Utente cancellato
Gentili dottori,vi ho scritto tante volte ma non riesco a risolvere questo problema.vorrei una mano e un po' di sincerità visto che devo capire a cosa sto andando incontro.e' dalla fine di gennaio che sto male e ormai la preoccupazione mi mangia viva.riassumo.da anni mi dicono che ho il colon irritabile,in realta non sono mai stata stitica ne ho grossi problemi di diarrea solo meteorismo crampi e qche votla feci molli.a fine gennaio comincio a stare male peggio rispetto alle volte scorse e con sintomi diversi.crampi dolori dopo o indipentdemtente dal pranzo,feci molli per 1mese, poi diarrea liquida per 5gg,un campione di sangue occulto positivo.da li il panico.le feci erano state raccolte completamente liquide dopo piu diun mese di feci molli quindi il mio medico mi ha detto che poteva essere l'irritazione rettale ad aver provcato il sangue positivo.faccio una dieta prendo normix, la diarrea sparisce per 3mesi, il mal di pancia si protrae un po poi sparisce per 2mesi.ripeto 4votle il sangue occulto sempre negativo.le feci ritornano formate e sto bene grazie anche a una migliore alimentazione.a giugno quache altro episodio di feci molli a seguito di altra alimentazone scorretta ( vino,biscotti).riprendo il regme alimentare la situazione migliora a luglio e agosto.ma dal 31 agosto il giorno dopo un pasto pasticciato di nuivo feci molli.da allora 1 settembre io defeco tutti i giorni ma sempre poco e sottile.si instaura un problema di emorroidi.rifaccio il sangue occulto e negativo.prenoto una colonscopia ma per le emorroidi prolassate e trombizzate seppur piccole non riesco ad effettuarla.faccio una eco addominale negativa.faccio una rettoscopia anch essa negativa. il proctologo dice che sono le emorroidi a determinare feci sottili.ma sono ormai 22gg di cura e le feci sono spesso sottili.solo qche volta piu grosse e circolari (per esempio appena prolassata l'emorroide ho defecato circolare e non sottile nè molto scarso per 4/5giorni).il problema piu gardne e che le feci sono scarse..alcune volte 100gr.ma altre anche meno..( non le peso ovviamente :) lo dico per farvi capire).mi chiedo come sia possibile ciò visto che fino ad agosto defecavo molto,come sempre.non sono feci dure,alcune volte formate altre piu molli e non trovo difficolta ad emetterle ma sono quasi sempre scarse e sottili.ora sto tremando perche credo che sia un tumore al colon discendente a causarmi questo.com'è possibile defecare cosi poco all'improvviso?pensavo fosse un tumore al retto ma il medico mi ha detto che la mucosa è sanissima priva di lesioni e rosea,l'unico problema riscontrato sono le emorroidi.ma le emorroidi possono causare feci sottili capisco..ma non credo c'entri molto il fatto che siano scarse.i dolori addominali che avevo prima si sono attenuati alcuni giorni non li ho però quando defeco poco (tutti i giorni quasi)mi sento male..faccio aria..dopo che vado in bagno ho spesso tenesmo..quando defeco piu abbondante invece rinasco..io temo ci sia un tumore che non faccia passare le feci...credo che ci sia un ostacolo dato da un tumore e che percio le feci sono piccole spezzate sottili e soprattutto scarse...davvero scarse..ho una colonscopia tra 20giorni ma vorrei un po di sincerita.se c'è davvero la possibilità che io abbia un tumore vorrei arrivare psicologicamente preparata.sono spaventatata a morte,passo le giornate a piangere,aggiungo che mangio verdure e bevo abbastanza.a fine luglio ho apportato delle modifiche alla mia dieta.perchè ho avuto dei problemi legati al colesterolo alto e pressione un po'alta.ho eliminato insaccati,ho ridotto i grassi e mangio meno dolci ( prima mangiavo anche 3merendine al gionro) ora una e neanche quella alcune volte e ovviamente un po' meno salato.e poi dopo un mese ho cominciato a fare meno feci..ora pero ho ripreso a mangiare un po di piu ma la situazione non cambia...2 3 giorni a settimana defeco un po piu abbondante (anche se non come prima) poi gli altri giorni sempre poco e questo mi fa impazzire dalla paura..perche faccio la somma dei sintomi prima diarrea e il campione di sangue positivo ora poche feci e feci sottili e nella mia mente la risposta è sempre cancro....sono terrorizzata.ho 35anni e nessuna familiarita con poliposi o cancro del colon retto-grazie

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non posso che ribadire quanto ho detto in precedenza. Nessun tumore.


Cordialmente


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
59370

dal 2014
dottore,grazie... ma cosa puo essere?sono appena andata in bagno e ho emesso solo poche feci della forma e della grandezza di fagiolini, giusto per farle capire...come se fossero bucatini..piccoline e sottilissime emollicce..stamattina anche ho evacuato solo un pezzo formato ma piccolo non sottile sottile ma nemmeno grosso però formato..dottore ma com'e possibile evacuare feci che sembrano spaghetti?che cosa può essere dottore?ho capito lei dice non e un tumore,ma posso sapere cosa può essere che da un momento all'altro defeco feci grandi come un dito e alcune volte addirittura piccole come spaghetti?io se scrivo feci sottili esce scritto solo TUMORE AL COLON O AL RETTO...mi può dare almeno qualche indicazioni su cosa potrebbe essere?di certo non è normale tutto ciò..sono quasi 3mesi ormai..che devo fare?devo andare al pronto soccorso? volgio anche dirle che quando defeco cosi ormai quasi sempre quindi mi rimane una voglia di defecare ancora e un tenesmo rettale per quclahce ora..le vorrei anche dire che in passato andavo in bagno sempre senza problemi quando ero piu piccola ancdav anche 2 3 votle al di sempre formato e senza diarrea o dolori..in una vecchia radiografia all appendice che mi fu fatta venne fuori che avevo una iperperistalsi..com'è possibile che una persona con iperperistalsi defechi cosi poco?anche i fatto che le feci siano cosi sottili mi sta distruggendo..cioe... lei mi puo dire almeno da cosa dipendono le feci sottili?da un tumore, un ostacolo che si frappone e che non fa uscire le feci normali?io desidero solo sapere di cosa potrebbe trattarsi

[#3] dopo  
59370

dal 2014
c'è qualcuno che possa dirmi di cosa potrebbe trattarsi? pensate che debba andare al pronto soccorso? qualche sospetto diagnostico lo avete? c'è qualche dottore che può rispondermi?

[#4] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha già eseguito una rettoscopia che è risultata negativa e la forma delle feci è determinata, oltre che dall'alimentazione, anche dallo sfintere anale. Quindi cosa vuole che le diciamo ? Che ha un tumore ? Lei si sta distruggendo. Non é possibile che perda la giornata a guardare le feci. Vada ad eseguire una volta per tutte la Colonscopia altrimenti impazzirà. Non possiamo dirle più niente.



Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
59370

dal 2014
Dottore, io la ringrazio di questa risposta ma il fatto è che io oltre a essere preoccupata, sto male fisicamente. mi sento piena, mi sento pesante e non so piu come fare.la colonscopia dovrò farla fra 20 giorni e nel contempo non posso stare così. allo sfintere anale ci sono le emorroidi gonfie ma ormai dopo 25 giorni di cura la situaizone dovrebbe essere migliorata anche se il proctologo mi ha detto che devo continuare per altri 40giorni. quindi magari la forma delle feci dipende dall'alimentazione? ma io davvero non so piu come nutrirmi per migliorare questa situazione.mi nutro bene,mangio magro, senza troppi grassi, senza troppi dolci,senza sostanze irritanti, sto evitando i fritti, sto evitando gli alcolici e nonostante questo ste maledette feci sono sempre sottili... ma quello che mi preoccupa di piu e che sono scarse...cioe io non mi libero per giorni e giorni... e ho spesso questo peso sotto la pancia che cessa solo quelle poche volte che le feci sono piu abbondanti e io mi sento liberata.sto prendendo il debridat che mi ha dato sia il gastroenterologo che il proctologo, ho speso 200 euro in fermenti lattici (si solo in fermenti lattici) e mi sono stancata di riempirmi di bustine,goccine senza avere risultati.spendo solo soldi senza arrivare anulla e tutta questa situaizone mi rende ancora piu nervosa,cosa che non ero all'inizio di tutta questa storia.forse lo stress mi sta aumentando il tutto.ho defecato un pochino meglio solo domenica e lunedi...da martedi di nuovo pochissimo e mi sento cosi pesante che sto impazzendo.capisco lei ha ragione cosi impazzisco,ma cosa posso prendere per aumentare massa fecale e riuscire a espellere finalmente?che poi non e vera stitichezza perche lefeci sono scarse ma spesso anche se formate sono molli.la fruttav e la verdura le mangio bere idem..

[#6] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo si gira sempre allo stesso discorso. Lei non vuole uscire da tale situazione e nessuno può aiutarla se non lo psicologo.

Cordialmente



Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
59370

dal 2014
no dottore io voglio uscire da questa situazione altrimenti non avrei prenotato la colonscopia che avrei evitato molto volentieri. idem la rettoscopia, perchè mi creda non ho esaudito un sogno facendomi infilare nel retto un rettoscopio rigido che mi ha fatto un male cane,potessi farla domani la colonscopiala farei ma purtroppo ci sono dei tempi di attesa.io le sto dicendo che si,le credo,sono certa che ha ragione lei,probabilmente non ho un tumore ma le sto anche semplicemente dicendo che a me fa male il retto,mi sento gonfia,se non espello mi sentirò sempre così e non perche ho bisogno dello psicologo.penso che sia assurdo che io le dica che mi sento piena di feci e mi venga risposto di andare dallo psicologo.ok posso anche andarci dallo psicologo ma comunque poi avrò bisongo anche di andare in bagno non trova?posso andare dallo psicologo dopo che ho saputo che non c'è nulla di patologico all intestino, non trova?se io mangio 120 gr di pasta al giorno 2/3fette di pane, 2prozioni di verdura 2secondi frutta etc etc ( perche io ho sempre mangiato abbastanza) se il giorno dopo vado in bagno e faccio 50gr di feci e 2giorni dopo idem e 3 giorni dopo ancora e sempre 50gr di feci e normale che io mi senta la pancia scoppiare.forse è normale che un soggetto anoressico emetta pochi gr di feci al giorno ma non una persona che mangia molto.cioè al di là della paura che ho ,e non mi sembra di averlgielo nascosto, anche se domani mi danno il referto in cui c'e scritto che non ho nulla comunque starò male e cerchero una soluzione.o devo tenermi i dolori alla pancia e non defecare perchè è SOLAMENTE UN PROBLEMA DELLA MIA PSICHE? ovviamente posso anche pensare a una terapia psicanalitica ma queste sono cose che richiedono tempi lubghi e nel frattempo che faccio? non defeco per altri 6mesi? èvvio che contestualmente devo farmi aiutare da un gastroenterologo almeno per agevolare la defcazione e poi il resto farlo piano piano. anche una mia amica veniva accusata di esssere folle e fissata, però invece ha scoperto di avere un tumore. quindi non pensoche tutti i problemi siano sempre riconducibili alla psiche soprattutto quando la stitichezza è cosi improvvisa e ostinata

[#8] dopo  
59370

dal 2014
In ogni caso dottore, vorrei sapere solo come devo agire in attesa della colonscopia. ormai defeco poco tutti i giorni, e solo un giorno alla settimana o due piu abbondante e neanche molto.cosa si fa in questi casi?devo recarmi al pronto soccorso? o cosa si fa per capire se si ha una occlusione o una sub occlusione intestinale? una radiografia? mi può gentilmente dire cosa devo fare cosi se la situazione non migliora domani vado a fare una radiografia almeno? spero che mi darà una risposta.grazie e buonanotte

[#9] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per studiare il movimento del colon, e capire se é normale o patologico, potrebbe eseguire lo studio del tempo di transito intestinale:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1046-stitichezza-stipsi-cronica-lassativi-vita.html

In attesa potrebbe assumere del polietilenglicole e psyllium per aumentare la massa fecale.



Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
59370

dal 2014
Grazie dottore di aver scartato la mia richiesta di consulto. NOn sapevo fosse lei il refererente acnhe dell'area chirurgia dell'apparato digerente altrimenti mai avrei osato scrivere. Bastava non rispondere se riteneva sciocco rispondere, magari avrebbe risposto qualche altro medico. Grazie ancora!

[#11] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Questa é una sua gratuita affermazione. Sia ben chiaro ......






Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
 Staff Medicitalia.it

Gentile utente,
se oltre a sentirsi offesa avesse avuto la volontà di leggere le linee guida avrebbe evitato di reiterare domande di questo tipo per poi polemizzare con gli stessi professionisti che le hanno risposto gentilmente, gratuitamente e senza alcun obbligo.

Lei ad oggi ha richiesto circa 50 consulti a cui ha ricevuto diverse risposte da parte di differenti professionisti. E' evidente che se più volte arriva a lamentare di non ricevere indicazioni diagnostiche o prescrizioni di esami significa che non ha compreso l'utilità ed i limiti di questo servizio, per cui preferiamo eliminare il suo account onde evitare ulteriori perdite di tempo a lei ed ai professionisti che le rispondono.

Grazie per l'attenzione,
staff@medicitalia.it