23 anni

Salve sono un ragazzo di 23 anni, alto 1,79 e peso 70 - 71 kg,durante un controllo dal medico di base mi fu detto che soffrivo un po di reflusso , guardandomi il palato.. Premettendo che effettivamente ho spesso sofferto di eruttazioni frequenti ma negli ultimi mesi ho sofferto di un ansia patologica con qualche crisi di ansia tachicardia palpitazioni..ora sono un po piu tranquillo e ho crisi di ansia molto meno frequenti, ma sto avendo una serie di disturbi come un peso allo stomaco soprattutto dopo i pasti e quando dopo mangiato mi metto a letto,quando gioco a pallone o salgo le scale ho spesso questo peso che precedentemente mi metteva un ansia pazzesca, ora di meno ma vorrei comunque trovare una soluzione, ho spesso eruttaZioni praticamente quasi tutti i giorni e per gran parte del giorno , e si verificano anche durante l attivita fisica, in piu mi capita che di piu quando sono sdraiato come u fastidio al centro dello stomaco e come una specie di tachicardia a volte associata anche a palpitazioni, magari se mi faccio prendere dall ansia aumentano questi sintomi, ho fatto varie visite cardiologiche i vita mia enin e' mai risultato nulla , ma negli ultimi mesi forse l eccessiva ansia e forse un probabile reflusso possani aver portato questo tipo di sintomatologia?? A volte ma ma molto molto sporadicamente ho avuto risalita di acido e qualche volte dolore epigastrico ma sporadicamente ripeto , volevo u parere sul magari fare una gastroscopia o cominciare una terapia a base di omeoprazolo.. A volte prendo qualxh bustina di riopan che mi attenua questo peso epigastrico..grazie
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Appare prevalente il disturbo d'ansia rispetto al sospetto reflusso.
Una gastroscopia farebbe chiarezza.

Cordialmente

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio, anche se ho letto in giro che il reflusso puo provocare tachicardia
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
È vero,
non a caso le ho consigliato di eseguire comunque una gastroscopia.

Prego
[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Di nulla.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore da qualche giorno ho iniziato una terapia a base di antra e un antibiotico per via di un intervento..devo dirle che la pesantezza e' cominciata a diminuire e anche le eruttazioni, questo puo confermare un mio probabile reflusso?
[#7]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Certo, è possibile.

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test