Sospetta celiachia

Partecipa al sondaggio
Salve, sono un uomo di 26 anni che è certo che il glutine gli faccia male, ma prima partiamo dall'origine. Anni fa ancora adolescente 13/14 anni ho comicniato ad avere problemi di stitichezza, mia madre lo è quindi pensai fosse genetico, nello stesso tempo mi spuntarono nella schiena dei grossi brufoli...rossi senza materia all'interno, questi dopo qualche settimana sparivano, non me ne sono spuntati mai più di 3 o 4 insieme, ma pensai fosse dovuto alla crescita, mai fatto un accertamento, con una certa frequenza mi spuntavano anche afte sotto la lingua, sempre nella stessa zona, molto dolorose che guarivano anche dopo due settimane. Recentemente due anni fa cominciai ad avere scariche di diarrea sempre più violente, alternate a stipsi e a feci molto scure, ricordo di due o tre volte anche con sangue, pertanto andai da una nutrizionista che sapevo facesse test di intolleranza, questa fattucchiera (perchè se spacci per buone cose confutate dalla scienza questo sei) mi fece eliminare vari alimenti tra cui lattosio e facendomi consumare kamut invece di grano normale (che sono la stessa cosa ma non lo sapevo). In effetti stavo un pò meglio, ma ancora un pò di brufoli e stitichezza. Successivamente liquidata la nutrizionista feci il breath test risultando intollerante al lattosio, pensavo di aver risolto i miei problemi ma ancora non c'ero, rimaneva la stitichezza anche se minore, le afte, il mal di testa, gli sbalzi di umore, la mancanza di libido (quest'ultima è assurdo come sia assente in periodi dove mangiavo glutine, è normale quando non lo mangiavo). Per provare eliminai completamente il glutine, riscontrando degli evidenti miglioramenti, niente mal di testa niente stipsi niente dolori alle articolazioni o sbalzi eccessivi di umore, niente acne completamente scomparsa. Qui arriviamo ad un periodo decisamente più vicino, volevo sapere con certezza se fossi celiaco oppure no, un chirurgo generico di mia conoscenza, mi disse che per risultare celiaco con gastroscopia biopsica bastavano 10 giorni di alimentazione con glutine (io non ne mangiavo da un anno) così mi presi di coraggio e la iniziai, ogni qualvolta mangiavo alimenti con glutine, sentivo un macigno sullo stomaco, sopratutto le prime volte, sempre questo incessante bruciore allo stomaco, mi è ricominciata la stipsi e qualceh altro sintomo. Fatta la gastroscopia biopsica duodenale il risultato è questo lembi di mucosa di tipo duodenale caratterizzati da villi folamente ridotti in altezza e sede, in corrispondezza della lamina propria, di un modestro infiltrato flogistico (infiltrato linfoide intraepiteliale <25/100 cellule epiteliali). Utili ulteriori correlazioni clinico-laboratoristiche. Per la cronaca gli esami del sangue sono negativi. Mi domando quindi adesso, cosa dovrei fare? che vuol dire questo risultato? Ho mangiato glutine per troppo poco tempo? Non mi verrà rilasciato il certificato di malattia celiaca?
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.6k 1.1k 12
Dalla biopsia non è celiaco.
Resto a sua disposizione! Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
Utente
Utente
Grazie dottore, quindi anche una alimentazione di 10 giorni è sufficiente a provare o meno la celiachia? Sono riuscito a parlare con chi mi ha fatto la gastroscopia, guardando gli esami e conoscendo i miei sintomi quando mangio alimenti con glutine mi ha detto che sono sensibile al glutine, conferma? E' una cosa passeggera?
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.6k 1.1k 12
1) non ho detto che 10 giorni sono sufficienti.
Dipende dalla reattività immunitaria del singolo: sarebbe meglio attendere un mese.
Ho solo detto che la biopsia non mostra celiachia.
2) esiste la celiachia (intolleranza al glutine) e la ipersensibilità al glutine (stessi sintomi della celiachia ma esami del sangue e biopsia normali).
Sono due patologie congenite e, quindi, permanenti.
Unica terapia la dieta priva di glutine.
[#4]
Utente
Utente
Grazie di nuovo dottore, è stato molto chiaro.
[#5]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.6k 1.1k 12
di nulla!
Cefalea

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto