Utente
effettuato nel marzo 2016 una esofagogastroduodenoscopia. referto parla di:
esofago regolare per calibro, decorso e aspetto della mucosa
nel terzo inferiore si osserva piccola (4-5mm) lingula color salmone che risale da giunzione esofagea su cui si esegue biopsia mirata
cardias in sede
stomaco ben distensibile, lago mucoso limpido, peristalsi valida, mucosa antrale con minima iperemia ed una piccola erosione di 2mm, biopsia antro e corpo per staging gastrite e ricerca HP
bulbo porzione regolare. In attesa risultati biopsia che parla di esofagite erosiva di tipo da reflusso, no Barrett o HP, mi viene prescritto Esoprazolo 20mg due volte al giorno per 10 gg e poi una volta al girono per un mese e poi proseguita per altri tre mesi.

Circa tre settimane fa mi sono recato da un otorino per fastidio alla gola e sensazione di globo faringeo. L'esame in FBS mostrava "rinofaringe iperemico, laringe normoconformato, iperemia e edema posteriore come da intenso RGE. Diagnosi di globo faringeo in reflusso gastroesofageo ". Mi viene prescritto esomeprazolo da 20mg una volta al giorno per due mesi ed una dieta adeguata.

Purtroppo sto avendo poca risposta al farmaco con sintomatologia immutata ed e' subentrata da qualche giorno un fastidio alla deglutizione ovvero la sensazione che il cibo raschi dietro la schiena.

Sono ovviamente preoccupato di eventuali patologie diverse dal reflusso e sulla necessità di ripetere gastroscopia o cambiare terapia.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non ci stupisce.
Un anno e poco più fa c'erano i segni di esofagite da reflusso.
Probabilmente occorre solo rivalutare la terapia e la sua alimentazione nel corso di una visita gastroenterologica di controllo.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore. Qualche segnale di allarme per patologie più serie?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Direi di no.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Dottore, ho visto il gastroenterologo ca. 7 settimane fa e mi ha prescritto 2 compresse di esomeprazolo da 40mg, una la mattino ed una la sera, con uso di gaviscon al bisogno. Ho anche aggiustato la dieta e perso un paio di kg (ne pesavo 86kg). Ne ho trovato minimo giovamento, con senso di pienezza dopo i pasti, un po' di nausea occasionalmente e leggero dolore allo stomaco.

Sono naturalmente molto preoccupato per la minima risposta ad una cura a dosaggi elevati ed il leggero calo di peso, anche se spiegabile con attenzione alla dieta (ie ho eliminato alcolici ad esempio).

Desideravo un' opinione su possibili cose da fare
Grazie
Cordiali Saluti

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Io valuterei la situazione con pHmanometria ne parli con il gastroenterologo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Dottore grazie
Cosa potrebbe aiutare a capire questo esame? Vede sintomi di allarme nel fatto che la terapia con esomeprazolo non abbia dato frutti sperati?

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Troppo lungo da spiegare in questa sede.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Ripetuta la gastroscopia qualche settimana fa. Referto parla di "esofago regolare per calibro, decorso e aspetto della mucosa invariata piccola area (4-5mm) risale da giunzione, classificata come area di esofagite cronica, u cui si esegue biopsia mirata. Stomaco ben distensibile, lago mucoso limpido, peristalsi valida, mucosa antrale con minima iperemia , biopsia antro e corpo, bulbo porzione regolare.
Biopsia esofagea: il campione in esame e' un frustolo di mucosa della zona di passaggio esofago-gastrica con minima componente di epitelio squamoso mucoso e prevalente componente gastrica di tipo cardio corpale con quadro di gastrite cronica di grado lieve-moderata, quiesciente con dispersi granulociti eosinofili e lieve atrofia ghiandolare. Non evidenza morfologica di metaplasia intestinale. Negativa ricerca HP e non evidenza displasia epiteliale. Biopsie antrale: gastrite cronica superficiale, presenza atrofia lieve, assenza flogosi, assenza metaplasia intestinale e assenza HP. Nei frustoli antrali diffusa iperplasia foveolare. Biposia corpo: gastrite cronica superficiale, assenza atrofia, assenza flogosi, assenza metaplasia intestinale e assenza HP. Si segnalano ghiandole con profilo luminale festonato (uso di farmaci PPI?)".
Desideravo un chiarimento, con particolare riferimento alla biopsia esofagea ed eventuali generali indicazioni terapeutiche. Grazie

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Solo gastrite.
Esofago ok.
Terapia deve essere stabilita dal curante (in genere IPP).
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia