Utente
Gent.mi dottori, premetto che vivo e lavoro a Londra e che qui’ non e’ facile, almeno per me, avere quella dimestichezza con il SSN sanitario che avrei in Italia ( anche per ovvie ragioni di lingua). Sono un paziente che a fasi alterne nella vita ha avuto sempre fastidi di stomaco di varia natura, dieci anni fa mi e’ stata diagnosticata un’ernia iatale (causa reflusso), oltretutto soffro talvolta di colon irritabile e infine posso con certezza dire di essere un ansioso/depresso e che questo si riflette sullo stomaco. Detto questo, qui a Londra ho avuto diversi fastidi di stomaco, prima come dolore sordo e poi come un senso di debolezza e torpore verso tutto il corpo ( e gli occhi pesantissimi). Il medico mi ha prescritto un farmaco (Beverine) e mi sono sentito meglio. Da novembre ho cominciato a lavorare in ufficio ( il mio peso era 78 kg). Ho cominciato a mangiare disordinatamente e voracemente…come media, biscotti al mattino piu’ te, panino a pranzo subito seguito da due o tre mele e poi da uno o due interi pacchi di biscotti al burro. Questo per un paio di mesi, la sera, per completare il quadro, hamburger e altre robe del genere fuori. A febbario inizio a percepire qualcosa di ruvido in gola, poi la situazione peggiora con mal di gola e talvolta sensazione di spina nella lingua. Il medico mi prescrive l’Amoxicillina. Appena presa mi crea diarrea ma la continuo a prendere per una sett. Niente. Il problema persiste e un altro medico mi prescrive la Penicillina. Da questo momento incomincio ad avere una fortissimo bronchite asmatica, il medico mi prescrive l’RX torace, tutto negativo. Intanto le mie feci iniziano ad essere gialle o verdi. Il mio peso e’ 85 adesso. Tento di dare un ordine all’alimentazione ma anche a causa di avere smesso di fumare dopo 24 anni inizio ad avere sempre fame. Mi alimento con i cracker ma la sera mangio in media un chilo di pollo o di pesce. Ultimamente ho un sapore in bocca metallico, acido e amaro, pungente allo stesso tempo ma la cosa piu’ strana ( e invalidante) e‘ che appena passo la lingua sulle labbra queste diventa immediatamente amara e brucianti. Inoltre ho spessissimo bruciore di occhi. Devo dire che, sembra che, il tutto e’ peggiorato da quando ho iniziato a prendere il calcio carbonato ( adesso prendo il magaldrato) . Le feci rimangono gialle o verdi. Intanto sto aspettando le esami delle feci ( ev helicobacteri) e quelle del sangue per i trigliceridi alti. Un’altra situazione ricorrente e’ la sensazione di acqua nell’esofago. Specialmente quando inspiro ( probabilmente e’ l’acido). E talvolta ho del sangue in bocca ma non so se dipende dalle mie gengive sanguinanti o magari e’ qualcosa che viene dall’esofago. Il mio peso adesso e’ 90 kg, sono alto 182 cm. Quando sono seduto sento fastidio “alla bocca dello stomaco”. Fermo restando che tentero’ di ordinare la mia dieta, c’e’ qualcosa che posso fare per la bocca e le labbra amare? Sto prendendo il lanzopranzolo ma non sembra far molto. Grazie

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sono sintomi e reflusso e da .... cattiva alimentazione. Bisogna mettere ordine nella dieta ed incrementerei la terapia con IPP.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Dott. Cosentino e sono contento di risentirla ( ci conosciamo). Anch'io penso che tutto dipenda da un alimentazione scorretta. Volevo aggiungere che riesco a stare bene solo se mastico chewin gum; in quel caso non percepisco piu' nessun fastidio. Due sole altre piccole domande, nella speranza che lei voglia spingere la sua cortesia oltre: il fastidio e bruciore agli occhi puo' essere connesso con una sorta di respiro alcalino che irrita gli occhi? Le feci gialle, dovrei preoccuparmi o e' solo un segnale del reflusso? Io non sento nessun cibo "salire" ma solo pesantezza allo stomaco e bruciore al petto ( aggiungo che ho sofferto di forte aerofagia per diversi mesi).

La ringrazio ancora una volta e mi ha fatto davvero piacere risentirla.

Cordiali Saluti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nessun collegamento a quanto ha chiesto (occhi e feci ..).


Cordialità.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it