Utente
Salve, ho 30 anni, da un anno ho dolori e gonfiore al fianco destro (colon ascendente) un anno fa ho fatto colonscopia che è risultata negativa.
Qualche giorno fa, non avendo avuto benefici con varie cure, ho fatto le analisi per il sangue occulto fecale ed è risultato positivo (+--)
Ho anche eseguito calprotectina fecale che in un primo momento era di 300, poi, dopo un mese è scesa a 100.
Chiedo ora: è il caso di rifare la colonscopia? L'ho fatta, come detto sopra, un anno fa e quindi prima della ricerca del sangue occulto.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La causa del dolore non e' necessariamente il colon.Potrebbe dipendere dalle vie biliari o urinarie.
Valuterei ulteriori accertamenti prima di considerare una nuova colonscopia,pur tenendo conto del sangue occulto positivo. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta. Ho eseguito durante l'anno ecografia ed rm addome completo, negativi a parte la milza un po ingrossata. Sono preoccupato visti i sintomi ed il sangue che, leggendo qua e là, lasciano intendere qualcosa di molto grave. Chiedo: può la colonscopia aver tralasciato qualcosa? È il caso di rifarla dopo un anno? Possono esserci errori? Cosa potrei fare? Ormai penso non si tratti più di un semplice colon irritabile.

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Se la colonscopia e' stata ideale, ovvero e' stato ragginto il cieco con buona preaprazione intestinale i falsi negativi sono possibili ma rari. In caso contrario aumentano. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Salve Dottore,
Questa mattina ho eseguito una rx addome dopo aver ingerito 3 giorni fa 30 microsferule radiopache. Sono state ritrovate tutte in corrispondenza della flessura epatica colica del colon trasverso della flessura splenica e del tratto iniziale discendente.
Ricordo che un anno fa ho fatto colonscopia risultata negativa con seguente referto: indagine condotta fino all'ileo terminale che viene esplorato per circa 20cm, la mucosa ileale appare nei limiti (biopsia per esame istologico negativo), esame del colon disturbato a tratti da residui, mucosa colica esplorata è esente da lesioni localizzate, il pattern vascolare sottomucoso è normorappresentato, canale anale con piccole emorroidi interne ed esterne.
Ricordo inoltre sangue occulto fecale debolmente positivo (+--).
I dolori al fianco destro sono molto forti e costanti, davanti e dietro. La stitichezza è presente da molti mesi, andrò al bagno al massimo 2 volte a settimana e con feci scure e tutt'altro che abbondanti (un paio grandezza poco più che una moneta). Alla pressione con le mani della parte destra della pancia si sentono forti rumori, gorgoglii, aria ed acqua. Il dottore questa mattina, nonostante la positività della radiografia, mi ha detto di prendere mintoil per 4 settimane e nulla più. È un anno che mi rimandano di mese in mese. Chiedo cortesemente cosa dovrei fare, come comportarmi, se è il caso di ripetere una colonscopia, se è il caso di non preoccuparmi più di tanto (da un anno non ho una diagnosi, nemmeno semplice colon irritabile che, visti i risultati dei vari esami e visti i sintomi, sinceramente non credo possa essere). Grazie per la disponibilità.

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Sembrerebbe trattarsi di una stipsi da rallentato transito, andrebbe seguita in un centro con esperienza nella gestione dei questa patologia.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente
Salve, torno a scrivere prima di effettuare una nuova visita gastroenterologica in quanto da ieri pomeriggio avverto delle forti fitte sul fianco sinistro posteriore ogni volta che ingoio cibo/liquidi o ad ogni eruttazione. Il dolore è sempre localizzato al lato posteriore delle ultime costole a sx e se non mangio o bevo nulla non fa male. Chiedo se possa trattarsi di problemi all'esofago, esofagite? Ho spesso anche difficoltà nel respiro e fiato corto. Una gastroscopia di un anno fa ha evidenziato esofagite.
Cosa mi consigliate? Grazie

[#7]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Il dolore ' un sintomo aspecifico compatibile con diverse patologie. Se persiste andrei in pronto soccorso. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it