x

x

Feci scure e strane sensazioni post defecazione

Buongiorno, sono un ragazzo di 28 anni, pratico da sempre sport e da circa un anno soffro nuovamente di problemi gastrointestinali. Dico nuovamente perché i problemi sono iniziati circa 6 anni fa, prima mi è stata diagnosticata una ernia iatale da scivolamento, ma ho imparato a convicerci, 3 anni e mezzo fa mi hanno diagnosticato una intolleranza da lattosio ed una conseguente sindrome da colon irritabile, creatasi per i mesi nei quali non mi ero curato, ma dopo circa 8 mesi avevo ripreso a vivere normalmente, senza dolori. Ad aprile scorso sono stavo infettato da un virus intestinale e ho ricominciato a star male, da allora sino ad oggi. Ho fatto vari esami del sangue ma è stato riscontrato solo un lievissimo ipotiroidismo, ho fatto una gastroscopia con biopsia duodenale pensando che fosse celiachia (poiché gli esami del DNA erano risultati positivi), ma niente, solamente in una visita gastroenterologica mi hanno diagnosticato la presenza di corda colica. Oltre ai soliti crampi, i sintomi più "particolari" sono le feci particolarmente scure, mai completamente formate, ed oltre al dolore post defecazione, una stranissima sensazione di freddo che dura per almeno un ora dopo l'evacuazione, provo freddo indipendentemente dalla temperatura ambientale, anche ora, con oltre 30°, mi capita di passare da una magliettina di cotone ad una maglia termica e 2 felpe in meno di un paio di minuti, chiudendo porte e finestre per far aumentare la temperatura della stanza. Al momento sto facendo una cura con Feedcolon per cercare di placare i sintomi, a volte ha effetto e passo qualche giorno tranquillo (la faccio da gennaio, sono riuscito anche a stare qualche settimana bene, prima di riprendere dal nulla a soffrire). Scrivo qui prima di andare dal mio medico per richiedere una eventuale visita proctologica o ancor peggio una colonscopia (data la mia situazione, vorrei evitare i giorni che precedono l'esame, avendo fatto 3 gastroscopie non temo i 2 minuti di esame).
Ringrazio anticipatamente chi risponderà alla mia domanda per il suo tempo e la sua disponibilità!!
[#1]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 207 8
I sintomi che descrive farebbero pensare ad una riacutizzazione dell'IBS che sono resi ancora piu intensi da una possibile componente ansiosa. Non essendovi però segni di allarme(sangue, calo ponderale ecc.) e data la giovane età sembrerebbe un sovratrattamento il ricorso alla colonscopia.

Dr. Roberto Rossi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Capisco, la ringrazio molto per il consulto! Le faccio un'ultima domanda, mi consiglia di continuare la cura col feedcolon e prendere il Valpinax per le crisi più acute o consiglia di integrare qualche altro trattamento? Chiaramente oltre al regime alimentare controllato.
[#3]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 207 8
Nelle sindromi del colon irritabile le terapie possibili sono molteplici e devono essere valutate ad personam previa visita e colloquio con il paziente. Pertanto non è possibile consigliare on line adeguamenti di trattamento. In linea generale direi che de trova giovamento con ciò che sta assumendo può continuare tranquillamente .

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio