Utente 446XXX
Salve,sono ormai disperato,questa diarrea mi sta rovinando la vita. Ho 19 anni e da quanto ricordo,ho sempre avuto la "diarrea facile" ,da quando ero piccolo mi bastava qualche dolce in piu', per avere la diarrea, a volte mi capitava di avere diarrea senza motivo ma erano casi isolati,da quanto ricordo.
Ma la cosa è peggiorata,da un anno a questa parte. È infatti da circa aprile 2017 che la diarrea ha iniziato a presentarsi sempre piu' spesso,io che avevo sempre avuto di questi problemi,non ero mai andato dal gastroenterologo o simili,ma da quel periodo iniziavo a pensarci seriamente...finchè una sera di giugno, un attacco improvviso ed ero fuori casa... Non ho fatto in tempo a tornare a casa ed è successo quello che non doveva succedere,mi è capitato spesso di correre a casa con urgenza, ma ero sempre riuscito a salvarmi sul filo...non pensavo potesse mai succedere una cosa del genere.
Ovviamente questa cosa mi ha "traumatizzato" e ha sviluppato in me addirittura la paura di uscire,di allontanarmi di casa ecc.
Ci ho provato a smettere di avere queste paure,ma la diarrea continuava a venirmi,senza motivo. Andai così dal gastroenterologo che mi fece fare dei test ,analisi del sangue per vedere se ci fosse celiachia e breath test al lattosio. Analisi del sangue erano normali, al breath test al lattosio sono risultato abbastanza intollerante (val. Inizio 20, valore max 90)
Così decisi di eliminare il lattosio. Sono stato meglio per un po' di tempo,poi si è iniziata a ripresentare la diarrea ,senza motivo. Oggi scrivo qui,perchè dopo l'ennesimo attacco di diarrea alle 10 di mattina(ma sentivo la pancia un po' strana già dalle 11della sera prima),(nonostante io sia sicuro che durante tutto il giorno non abbia toccato lattosio,se non quel poco che ne può contenere 150gr di tacchino. ) sono particolarmente triste...
Sono arrivato ad un punto esasperato cosa posso fare? Mangio solo cibi leggieri : panini,riso,pasta,petto di pollo,fesa di tacchino ,poco e nulla condimento, provo anche a prendere i fermenti lattici ma niente la diarrea si presenta ,senza motivo quando vuole, e la cosa mi sta facendo deprimere parecchio,mi sta rovinando la vita, cosa posso fare?quali test dovrei fare?vedo su internet colon irritabile ma non danno soluzioni e tutte le precauzioni date sono tutte cose che faccio già. Chiedo aiuto,questa diarrea mi sta rendendo la vita un incubo

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Esiste il colon irritabile "puro" ma spesso è associato a diverse situazioni come le intolleranze e la disbiosi intestinale.come riporta nel seguente articolo al link:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6487-colon-irritabile-intolleranze-sibo-lgs-ecc.html

Cordialmente
Felice Cosentino - Milano


Una domanda: ha escluso completamente il glutine dalla dieta ?
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 446XXX

Ho escluso praticamente quasi completamente il lattosio,non ho mai escluso il glutine

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quindi il suggerimento è quello di escluderlo nel sospetto di un'intolleranza al glutine di tipo non celiaco ( che non ha test diagnostici).

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1040-celiachia-gluten-sensitivity-ipersensibilita-glutine.html

Cordialmente
Felice Cosentino - Milano

.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 446XXX

Il problema è che potrei anche avere un riscontro positivo, ma non esserne certo ,perché come già detto, per esempio subito dopo aver scoperto l'intolleranza al lattosio sono stato circa 2-3 settimane abbastanza bene. Comunque se può interessare,i sintomi(indico quelli ultimi,perchè poi li dimentico..) sono della specie di piccoli dolori che sento alla pancia,movimenti d'aria e emissioni di gas,qualche tempo dopo poi ho l'urgenza di andare in bagno e in basa alla gravità della cosa ho vari fastidi nel espellere le feci(spesso il passaggio di queste ,oltre ch e al mal di pancia,provocano un malessere generale)
Comunque la diarrea,almeno solitamente,si presenta sulle 1-2 volte a settimana,la cosa che piu' mi preoccupa è il fatto che sia totalmente casuale e imprevedibile...
Dunque,dovrei comunque quindi provare a eliminare TOTALMENTE il glutine?
Ps. Vorrei scusarmi della prima parte di questo post,appena riletta,un po' "piagniuccolona" ma ero appena stato male eh..

[#5] dopo  
Utente 446XXX

Ah dimenticavo, faccio palestra e mangio molti carboidrati e proteine, questi miei problemi intestinali possono penalizzare tanto la mia crescita muscolare? Questi miei attacchi di diarrea influiscono così tanto nell'assorbimento dei nutrienti che dovrebbero farmi crescere muscolarmente?(sinceramente non so se è di sua competenza,ma faccio lo stesso quedta domanda perchè mi interessa molto...)

[#6] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nessun problema sui muscoli e sulla crescita. Proverei ad eliminare il glutine.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 446XXX

In primo luogo la vorrei ringraziare per le risposte,in srcondo luogo,ho letto l'articolo da lei linkato,è molto interessante ..ma non ho capito una cosa,io devo diminuire il glutine fino ad arrivare ad un "punto di incontro" con il mio intestino,o devo completamente eliminarlo?

[#8] dopo  
Utente 446XXX

Scrivo ad una settimana esatta da quando ho scritto questo post. Dopo una settimana esatta si è ripresentata la diarrea. Non ho eliminato il glutine,ma leggendo l'articolo da lei linkato ne ho semplicemente diminuito l'apporto(capisce che se rimuovo lattosio e glutine,senza neanche esserne sicuro,non mi rimane nulla da mangiare) ciò non era molto difficile visto che mangio 4 panini al giorno(400g) e ho abbassato a due,mangiadomi riso a cena. Andava tutto bene finchè ad una settimana esatta,si è ripresentata la diarrea. Il fatto è che io ogni fine settimana(venerdi o sabato) mangio da nonna, e devo dire che la diarrea al 90% delle volte si presenta nel fine settimana.
La cosa strana è che però,da nonna mangio le stesse e identiche cose che mangio a casa(oggi per esempio a pranzo ho mangiato pasta con sugo e fettina di vitello) l'unica cosa che mangio in piu,sempre da mia nonna è un pacco di tuc pocket. Non ho mangiato altro,Sono stato bene,sono andato anche in palestra e ho inixiato a cenareora alle 22,finchè non ho avuto questo attacco.
Tante volte che mi è venuta la diarrea,che ormai riconosco i sintomi anche quando sono leggerissimo(sentivo una senszione di stranezza alla pancia da prima che mi venisse il mal di pancia,ma ho ignorato per non fissarmi troppo sul problema,che poi però si è presentato).
La cosa strana poi è che durante l'espulsione di feci ho una sensazione di malessere generale,tant'è che mi viene anche nausea per qualche secondo,tanto è la sensazione di malessere.
Sono sicuro non sia alcun tipo di gastroenterite ecc. Perchè oltre che a presentarsi sempre , non è una diarrea con piu' riprese,sono una ,massimo massimo due defecate.
Non credo che una celiachia possa farmi stare male solamente una volta a settimana ,come non credo che un pacco di tuc pocket possa farmi stare male..ma la diarrea mi viene quasi sempre dopo aver pranzato da nonna...Non so che pensare...sono ancora disperato,stavo per uscire con i miei amici...

[#9] dopo  
Utente 446XXX

Correggo: la diarrea è gran parte delle volte nel fine settimana da quando ho eliminato il lattosio...prima era abbastanza casuale durante la settimana...Mi chiedo se dovrei fare altri test di qualcos'altro ma non so... Per il fatto che non faccio mai controlli di nulla, il gastroenteorologo voleva farmi ricoverare per fare tanti controlli in una sola settimana,ma dopo le esami del sangue ha cambiato idea,gli è bastato consigliarmi un' breath test al lattosio. Ma non so,c'è altro che posso fare per diagnosticare qualcosa?
Tipo l'esame delle feci e simili non l'ho fatto. Poi apparte vari e numerosi brufoli che mi crescono su schiena,spalle e braccia, non ho altri sintomi che credo possano derivare dall'intestino.

[#10] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non ci sono altri accertamenti da fare ed il glutine va eliminato completamente (come per la celiachia).
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente 446XXX

Ora io sicuramente non sono un esperto,ma un'intolleranza al glutine,che consumo in grandi quantità quotidianamente,non dovrebbe darmi un effetto piu' "visibile"? Può un'intolleranza al glutine portarmi ad avere problemi una sola volta a settimana?
Vorrei inoltre specificare che,come è successo ieri,la diarrea non era proprio diarrea...Ho fatto una sola defecata poco voluminosa ,preceduta dai vari sintomi precendeti,una quantità di feci effimera che piu' che feci erano solo muco.
Per il resto ho solo avuto un rallebtamento dell'intestino ,che ho anche oggi,che mi provoca un po' di aria da espelllere durante ls giornata(senza dolori) e feci di normale consistenza che appaiono però colorate a tratti marrone molto scuro a tratti piu' chiare.
Questo problema non potrebbe derivare per fare un esempio,dal fatto che mia nonna scongeli "male" la carne ?
Comunque va bene,ora inizierò a segnarmi i giorni in cui sto male,per vedere se effetivamente avviene solo nel fine settimana,se questo non accadrà sarò quindi costretto a limitarmi a mangiare quindi praticamente solamente riso e carne...

[#12] dopo  
Utente 446XXX

Va bene,Dopo aver continuato ad avere problemi,quali mal di pancia,tanta aria,sensazioni strane all intestino, mal di pancia che si estendeva addirittura dietro la schiena, feci "diarrea/sottili/dolorose" anche dopo feci normali...Credo che dovrò ricorrere all'ultima via di salvezza,eliminare il glutine oltre che il lattosio.
Farò sapere del responso...

[#13] dopo  
Utente 446XXX

Da domani credo che proverò una dieta senza glutine,ma prima una domanda, ma io con un 'intolleranza al lattosio (valore basale 20 massimo arrivato a 90 nel breath test) posso mangiare i 200-300 grammi di fesa di tscchino che mangio quotidianamente?O contiene troppo lattosio?non riesco a trovare su internet una risposta,niente che mi dica quanto lattosio contiene la fesa di tacchino,Non riesco a capire se posso mangiarne 200-300 grammi al giorno o no.

[#14] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il tacchino non contiene lattosio......
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#15] dopo  
Utente 446XXX

Mentre per il prosciutto cotto?dovrei limitarmi o sono comunque percentuali di lattosio che possono dar problemi solo se consumate in eccessiva quantità?
Comunque non ho capito un' altra cosa, questo periodo di "astinenza totale " da glutine,nel caso dovesse avere esito positivo, deve continuare per il resto della vita o ,deve durare un mese per poi poterlo reintrodurre successivamente in piccole quantità?( Come si fa con l'intolleranza al lattosio in pratica)

[#16] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se si conferma l'intolleranza, il glutine va sospeso per 6-12 mesi e poi reintrodotto. Si tratta di un'intolleranza reversibile.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#17] dopo  
Utente 446XXX

Mi scusi cosa è un'intolleranza reversibile?
E quindi dopo tutto ciò dovrei piano piano reintegrare fino a poter mangiare ""quanto ne voglio?""
Comunque mi scusi se sono troppo insistente su questa cosa,so che l'ha scritto più volte ma... Nel durante,non posso mangiare neanche un solo panino durante tutto il giorno? Neanche qualche tipo di panino diverso?( È una cosa che mi preme perchè sono obbligato a mangiare almeno la mattina fuori casa e non so veramente cosa mangiare in quell orario della giornata)

[#18] dopo  
Utente 446XXX

Salve dottore,da quando ho "eliminato" il glutine(non proprio eliminato al 100%,ma da che mangiavo 4-5 panini al giorno+pasta, ora mangio solamente 100gr di pane di segale al giorno) ho avuto solamente due episodi di diarrea,tra cui uno dopo aver mangiato pasta e taralli(avevo mangiato a casa di mia zia..)
Si parla di circa 2 episodi in 3 settimane.
. Non ho quasi mai avuto episodi di sangue nelle feci,tranne quando pulendomi,sul fazzoletto, a volte è comparso un po' di rossore,ma sentivo chiaramente l'ano un po' "irritato". L'ultima volta che ho avuto la diarrea però,nell'ultimo tratto di quest'ultima,dove praticamente c'era solo muco,ho qualche "filamento" di sangue su queato muco,dovrei dare importanza a questa cosa,o quando si ha la diarrea può capitare?
Inoltrre volevo chiederle,sono a conoscenza di malattie croniche dell'intestino,come il moebo di chron,che riporta vari sintomi a me familiari,seppur so che sono sintomi di molte altre cose quindi è inutile farsi diagnosi da soli,ma ho un particolare un sintomo che è unico della malattia di chron,da quanto ho letto :è da quando ho circa 11-12 anni che mi crescono brufoli enormi sulle natiche,che a volte si gonfiano in modo spropositato(tanto è che la pelle lí intorno è raggrinzita),e dal quale oltre a un pus giallastro può fuoriuscire sangue decisamente maggiore di quello che può uscire a normali brufoli,questi hanno come dei periodi in cui si gonfiano.Non so se siano ascessi,una volta feci controllare dal dottore geberale che mi disse che erano normali brufoli,ma non lo sembano proprio...dovrei considerare questo aspetto o sto pensando tropppo "in grande"?
La ringrazio per eventuali risposte.

[#19] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non pensi ad altro, ma elimini il glutine che rappresenta il suo problema.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#20] dopo  
Utente 446XXX

Capito,è quindi da ieri che ho eliminato completamente il glutine,anche il pane di segale la mattina,ma mi è sorto un ultimo dubbio,dovrei fare come un vero e proprio celiaco,prendendo varie misure di sicurezza del tipo "non cucinare il riso dove prima ho cucinato la pasta?" E non poter mangiare neanche alimenti con su scritto "può contenere tracce di glutine?"

[#21] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente, deve comportarsi come un celiaco.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#22] dopo  
Utente 446XXX

Dottore,oggi giorno 24 aprile,dopo circa 8-9 giorni dall'ultima volta,ho avuto un altro attacco di diarrea,e sono sicuro di non aver assunto nè glutine nè lattosio. Sentivo aria nella pancia già da ieri pomeriggio,e qualche dolore ma non troppo forte già ieri sera.pensavo fosse per via di feci troppo dure...stamattina,mentre mi liberavo quindi,continuavo a sentire quel dolore,effettivamente ho fatto molte feci,ma una volta finito continuavo a sentire quel dolore e fastidio. Così,dopo 5 minuti mi sono riseduto ed è uscita un po' di diarrea,colore abbastanza scuro(solitamente è gialla quando è di piu, scura quando è di meno,e dà meno dolori) in realtà le feci diarreose non erano neanche poi così tante(sempre che non mi venga un altro attacco dopo,ma non sembra)
Cosa dovrei fare?

[#23] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nulla, non ci penserei.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#24] dopo  
Utente 446XXX

Che cosa vuol dire non ci penserei?
Ormai ho paura ad allontanarmi a piu' di 100m da casa sapendo di poter essere vittima di questi attacchi totalmente casuali,sebbene piu' va il tempo,più riesco a percepirne i sintomi ore e ore prima..unica cosa positiva,ma questo non sempre...

[#25] dopo  
Utente 446XXX

Salve dottore,dopo un po' di tempo aggiorno la situazione. La situazione negli ultimi tempi peggiorata non è ,la diarrea si è ripresentata anzi in modo decisamente piu' raro da quando ho tolto il glutine,sulle 3 volte al mese.
Solo che vorrei fare qualche domanda:
Le feci spesso sono di consistenza diversa in una stessa defecata e sopratutto,di vari colori(uno stesso "pezzo" presenta varie sfumature di colori diversi(marrone giallo a volte addirittura anche rosa),è spesso visibile muco nelle feci.
Inoltre a volte,come qualche giorno fa,sento come il tratto con qualcosa che impediva nel farmi defecare bene,impedova il passaggio,tanto che questo mi provocava alcuni dolori di pancia(mai sfociate in diarrea)
Infine ultima domanda,ma non per importanza,anzi.. sento che il non defecare(sono abituato a defecare tante volte al giorno in quanto mangio tanto)
Mi possa rovinare la consistenza delle feci,come se non defecando faccia piu' difficoltà a farla dopo,fino a prpvocarmi qualche volta diarrea e a farmi sentire sempre quella sensazione di intestino occluso(quando vado a diarrea provo sempre quella sensazione). Oggi scrivo dopo aver avuto una diarrea,dopo la domenica(dove solitamente non defeco come gli altri giorni,ma molto meno e sono costretto poi a "recuperare" il lunedì mattina,ma capita che mi venga la diarrea,proprio di questi lunedì mattina.

[#26] dopo  
Utente 446XXX

Dottore,vorrei aggiornare una cosa. Dopo circa due mesi e più di essere stato completamente senza glutine,ho avuto qualche episodio di diarrea e notando che ,erano quasi tutti correlati a quando andavo a pranzare da nonna,ho smesso di andarci. Cosi ho detto e se stessi facendo questa dieta senza glutine(oltre che senza lattosio,ma verificato) a caso?
Così ho reintrodotto il glutine,i primi due/tre giorni niente, poi ho iniziato ad avvertire problemi:
Ho perso la regolarità,(non la faccio per tanto per poi avere tante difficoltà a farla nel bisogno)sento spesso doloretti alla pancia ,le feci sono senza forma,dolorose( come se fossero acide,non so spiegare),provo difficoltà a "farla tutta"(sento come un nodo nell'intestino,non sapreo spiegare) e le feci sono anche particolarmente maleodoranti.
Ad ora è quasi 2 settimane che ho reintrodotto il glutine,ma ho ancora questi problemi. È l'intestino che si deve riabituare al glutine o...?Dovrei toglierlo nuovament e stavolta per 6 mesi.. non so. Cosa dovrei fare???