x

x

Il referto cui nessuno è riuscito

Due mesi fa ho fatto una gastroscopia con biopsia x sospetta celiachia questo il referto cui nessuno è riuscito a dare parere chiaro.Minuti frammenti di mucosa duodenale caratterizzata da lieve riduzione in altezza di alcuni villa è lieve riduzione del rapporto villo-cripta.regolare attivitàmucosecernente. L epitelio delle cripte presenta indice mitotico normale.rara evidenza di infiltrato linfocitario intra-epiteliale. (5-15iel/100 enterociti).La lamina propria presenta regolare componente linfo-plasmacellulare interstiziale, comprendente rari granulociti eosinofili.
Mi può spiegare questo referto?


[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,4k 2,2k 88
Il dato da solo non ha alcun valore ( e non è significativo di celiachia) e deve essere valutato alla luce degli anticorpi specifici e della sintomatologia. Ha eseguito la ricerca degli anticorpi ed eventualmente il test genetico ?


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
In che senso non ha alcun valore? C mq ho effettuato anticorpi antigliadina
ed è risultato positivo solo l igg al 25%.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,4k 2,2k 88
Intendevo dire che quel risultato bioptico, estrapolato dalla sintomatologia, dalla ricerca anticorpale e dall'eventuale test genetico ha scarso valore. La diagnosi di celiachia viene data da più elementi. Nel suo caso è indispensabile il test genetico per la diagnosi definitiva.


Cordialmente