x

x

Dolore addome sinistro e sangue nelle feci

Gentili Dottori,
sono due giorni che ho un dolore alla fossa iliaca sinistra verso il fianco sinistro. Più che un dolore è un fastidio che diventa dolore alla palpazione. Premetto che soffro di colon irritabile con prevalente diarrea e sono in un periodo di forte stress emotivo. Vi scrivo perchè da stamattina quando provo ad andare in bagno elimino feci semiformate e sangue rosso vivo. Ho sempre sofferto di emorroidi sanguinanti (emorroidi confermate anche ad una rettoscopia eseguita 4 mesi fa) ma l'associazione del dolore con la presenza di sangue mi sta preoccupando. Vi chiedo un consiglio su come procedere.
Grazie
[#1]
dopo
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Potrebbe essere un sanguinamento emorroidario, ma se persiste è opportuna una visita specialistica.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore grazie mille. Sono certo che si tratti di un sanguinamento emorroidario. La cosa che mi preoccupa, però, è il dolore alla fossa iliaca sinistra. Ho paura che si tratti di qualche cosa di grave in quanto io evacuo normalmente e non soffro di stitichezza.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Non credo ad un problema importate. Penso ad uno spasmo.....


[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,
volevo aggiornarla. Sono stato al pronto soccorso, in quanto stanotte il dolore era molto forte, dove mi hanno detto che si tratta di un calcolo alle vie urinarie e mi hanno somministrato voltaren. Mi hanno fatto solo una visita clinica senza ecografie. Premetto che urino normalmente senza alcun fastidio e che stamattina il dolore è ritornato. Inoltre, mi hanno detto che per facilitare l'eliminazione del calcolo senza avere dolori non devo bere.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,
scusi se la disturbo nuovamente. Ho iniziato la terapia per il calcolo ma ho dei dubbi sulla causa del dolore. Sto usando spasmex che mi riduce notevolmente le coliche ma quando palpo il fianco sinistro avverto dolore. Inoltre, sono due giorni che le defecazione (solitamente vado anche 3 volte al giorno) si è notevolmente ridotta. Vado solo al mattino e oltre alla scarsa quantità di feci elimino anche molto muco. Ho paura che la causa dei disturbi sia legata a qualche fecaloma o roba simile. In caso di fecalomi o cause ostruttive, lo spasmex andrebbe comunque bene?
[#6]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Credo che abbia necessità di una valutazione gastroenterologica diretta. Non comprendo la storia del calcolo renale......


[#7]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
grazie per le risposte. Mi preme aggiornarla sulla situazione sperando che possa essere utile anche per altri utenti. La settimana scorsa ho effettuato una visita urologica con ecografia e la diagnosi è stata: pielite con renella. Ho iniziato anche una terapia ad hoc (ciproxin + uno sciroppo naturale per le vie urinarie). Ieri ho defecato circa 4-5 volte (feci formate) e successivamente, come per miracolo, il dolore e le coliche sono scomparse. Stamattina non ho più nulla. Ora sono convinto che il mio problema era una qualche forma di colite (spastica?) e che sia al pronto soccorso che l'urologo mi abbiano sbagliato diagnosi (l'urologo non mi ha nemmeno rilasciato il referto dell'ecografia). Odio gli antibiotici e spero di contrastarne gli effetti negativi mediante l'impiego di probiotici. Finita questa storia, volevo chiederle un'informazione sulla celiachia e, in particolare, qual è l'esame più attendibile.
Grazie ancora per le risposte e per avere da subito centrato il mio problema.
[#8]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Il primo accertamento per la celiachia é la titolazione degli anticorpi specifici. Segue la biopsia duodenale e in caso di dubbio, la ricerca genetica.

Auguroni.


[#9]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore, scusi se la disturbo nuovamente. Sono due notti che mi sveglio con crampi alla pancia e bisogno di andare al bagno. Ovviamente, quando vado in bagno ho diarrea (un paio di scariche). Al mattino sto meglio ma dopo pranzo e dopo cena mi ritornano i crampi addominali e la diarrea. Sto assumendo VSL3 come probiotici ma ho paura che si possa trattare di altro. E' passato un po' di tempo da quando assunsi ciproxin (circa 15 giorni) e non credo si tratti di quello. Un anno e mezzo fa eseguii una colonscopia con esito negativo e sinceramente non mi va di rifarla. Esistono degli esami del sangue per cominciare già ad escludere qualcosa di grave? Grazie
[#10]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Non ha necessitá di Colonscopia e non pensi a brutte malattie.

[#11]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore, era ciò che volevo sentirmi dire. Lo stress mi distrugge sia a livello intestinale che a livello emicranico. Un po' di tempo fa un suo collega mi scrisse il levopraid, proverò con quello.
[#12]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Molto bene ed auguroni.


Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio