Utente 350XXX
Salve a tutti- é circa un mese che dopo pranzo avverto un senso di mancamento come se avessi bisogno di dormire - mani fredde, avverto delle pulsazioni visibili a livello stomaco,mal di testa e pressione sugli occhi con vampate di calore non costanti e con picco di febbre a 37 gradi 37.5 spesso dolori alla pancia e sindrome da reflusso,sono davvero confuso ,il mio medico dice di stare tranquillo che é una banale influenza stagionale ma non riesco a capire...di cosa si potrebbe trattare? Soffro inoltre di sinusite e congestione nasale ma non so questo quanto potrebbe influire...sembra che la digestione sia molto difficile da affrontare e ho bisogno di té per digerire...inoltre in alcuni giorni soffro di afte che durano un paio di giorni e svaniscono da sole...
Ho paura si possa trattare di qualcosa di brutto a livello endocrino - Grazie in anticipo- sono disperato

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ha eseguito i tests per la Celiachia?
Ha consultato uno specialista?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Reflusso e tanta ansia. Ne parli con un gastroenterologo.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente 350XXX

Non credo di essere celiaco- le vanpate vanno e vengono-ho letto su internet malattie neoplastiche endocrine che danno questi sintomi...potrebbe trattarsi di qualcosa del genere? Sono molto spaventato

[#4] dopo  
Utente 350XXX

Vampate*

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non cerchi diagnosi su internet. É compito del gastroenterologo analizzare i sintomi e fare diagnosi con eventuali accertamenti.


Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 350XXX

Il mio medico mi ha detto che si tratta probabilmente di un influenza stagionale e un virus intestinale dato che ho avuto alcune scariche di diarrea- purtroppo sono molto preoccupato di tutti questi sintomi ed essendo un soggetto sofferente di ansia somatizzata il tutto mi terrorizza,sono allettato da due giorni..il bello é che la febbre va é viene e spesso quando non ci penso non mi accorgo nemmeno di averla...potrebbe essere anche sola ansia somatizzata di cui una diagnosi é certa?

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'ansia in lei è di base, ma i disturbi devono essere valutati con visita diretta. Possiamo dare suggerimenti, ma non fare diagnosi.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<Non credo di essere celiaco>>
<<ho letto su internet>>
<<Sono molto spaventato>>

sono atteggiamenti non corretti che non l'aiutano per nulla,
deve porsi nella condizione di essere correttamente seguito,
lasciando allo specialista che la visiterà
ogni decisione sul da farsi!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#9] dopo  
Utente 350XXX

Salve dottori
Ieri mattina ho chiamato il mio medico,mi ha subito indicato le analisi del sangue per escludere infezioni batteriche o altro...sono usciti i risultati e tutto é nella norma tranne qualche valore che fa pensare ad un infezione leggera e ciò spiega la mia diarrea e febbricola,essendo ipotiroidico e conoscendo il mio spettro psicologico molto ipocondriaco il mio medico mi ha rassicurato che tutto sia stato a causa di un virus intestinale e della componente ansiogena . Mi ha detto che la visita dal gastroenterologo comunque dovevo farla anche solo per curare il mio reflusso. Stasera ho effettuato la visita al mio gastroenterologo di fiducia e i sintomi sono tipici del relflusso e mi ha dato riopan da assumere un ora dopo i pasti, fra qualche giorno mi ha detto che dovrò fare gli esami delle intolleranze per scoprire se ho qualche problema con il lattosio o con i malti...ora che ci penso appena assumo latticini o birra inizio a stare male..oggi mi sono sentito meglio..spero che questo problema non si ripresenti più .. Maledetta ansia e virus intestinali...

[#10] dopo  
Utente 350XXX

Salve dottori - vi aggiorno della mia situazione . Ieri dopo essere stato ad una cena ho bevuto del prosecco e mangiato dei dolci...oggi il problema di é ripresentato - una forte sensazione di bruciore al tratto dell'esofago e di nuovo dopo pranzo il solito senso di vampate di calore e diarrea... Ho contattato il gastroenterologo e mi ha riferito che i sintomi potrebbero essere correlati ad intolleranza ed effettuerò presto un test allergico - mi ha consigliato assolutamente di evitare di mangiare latticini,alcolici e carni rosse fino a che il test non mi darà esito a cosa sono allergico. Cosa mi consigliate di mangiare per evitare questa situazione ? Possono esistere reazioni allergiche all'alcool? E in cosa consiste l'esame delle intolleranze? Grazie in anticipo