Utente
Salve sono un ragazzo che ha vari problemi a livello intestinale da quando è piccolo. Dal 2014 ad oggi sarò andato dal medico di famiglia varie volte, ho fatto un'esame delle feci ed un'ecografia, entrambe tutto ok.
I problemi che riscontrai furono diarrea continua anche per più di un mese (che veniva ogni 1-2 giorni in base alle giornate e ai pasti), dolori intestinali specialmente la sera dopo cena, ecc.
Iniziai quindi a preoccuparmi nonostante ho avessi questi disturbi anche da piccolo (4-5 anni), sono un tipo un po' ansioso e in base a una prima descrizione dei sintomi, il mio medico di famiglia crede che sia sindrome del colon irritabile. Una volta il medico mi prescrisse un'impegnativa per una colonscopia ma visti i lunghi tempi di attesa al CUP (anche 4-5 mesi) per la mia zona, non ci andai più, anche perché i problemi "passarono" per un breve periodo di tempo. Oltre al fatto di essere ansioso sono anche un fumatore che sta cercando di smettere (20 sigarette al giorno).

Nelle ultime due settimane o tre, sto riscontrando dei problemi che riguardano dei dolori che durano tutta la giornata (senza interruzione), e che si sentono solo quando tocco determinati punti del corpo.

I punti del corpo che mi fanno male sono i seguenti (rappresentati in immagine): http://i.imgur.com/Oqj59s3.png

Il tutto avviene quando do pressione con una mano verso l'interno:
- In GIALLO è semplice "fastidio";
- In ROSSO è dolore acuto (comunque di medio-bassa intensità);

Preciso che quando sto seduto lo sento di più, ho una vita abbastanza sedentaria, faccio piscina 2-3 giorni alla settimana per 1-2 ore e quasi tutte le mattine faccio grandi camminate (2-3km) per motivi di lavoro e non di salute, ma essendo camminate all'aria aperta e a passo svelto, potrebbero essere definite per motivi di salute (almeno credo).

Tornando al mio problema, tempo fa percepivo del dolore in una zona ben diversa ed era un dolore vero e proprio, molto ben noto e veniva fuori senza alcuna pressione, semplicemente veniva fuori quando facevo attività fisica abbastanza intensa, e questo dolore non dipendeva mai da ciò che mangiavo, o meglio.. era molto raro che dipendeva dai pasti, in genere veniva in maniera casuale in base a vari fattori probabilmente, e riconoscere questi fattori è molto difficile, se non impossibile.

Vorrei illustrarvi anche questo dolore: http://i.imgur.com/BEb0mze.png
Questo dolore non dipende dal tatto o dalla pressione, come già detto prima, ma la regola rimane la stessa: zona Rossa = Dolorante.

Mi sembra scontato, ma ci tengo a precisarlo, ovviamente nell'altro lato del corpo (lato destro) non avverto questi dolori, a volte avverto qualche leggero dolore simile ad un appendicite ma passa nel giro di qualche minuto (1-2), è raro che rimane a lungo

Vorrei chiedervi se tutto ciò potrebbe essere gravi, e soprattutto cosa mi consigliate di fare? Come già detto prima sono abbastanza ansioso.

Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte e vi auguro buon lavoro

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nessuna malattia grave. Ha escluso la celiachia ? É seguito da un gastroenterologo ?


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore, non ho escluso la celiachia, come potrei escluderla?
Inoltre, non sono seguito da un gastroenterologo, l'unica persona che mi "segue" è il medico di famiglia, al quale vado ogni tanto quando sono eccessivamente preoccupato. La cosa strana è che questo dolore al fianco non ho l'ho mai avuto prima d'ora, se non sbaglio ha preso piede circa 2-3 settimane fa e me ne sono accorto facendo pressione su quella zona.

Grazie mille,
attendo risposta.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Chieda una visita gastroenterologica per chiarire. Per la celiachia si parte con la ricerca degli anticorpi specifici.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Okey. Oggi il dolore si è diffuso anche nell'area in basso davanti. Praticamente all'altezza dei jeans (li dove si passa la cintura), ed è permanente, ovvero non compare solo al tatto. Comunque, la visita gastroenterologica costa molto? Come si fa? C'è molto tempo da attendere?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
>> Comunque, la visita gastroenterologica costa molto? Come si fa? C'è molto tempo da attendere?<<

Non é possibile rispondere. Ogni città ha i suoi tempi ed i suoi costi...



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Ho capito. Ma in base ai sintomi lei pensa che sia qualcosa di grave o che potrei anche sottovalutare? Perché in questo periodo sono molto impegnato ed economicamente non sto messo proprio bene, di conseguenza preferirei fare il tutto tra 1-2 mesi, cosi magari vedo pure se passano i dolori. Sarebbe una cosa fattibile o mi consiglia di farla subito la visita?

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nulla di grave. Certamente può attendere e nel frattempo controlli la sua alimentazione tenendo conto della dieta FODMAP:


https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1858-pancia-gonfia-colon-irritabile-la-dieta-fodmap-puo-essere-una-soluzione.html
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Salve dottore.
Oggi ho riscontrato altri sintomi, ogni tanto ho dei dolori intestinali seguiti da diarrea e feci scure (marrone molto scuro) e liquide (simil catramose).
Non vorrei preoccuparmi troppo, ma la situazione non mi permette di non farlo.
Che mi consiglia di fare? Domani probabilmente andrò a farmi prescrivere una colonscopia.

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ne parli con il suo medico ma non credo che la Colonscopia possa darci informazioni sui disturbi.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
E che cosa mi consiglia di fare?

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Come dicevo serve una vista specialistica per escludere eventuali intolleranze. Solo dopo si deciderà sulla eventuale Colonscopia (nel dubbio di malattia infiammatoria).


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it