Utente 503XXX
Salve Dottori,
Sono un uomo di 38 anni, nn fumatore.
Fino a 5 anni fa ho praticato sport a livello agonistico, ad oggi nn svolgo alcuno sport ma ho cmq una vita lavorativa molto dinamica e di sicuro nn sono un tipo sedentario.
Circa un anno fa ho avuto i primi episodi, molto sporadici, di extrasistolia... le extrasistoli si presentavano quasi sempre la sera dopo cena,  quando ero in pieno relax sul divano o sdraiato nel letto. Successivamente è subentrato un altro sintomo, anch esso di rado: pancia gonfia anche con pasti frugali con qualche extrasistole abbinata.
Poi mi capitò di andare in vacanza, e dopo l ennesima cena ricca di cibi e vino, tornato in camera e a letto ho avvertito extrasistoli a raffica, credo per circa mezz ora, si placavano solo se mi alzavo dal letto... il giorno dopo avevo stanchezza nausea e feci poco formate con anche un po di muco. Tornato poi ad una alimentazione corretta, pancia gonfia e nausea sono spariti anche se da quel momento ogni volta che mangio un po pesante per piu giorni consecutivi la pago abbastanza cara, soprattutto con le extrasistoli. Pochi giorni fa sono tornato da un' altra vacanza, ed ero a pezzi.. spossatezza, bruciore di stomaco, brontolii, dolore alla bocca dello stomaco, nausea e extrasistoli (soprattutto se mi piego, o la sera quando mi sdraio). Sono andato dal mio medico che mi ha fatto fare l esame delle feci per helicobacter pylori, risultato negativo... analisi del sangue tutto ok a parte i valori leggermente alti di bilirubina diretta e indiretta,  fatta ecografia al fegato ma tutto ok.
Intanto nel frattempo ho ripreso una alimentazione molto leggera e mi sento molto meglio, ho azzerato quasi tutti i sintomi a parte qualche sporadica extrasistole... nn ho preso farmaci a parte una pastiglia di Mylicongas la sera.
Il mio medico reputa che una gastroscopia sia meglio farla, perche un problema di fondo cmq c è...voi che ne pensate?
Ringrazio tantissimo per l attenzione e per i preziosi consigli  che potrete darmi

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Probabilmente ernia iatale con reflusso gastroesofageo.
Vale la pena di fare la gastroscopia.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 503XXX

Grazie mille dottore per la celere risposta, oggi prenoto la gastroscopia per la prossima settimana e Le riferirò i risultati. Avrei 2 domande:
La gastroscopia meglio farla da addormentati?
E infine, possibile avere reflusso senza mai avere sentore di acido in gola e bocca?
Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
1) non è necessario
2) si
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 503XXX

Gentilissimo

[#5] dopo  
Utente 503XXX

Tra una settimana esatta farò la gastroscopia.
Una domanda: è normale avere piu bruciori e crampi quando sono a stomaco vuoto piuttosto che a stomaco pieno? Ho come l'esigenza di fare piccoli pasti ma spesso.
Grazie

[#6] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Certo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#7] dopo  
Utente 503XXX

Gentili Dottori,
Gastroscopia fatta, riporto testualmente il risultato:
Esofago normale per lume e mucosa in tutti i suoi segmenti.
Giunzione squamo-colonnare (linea Z) in sede, di aspetto irregolare (ZAPI).
Cardias incontinente in retrovisione.
Giunzione esofagogastrica risalita di 1,5cm rispetto allo iato diaframmatico.
Stomaco normoconformato con pareti elastiche e ben distendibili, regolare disegno plicare.
Abbondante ristagno biliare.
La mucosa si presenta lievemente iperemica e rosea, esente da alterazioni. Piloro regolare.
Il bulbo e la seconda porzione duodenale mostrano lume regolare e mucosa di aspetto normale.
CONCLUSIONI:
ristagno biliare abbondante con consensuale iperemia della mucosa incontinenza cardiale.
TERAPIA:
PR. Esomeprazolo 20mg
S.1 cp 20min prima di colazione per 16 settimane
PR. Deursil 450 R
S.1 cp la sera prima di andare a letto per 30gg
ESEGUIRE VD GASTROENTEROLOGICO DURANTE LA TERAPIA.

Mi piacerebbe avere maggiori info su quanto ne è uscito dall esame e sul tipo di terapia indicatami.
Grazie mille

[#8] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lieve incontinenza cardiale (causa del reflusso).
Lieve gastrite da reflusso biliare.
Terapia ok.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#9] dopo  
Utente 503XXX

Grazie mille Dottore, sempre disponibilissimo.
Approfitto per chiedere ultime delucidazioni:
- C è relazione tra i valori leggermente alti della bilirubina (come scritto nel primo messaggio) e il ristagno biliare?
- A termine, o durante, la cura devo fare qualche visita per capire se la bile è ancora presente nello stomaco?
- Ed infine, dal referto risulta anche ernia iatale? ... "Giunzione esofagogastrica risalita di 1,5cm rispetto allo iato diaframmatico" sarebbe l'ernia?

Grazie,
Fabrizio.

[#10] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
1) no
2) può fare una visita gastroenterologica
3) fase iniziale ma ancora non c'è ernia
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#11] dopo  
Utente 503XXX

Grazie tante, magari verso fine cura prenoto una visita con Lei nello studio di Pomezia se possibile.
Buonagiornata Dottore,
Cordiali saluti
Fabrizio

[#12] dopo  
Utente 503XXX

Buonasera,
Inizio col scusarmi per le tante domande fin'ora fatte (magari anche banali).
Domani inizierò la terapia (esomeprazolo + Deursil) e volevo sapere se, quando sento l esigenza, posso prendere anche Mylicongas?
Ed inoltre, durante la terapia, è buona cosa prendere fermenti lattici ed un integratore, o nn servono a nulla?
Grazie mille per l attenzione.
Fabrizio

[#13] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Nessuno dei tre ha utilità.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#14] dopo  
Utente 503XXX

Salve Dottore
Sono appena stato dal mio curante a fargli vedere il referto della gastroscopia e per farmi fare le ricette per le medicine... lui sostiene che 16 settimane di Esomeprazolo sono troppe, dice che forse c è stato un errore nello scrivere il referto... secondo lui bastano 10 - 15 giorni.
Lei che ne pensa?
La ringrazio
Fabrizio

[#15] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
4 settimane.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#16] dopo  
Utente 503XXX

Ok.. grazie tante ancora..
Allora è evidente che le 16 settimane siano un errore.

[#17] dopo  
Utente 503XXX

Salve Dottore
Sto per terminare la terapia che mi era stata prescritta (accompagnata da una adeguata alimentazione), sostanzialmente sto molto meglio, avverto solo fastidi quando sono a stomaco vuoto, come un buco alla bocca dello stomaco e un leggero bruciore in gola. È il caso che continuo ancora un po l'ezomeprazolo? Da 20mg forse è poco?
Grazie mille

[#18] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Può "scendere" a 20 mg per 2 settimane e poi sospendere.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#19] dopo  
Utente 503XXX

Grazie Dottore
Ma in realtà ho fatto tutta la terapia (4 settimane) con una capsula al mattino di Esomeprazolo da 20mg (cosi mi è stato prescritto).
Continuo per altre 2 settimane cosi?

[#20] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Può usare pantoprazolo da 20.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#21] dopo  
Utente 503XXX

Grazie Dottore
Allora faccio 2 settimane con pantoprazolo da 20 e poi la aggiorno

[#22] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Bene.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#23] dopo  
Utente 503XXX

Salve Dottore
Sto per terminare la terapia che mi era stata prescritta (accompagnata da una adeguata alimentazione), sostanzialmente sto molto meglio, avverto solo fastidi quando sono a stomaco vuoto, come un buco alla bocca dello stomaco e un leggero bruciore in gola. È il caso che continuo ancora un po l'ezomeprazolo? Da 20mg forse è poco?
Grazie mille

[#24] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
cosa vuole che le dica?
sta cambiando le carte in tavola?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#25] dopo  
Utente 503XXX

Mi scusi Dottore nn so cosa è successo, questo ultimo mio messaggio in realtà è la copia esatta del messaggio che ho scritto ieri (che trova se scorre 6 messaggi indietro) ma che è stato inviato adesso in automatico dal sistema, nn da me.
io sono rimasto che effettuerò 2 settimane di pantoprazolo e poi le farò sapere come va.
Grazie ancora e scusi il disguido

[#26] dopo  
Utente 503XXX

Buonasera Dottore,
con oggi ho terminato le 4 settimane di Esomeprazolo + le altre 2 settimane di Pantoprazolo.
Come gia Le dicevo al termine delle prime 4 settimane mi sento sicuramente meglio ma nn guarito del tutto, quei 4-5 kili che ho perso nn mi sembra li sto recuperando... tra l altro oggi ho ritirato il risultato della gastrina che per scrupolo ho voluto fare ed il valore è 25, rientra cioè nella norma, il che mi sembra di aver capito significa che gli ipp nn hanno fatto l effetto voluto. Cosa mi consiglia? Posso provare una settimana di Ranitidina 300? E se si, quando prenderla?
Grazie mille e buonaserata

[#27] dopo  
Utente 503XXX

Al messaggio precedente aggiungo che nn ho piu dolori di stomaco ma giusto qualche crampo alla bocca dello stomaco quando sono a stomaco vuoto (che mi provoca anche 1-2 extrasistole) o senso di pienezza eccessiva dopo cena.
La ringrazio per la gentile attenzione.

[#28] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Può provare con la ranitidina.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#29] dopo  
Utente 503XXX

Grazie mille per la Sua celere risposta.
La ranitidina quando va assunta? Mattina prima di fare colazione come era per gli ipp?

[#30] dopo  
Utente 503XXX

Buongiorno Dottore
Volevo velocemente riepiligare la mia situazione onde evitare di commettere sbagli e peggiorare la situazione...
Un mese fa a seguito di nausee, stanchezza, dolori alla bocca dello stomaco, ho effettuato una gastroscopia che evidenziava:
Lieve incontinenza cardiale (causa del reflusso).
Lieve gastrite da reflusso biliare.
Dopo 6 settimane di ipp (esomeprazolo prima, pantoprazolo poi) e 1 mese di Deursil posso dire di sentirmi molto meglio a parte il fatto di avvertire crampi allo stomaco e un po di bruciore in gola quando sono a stomaco vuoto, cosa che mi costringe a mangiare una frutta o fette biscottate ogni 2-3 ore (oltre i pasti principali). L esame della gastrina è risultato nella norma, quindi credo che gli ipp nn abbiano fatto il giusto effetto. Vorrei provare la ranitidina ma nn so ne quando assumerla e ne per quanto tempo, ed inoltre se devo aggiungerci anche un antiacido tipo maalox.
Grazie per ogni suo consiglio

[#31] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
150 mg mattina e sera
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#32] dopo  
Utente 503XXX

Salve dottore, da domani inizierò la terapia con ranitidina (150 mattina e sera) per vedere se riesco a sbarazzarmi del tutto dei fastidii.... e pensavo se fosse il caso di riprendere anche una capsula di deursil 450 visto che nel mio caso si tratta di reflusso biliare.
Ricordo che ho gia eseguito terapia con un mese di deursil la sera piu 6 settimane di ipp con buoni risultati ma nn del tutto risolutivi, confermati anche dal fatto che la misurazione della gastrina è risultata nella norma.
Grazie mille per l attenzione Dottore

[#33] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Bene.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#34] dopo  
Utente 503XXX

Grazie infinite Dottore.
Allora procederei cosi
1 cps 150 ranitidina la mattina dopo colazione
1 cps 150 ranitidina + 1 cps 450 deursil la sera dopo cena
Va bene? Secondo Lei per quanto tempo la devo fare?

[#35] dopo  
Utente 503XXX

Salve dottore,
Sono passati poco piu di 10 giorni da quando ho iniziato a prendere ranitidina e deursil, sto sicuramente molto meglio ma effettivamente il pomeriggio specie a stomaco vuoto sento ancora qualche disturbo, oltre a pancia gonfia dopo cena (ma nn sempre). Per questi motivi verrò in visita da Lei il 26.
Nel frattempo continuo con ranitidina e deursil?
E ultima cosa, mercoledi avrò la visita di routine per lavoro, tra cui analisi del sangue, questi medicinali che ho assunto negli ultimi due mesi (esomeprazolo ranitidina deursil) possono sballare qualche valore delle analisi?
Grazie mille
Fabrizio

[#36] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Contunui pure.
Nessun problema per le analisi.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#37] dopo  
Utente 503XXX

Salve dottore
Come Le dicevo nel precedente messaggio il 26 sarò da Lei in visita, attualmente sono da 20 giorni in cura con ranitidina (150 mattina e 150 sera) + deursil (450 la sera), ma pensavo di ridurla per poi terminarla un po prima del 26 in modo da capire senza medicinali come mi sento.
Attualmente cmq i miei unici disturbi si verificano dal tardo pomeriggio quando a stomaco vuoto sento ancora qualche leggero fastidio alla bocca dello stomaco e un po di bruciore in gola, sintomi che si attenuano con il pasto serale e lasciano il posto spesso (nn sempre) a palpitazioni e gonfiore addominale.
Spero in suoi suggerimenti online in attesa della visita di persona.
Grazie mille
Fabrizio

[#38] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Faccia altri 10 giorni di terapia
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#39] dopo  
Utente 503XXX

Ok, La ringrazio