Utente
Buongiorno, ho 52 anni sono da sempre una persona molto ansiosa e vorrei porre il seguente quesito:
circa otto anni fa, in occasione di un piccolo intervento HAL Doppler per emorroidi di secondo grado,
ho fatto tra gli altri anche una PANCOLOSCOPIA di controllo nella quale oltre alle note emorroidi sono
stati riscontrati saltuari diverticoli al sigma ed ASSENZA di qualsiasi altra lesione od anomalia per tutto il
tratto del colon sino al cieco. Successivamente ho fatto ogni due anni la ricerca del sangue occulto fecale
con esito negativo (ultimo controllo negativa su tre campioni circa un anno e mezzo fa).
Devo specificare inoltre che negli ultimi 20 anni ho fatto anche svariate gastroscopie per disturbi dispeptici
(sempre con esito negativo, nessuna lesione, no HELICOBACTER ma solo una piccola ernia iatale) ‘ultima
A fine 2012. Insomma ho visto spesso il gastroenterologo!!
Soffro inoltre da trenta anni di saltuarie coliche renali con eliminazione di calcolini e renella, quindi con
Episodi almeno annuali di fastidi al fianco destro o sinistro. Ho anche una lieve steatosi epatica in assenza di
Calcoli o lesioni di qualsiasi tipo.
Per non farmi mancare nulla..purtroppo a gennaio mi e’ stata diagnosticata anche una LLC anche se in fase
Iniziale ed indolente,per la quale non devo fare al momento cure ma solo controlli periodici(il prossimo a giugno). Per questo problema a Gennaio 2015 o anche fatto diversi accertamenti tra cui ECOGRAFIE
Anche ad addome superiore ed inferiore ed anche una TAC con mdc COLLO_TORACE_ADDOME che a parte
I noti piccoli linfonodi gia’ noti a collo ed ascelle non hanno evidenziato nulla nemmeno a livello addominale con Assoluta normalita’ di fegato,pancreas,milza , reni , vescica etc ed assenza di masse addominali. Solo alla ecografia la solita renella e la live steatosi.
Questa ultima diagnosi mi ha letteralmente distrutto psicologicamente ampliando a dismisura la mia ansia
E sono in cura con TAVOR e devo iniziare cura anche con CIPRALEX per componente depressiva.
Dopo questa premessa passo alla domanda:
da circa due mesi ho un fastidio al fianco destro , come un senso di gonfiore e pressione che va e viene
per alcuni giorni poi magari passa e per qualche giorno e poi ritorna. Un senso di pancia un poco gonfia con
leggeri borborigmi e saltuaria eliminazione di gas che a volte attenua ( ma a volte no) la sensazione di fastidio al fianco destro appena sottocostale per intendersi zona flessura epatica.
Ho pensato in prima istanza all solita sabbietta renale, pero’ gli stick delle urine che faccio mi danno assenza di tracce di sangue , mentre solitamente quando ho quei problemi lo stick e’ di solito positivo.
L’ alvo e’ quotidiano come sempre anche se in certi giorni avverto un senso di rallentamento con emissione
Di feci un poco minore rispetto al mio quantitativo medio quotidiano. Tali feci sempre piuttosto molli per
Una dieta ricca di fibre che faccio per evitare crisi emorroidarie ma in esse non ho mai notato ne sangue ne muco.
Ora sono pero’ preoccupatissimo da questo fastidio che avverto al fianco destro e sto gia’ pensando al peggio ed a un eventuale tumore al colon…. La prox settimana di mia iniziativa ripetero’ una eco addominale e rifaro’ il test sangue occulto nelle feci.
Quanta probabilita’ ho di avere un serio problema intestinale? DEvo subito prenotare una nuova colonscopia urgente o potrebbe trattarsi anche solo di colon irritabile o di somatizzazione ansiosa?
Attendo vostri consigli e considerazioni in merito alla mia grande preoccupazione.
Ringraziando per l’ attenzione, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Non vedo sintomi o segni specifici sospetti, tuttavia se sono passati otto anni dalla colonscopia e vuole essere tranquillo, l'esame, per prevenzione, senza carattere di urgenza, puo' essere indicato. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Ringrazio il Dott.Favara per la pronta risposta.
faro' comunque un eco per escludere eventuali ennesimi problemi di litiasi renale e la ricerca del sangue occulto per maggiore tranquillita'.
Mi chiedo solo se i miei sintomi sono comunque potenzialmente riferibili ad una somatizzazione ansiosa o ad una forma di colon irritabile.
Grazie ancora per un ultimo ulteriore riscontro.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
E' possibile per entrambe le ipotesi. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Ho effettuato in data odierna una nuova eco addome superiore ed inferiore che non ha evidenziato nessuna anomalia sigificativa : Fegato nei limiti con aspetto lievemente steatosico senza lesioni, colecisti normale ed alitisiaca, milza e pancreas ok, aorta addominale ok,vie biliari ok,vescica ok, prostata lievemente ingrossata ( gia' nota) reni normali per mofologia e sede, nessuna dilatazione solo i soliti noti microspot litiasici bilateralmente, nessuna massa retroperitoneale , nessuna adenopatia.
Fatto anche una ricerca sangue occulto feci ( un campione metodo immunologico) risultato NEGATIVO.
A questo punto anche il radiologo ritiene che questi miei fastidi in ipocondrio destro possano essere riferibili ad un colon irritabile o ad una somatizzazione ansiosa.
Posso quindi, in ultima analisi, ritenere l'ipotesi colonscopia da farsi anche solo come screenning senza fretta e senza rischi programmandola normalmente con i tempi di attesa del SSN che nella mia zona sono di circa tre/quattro mesi??
Ringraziando per un ulteriore riscontro, cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene.Si,certo.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente
buongiorno, ho effettuato ieri una visita con il mio gastroenterologo.
Gli ho espresso le mie preoccupazioni in merito ai mie disturbi riguardanti il fastidio/tensione in ipocondrio destro e la sensazione ''soggettiva'' di lieve gonfiore addominale e ritardato transito con defecazione sempre quotidiana ma
con quantitativi spesso un poco inferiori alla mia media abituale . Gli ho anche detto che per questa ultima cosa ho iniziato ad usare, oltre alle solite fibre quotidiane ed alla adeguata assunzione di acqua, anche saltuariamente una tavoletta di SOLLIEVO ABOCA o in alternativa una tavoletta di FRUTTA&FIBRE.
Preso atto della recente eco addominale negativa e dei SOF negativi per sangue occulto, ha solo riscontrato presenza di aria e lieve tensione alla flessura epatica. Sostanzialmente ritiene che non ci sia nulla di preoccupante e che certamente il mio stato ansioso non puo' che influire su questi miei disturbi.
Mi ha prescritto per 10 gg solo COLINOX ai pasti (simeticone+probiotico) e di usare tranquillamente il frutta&Fibre per qualche tempo per vedere come va e solo dopo, eventualmente,procedere con una colonscopia di controllo ma dicendomi comunque di non preoccuparmi...
Io pero' sono preoccupato lo stesso..e temo qialche problema serio al colon..
Potrebbe in effetti trattarsi solo in realta' di ua forma di colon irritabile?
Rungrazio ancora una volta e mi scuso per il disturbo.

[#7]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Ottimo. Si, certo.Prego
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#8] dopo  
Utente
Mi scuso se intervengo ancora, ma sono ogni giorno sempre piu' ansioso e preoccupato...Nonostante le ''sostanziali'' rassicurazione del gastroenterologo che mi ha visitato e l'uso del COLINOX da 6 giorni non noto miglioramenti...
Mi preoccupa non tanto il fastidio in zona flessura epatica che va e viene e la sensazione di pancia un poco gonfia, quanto il rallentamento dell'alvo che se pur quotidiano divenat ''quantitativamente'' piu' scarso costringendomi ad usare quotidianamente (in alternanza) o un apasticca di SOLLIEVO o Un cubetto scarso di FRUTTA&FIBRE per rimanere quasi regolare con le mie abitudini.
Il problema e' che mi sveglio presto al mattino con ''la paura'' di non riuscire a liberrarmi adeguatamente ed ho ormai tutto il giorno il pensiero fisso su questo timore. Ho in partica la paura di avere una forma di subocclusione, tanto che ho deciso di anticipare i tempi e di prenotare per il 10 giugno una colonscopia a pagamento. Non so piu' cosa pensare...ma puo' questa ansia e ''fissazione'' contribuire o causare questo mio rallentamento dell' ALVO?
Sono quesi in panico..cosa posso fare? aasumo gia' da mesi un TAVOR 1 la sera per dormire e molto saltuariamente anche un altra pasticca sempre di TAVOR 1 durANTE IL GIORNO quando lansia sale troppo..
Vi prego di darmi una vostra ultima opinione in attesa di fare la colonscopia del cui esito ho molta paura...
Grazie

[#9]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Puo' sentire il parere di uno psicologo per gestire l' ansia.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#10] dopo  
Utente
Ringrazio il Dott.Favara per i riscontri e la pazienza....riportero' i risultati della colonscopia che faro' il giorno 10/6..sperando di non avere brutte sorprese..
Poi in caso di negativita' mi rivolgero' ad uno psicologo visto il crescere delle
m ie ansie. Devo dire che negli ultimi giorni la sintomatogia del fastidio a livello ipocondrio destro si e' decisamente allentata..mentre cio che fa crescere enormemente la mia preoccupazione e' il fatto che persisite un rallentato transito intestinale.
Per mantenere la mia ''abituale'' quantita' dell alvo giornaliero devo assumere sempre, nelle ultime settimane almeno o un SOLLIEVO /aboca) oppure una tavoletta di FRUTTA&FIBRE (ortis) altrimenti il quatitativo di feci giornaliere si riduce almeno della meta' del mio solito sino a come era normalmente sino ad un paio di mesi fa. Bevo sempre almeno die litri di acqua al giorno e mangio molte fibre..ma non noto cambiamenti.
Ho il terrore di avere una qualche stenosi al colon che mi possa portare ad una occlusione... e questo mi genera una forte preoccupazione!!!
Mi rendo conto delle difficolta' di un consulto a distanza ma quanto puo' essere
fondata questo mio sospetto?
Vi ringrazio per l'aiuto ed i consigli chye mi darete perche' vivo tutto il giorno nel patema di non riuscire ad andare in bagno la mattina successiva..ho anche timore che il TAVOR 1 che prendo ormai da mesi tutte le sere per dormire possa bloccarmi l'intestino.


[#11]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Come le dicevo, attenda l'esito, con tranquillita'.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#12] dopo  
Utente
mancano due giorni alla colonscopia e la mia ansia ed apprensione ha raggiunto livelli iperbolici.
Nell ultima settimana ho dovuto ricorrere sistematicamente tutti igiorni, per essere regolare ogni giorno come prima, ad u sare un leggero lassativo (frutta&fibre o Sollievo aboca e negli ultimi due giorni ho anche provato una capsulina di bisacodile per andare in bagno tutti i giorni.... se infatti ad esempio sabato mattina prendendo un bisacodile sono poi andato a scaricare due volte al pomeriggio ..la domenica mattina nulla e quindi allla sera di nuovo un pastiglietta con cui pero' ho evacuato meno del giorno prima...
Ho questa continua ansia e timore di non riuscire ad andare in bagno che attanaglia ogni momento della mia giornata, facendomi dormire anche poco la notte (nonostante il mio abituale TAVOR 1 la sera)..Ho paura di stare sviluppando una forma di occlusione intestinale dovuta a qualche neoplasia...
Ma questa mia immensa preoccupazione puo' di per se essere responsabile di questo rallentamento intestinale esacerbando al massimo i segni di quello che potrebbe anche essere solo un segno di colon irritabile da stress ed ansia depressiva oppure c'e' necessariamente qualche problema organico o meccanico?
Scusate se ho scritto ancora ma sono davvero nel panico, grazie e rimango in attesa di riscontro contando nella pazienza dei medici ed in particolare del dott. Favara.

[#13]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Tutto puo' essere.
Si prepari bene assumendo correttamente la preparazione intestinale.
Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#14] dopo  
Utente
Buonasera, finalmente oggi ho fatto la tanto temuta colonscopia.
Mi sono di molto tranquillizzato in quanto l esito e' stato :
ESAME CONDOTTO SINO AI PRI 10 CM ILEO.
EMORROIDI DI 2 GRADO NEL CANALE ANALE E SALTUARI PICCOLI
DIVERICILOLI AL SIGMA (tutto gia noto).
NESSUNA ALTRA ALTERAZIONE DI RILIEVO LUNGO TUTTI I TRATTI COLICI ESPLORATI.
CONCLUSIONI : LIEVE DIVERTICOLOSI E EMORROIDI DI 2 GRADO.
Il mio gastroenerologo ed endoscopista mi ha quindi confermato un possibile colon irritabile a tendenza stipscica su base ansiosa.
Non mi ha pero' dato al onte nessuna terapia oltre al fatto di consigliarmi un cosulto pscicologico per le somatizzaizoni ansiose.
Cosa potrei fare quindi a livello terapeutico gastroenterologico per migliorare la mia funzionalita' del colon?
Sarebbe utile subito dopo la preparazione per la colon ed il conseguente svuotamento totale, un periodo di adeguati fermenti lattici e l'integrazione di fibre solubili o altri prodotti ?(oltre ai soliti 2 litri di acqua al di e dieta ricca di frutta e verdura)
ringrazio per gli ultimi consigli che potrete darmi e cordialmente saluto.

[#15]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Ottimo. Segua i consigli del collega. Per quanto riguarda dieta e terapia, non esistono regole assolute, quanto propone puo' avere senso ma va verificato. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#16] dopo  
Utente
La ringrazio Dott.Favara per la grande disponibilita' e cortesia.
Quindi in ultima analisi ( per mia tranquillita') con una colonscopia negativa appena fatta ed una recentissima ecoaddome completo , sempre negativa, questa ''strana'' tendenza alla stitichezza degli ultimi due mesi non puo' sostanzialmente che inquadrarsi in una manifestazione di colon irritabile come ipotizza il collega endoscopista?
( che per altro non mi dato nessuna terapia oltre al fatto di dirmi di stare tranquillo).
Rimane comunque quella sensazione che va e viene di tensione e fastidio all'ipocondrio dx e quando sono sdraiato se provo a premere a fondo in quell' area a volte sento la presenza come di un ''palloncino gonfio'' che massaggiando un poco a volte si dissolve e volte no...ma senza evocare particolare dolore...solo qualche piccolo borborigmo.
Posso stare tranquillo una volte per tutte?
grazie e mi scuso ancora per l'ultimo disturbo ma tra non molto dovrei andare in vacanza una settimana all' estero e non vorrei cacciarmi nei guai..
.

[#17]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Cme le dicevo, e' verosimile.
Una terapia andrebbe tuttavia concordata con chi la segue. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#18] dopo  
Utente
Buongiorno, scusate se torno sull argomento ma a distanza di un mese dalla colonscopia non ho ancora risolto i miei problemi riguardo sopratutto alla tendenza stitica.
Il fastidio in ipoconmdrio destro e' quasi del tutto scomparso ma come dicevo persiste la tendenza stitica nonostante abbondante idratazione , fibre ed anche da una decina di gg una bustina di movicol al mattino, la defecazione quotidiana risulta quantitativamente scarsa ( n ettamente sotto la mia precedente media) e solo con la stimolazione di un lassativo un paio di volte a settimana si presenta la mattino successivo
nel normale mio abituale quantitativo.
Ho ricontatttato il gastroenterologo che alla luce della colon negativa continua a dirmi di non preoccuparmi che si tratta di un colon irritabile di tipo stitico su probabiloe base ansiosa. Mi ha proposto di provare ventualmente con un ciclo di un nuovo farmaco di nome CONSTELLA da prendere una volta la di... Posso avere qualche chiarimento su questo farmaco.. se davvero utile ed in quanto tempo si vedono gli effetti?? ( non lo ho ancora preso).Mi aveva fatto provare anche il VALPINAX ma al di la del miglioramento della sensazione di dolore/fastidio mi da l'impressione di rallentare ancora di piu il mio intestino e quindi ho smesso di assumerlo.
Ringrazio per le informazioni che mi vorrete fornire.
Cordiali saluti.

[#19]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si, mi sembra un'indicazione corretta e condivisibile.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#20] dopo  
Utente
La ringrazio Dott.Favara per la pronta risposta, non avendo avuto modo di approfondire con il mio medico le chiedo, veramente come ultimo chiarimento se questo CONSTELLA va ad agire positivamente sulla motilita' intestinale rallentata e se ha bisogno di un certo tempo per manifestare i risultati o se agisce in poche ore come un normale lassativo??
Ringraziando ancora per la grande disponibilita'ed in attesa ultimo chiarimento, cordiali saluti.

[#21]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Agisce nel medio lungo termine. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#22] dopo  
Utente
Grazie dottore, quindi dato per appurato che l'effetto si vedra' nel corso di giorni/ settimane e' comunque possibile nei primi giorn,i se la stipsi persiste, associare saltuariamente un lassativo tradizionale di quelli che sto usando ( Frutta&Fibre, SOllievo o bisacodile)?
Preciso per altro (non avendolo mai indicato) che le mie feci quotidiane anche se scarse sono sempre molli e poltacee e MAI DURE O Caprine..
Ringarziando ancora una volta ed in attesa riscontro.
Cordialii saluti.

[#23]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
E' possibile, previa indicazione del suo medico.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it