x

x

Reflusso che non passa

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve dopo una cura sbagliata per sospetta bronchite con medrol e claritromicina 2 volte al giorno per una settimana, i sintomi anziché attenuarsi sono peggiorati: mal di gola forte, dolori al petto scambiati per dolori intercostali , raucedine e dolori alle orecchie e alla base del collo (nuca) il medico di base mi ha suggerito una visita otorinolaringoiatrica e la scorsa settimana lo specialista tramite sonda dalle narici mi ha diagnosticato un reflusso gastroesofageo rassicurando i che i sintomi che avevo facevano tutti seguito a questo disturbo la cura prescritta lucen da 20mg al mattino e gastrotuss prima di pranzo e cena non avendo risultati sono tornata dal medico di base che ha aggiunto il lucen da 20mg anche la sera prima di coricarmi. Sto seguendo la cura da una settimana sto attenta all'alimentazione bevo e cammino più che posso ma i sintomi sembrano peggiorare! La tosse notturna adesso si fa sentire anche di giorno, già dal mattino anche digiuna ho dolori alla gola (altezza tiroide) sento gli occhi gonfi il continuo bisogno di schiarire la gola mal di orecchie (altezza mandibole) al naso (come delle fitte alle narici interne) e mal di testa! E' possibile che tutto sia riconducibile al reflusso? Soffro di ipotiroidismo e di attacchi di panico e questa situazione non mi fa stare serena! E' il caso che faccia una gastroscopia o essendo passata solo una settimana devo darmi tempo? Grazie per l'attenzione Laura 36 anni provincia di pisa
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Ritengo sia davvero il caso di sottoporsi ad una gastroscopia che possa fare definitiva chiarezza!

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore per la pronta risposta! I sintomi che le ho descritto la fanno pensare ad altro? Comunque domani mi rivolgerò ad un gastroenterologo della zona e mi farò suggerire da lui tutta la prassi medica a cui sottopormi
Grazie ancora
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Potrebbero essere tutti sintomi (tipici ed atipici) di reflusso.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Le faro' sapere volentieri gli sviluppi! Grazie davvero per la sua attenzione
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Di nulla e auguri.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore sono di nuovo a disturbarla il gastroenterologo mi ha dato appuntamento per la prossima settimana intanto da ieri pomeriggio ho un dolore fortissimo al fianco sinistro sul dietro presumibilmente il rene.. Non sapendo cosa prendere per il dolore a causa di questo reflusso ho provato a limitare il fastidio con la borsa dell'acqua calda ho letto su internet che il caldo in questi casi aiuta ma purtroppo senza risultato adesso sto andando dalla guardia medica sperando che possa darmi qualcosa per il dolore però sono seriamente spaventata per tutti questi disturbi che compaiono e che non so se è' il caso di ricondurre al problema di reflusso. Può darmi un parere? Grazie in antocipo
[#7]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
<<dolore fortissimo al fianco sinistro sul dietro>>

probabilmente si tratta di un dolore muscolare.

E' corretto che un medico possa visitarla.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Il medico ha detto che secondo lui e' stata una colica renale dovuta a "renella" mi ha prescritto 2 pasticche di buscopan subito e mi ha detto di continuare con una ogni 8 ore di aggiungere tachipirina da 1000 bere molto e se il dolore diventa più acuto provare il moment act che tra i vari antinfiammatori e' quello più leggero x il mio problema di reflusso. E bere tanto
Ho preso sia i 2 buscopan che la tachipirina ma per il momento e' tutto come prima
[#9]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Difficile, a distanza, poter effettuare una diagnosi differenziale.

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto