedo è perchè? A cosa potrebbe essere dovuto? Ho sempre mangiaro questo alimento nella mia vita per 29 anni e non mi ha mai causato fastidi.
Ci sono delle analisi che andrebbero fatte per verificare magari la funzionalità di fegato o per verificare la presenza di intolleranze/allergie?

Vi sarei veramente grata se posteste darmi qualche indicazione.

P.s. Ho una modesta intolleranza al lattosio, che gestisco con le compresse di lattasi quando devo assumere alimenti che lo contengono.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Deve fare esattamente come dice,
indagare sulla funzionalità del suo sistema digestivo,
secondo un percorso diagnostico da concordare
con un gastroenterologo di sua fiducia.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 515XXX

Gentile Dott. Quatraro,

anzitutto grazie della risposta, pur tuttavia mi aspettavo qualche indicazione più precisa.
Cioè, se non si riescono più a digerire le uova, o meglio, se inizia un mal di pancia da colica dopo l'ingestione di uova, a che tipo di proccesso/organo potrebbe essere imputabile ciò? E quindi qual'è l'esame diagnostico di elezione del caso?

Avevo chiesto mesi fa al mio medico curante, il quale mi rispose "evvabbè, non mangi più uova!"!! Facendomi chiaramente intendere che non era assolutamente necessario iniziare a scervellarsi sul mio problema di digestione di questo unico alimento.
Forte probabilmente anche di recenti analisi del sangue che in quel momento aveva di fronte a sè con dosaggi ormonali e funzionalità epatica e renale, dalle quali emerse un ipotiroidismo sub-clinico, ma valori di GOT e GPT, Creatininemia, Azotemia ecc assolutamente nella norma, così come Trigliceridi, Colesterolo e Glicemia. In queste analisi ad onor del vero mancava la Bilirubina.
Sempre il mio medico curante già da tempo mi spiega sempre che non esistono in medicina alcune intolleranze alimnetari che non siano riconducibili al lattosio e all'intiolleranza da glutine. Ergo, a suo avviso, non esistono intolleranze all'uovo e pertanto non esistono test (come il breath - test che feci per diagnostica l'intolleranza al lattosio) per questo mio nuovo specifico caso.

Io ovviamente sono sempre stata molto perplessa riguardo a queste risposte, poichè ritengo che il disturbo che avverto deve avere una causa e non è possibile che sia "normale".

Ad ogni modo cercherò di prenotare una visita dal gastroenterologo... Magari la settimana prossima, quando dovrò ripetere le analisi per TSH e valori ormonali, faccio aggiungere dal medico nuovamente i dosaggi di GOT E GPT, questa volta assieme alla Bilirubina e i valori renali.

Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
il suo curante ha ragione,
non esiste l'intolleranza all'uovo,
ma l'allergia (cosa diversa) ad alcune proteine come l'ovalbumina, contenuta nell’albume.
In tal caso si esegue un test cutaneo (Prick test) per la diagnosi.

Ovviamente il percorso diagnostico, come le dicevo,
va impostato solo dopo visita diretta,
pertanto è deontologicamente corretto farlo impostare al suo specialista,


Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 515XXX

Grazie mille per la precisazione.

Ma una allergia da uovo comporta solo mal di pancia da indigestione?
Non dovrei avere rush cutanei o altri sintomi più tipici appunto di allergia (starnuti, tosse)?
E' inoltre possibile che un'allergia da proteine dell'uovo compaia in età adulta, con insogenza acuta per poi permanere cronica?

Domani mattino stesso farò un esame del sangue con i valori epatici completi e prenoterò una visita gastroenterologica. Vediamo di dare un senso a questo mio malessere.

Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
In medicina esistono anche quadri sfumati,
naturalmente le auguro di non avere alcuna allergia,
ma è necessario, come correttamente scrive, verificare.

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it