Utente 451XXX
Salve dottori
Una recente gastroscopia ha evidenziato un reflusso bIliare (si parla di gastropatia superficiale antrale alcalina).Col medico di base c'è stato un confronto circa la terapia da seguire e a seguito di piccole modifiche risulta essere la seguente:

-Procinetico (levosulpiride) prima dei due pasti principali
-Malgadrato(riopan) un paio d'ore dopo i pasti principali
-gaviscon advance prima di coricarsi per bloccare il reflusso.

Condividete questa terapia considerando che il reflusso biliare probabilmente dipende da un'alterazione della mobilità dello stomaco (soffro parecchio la cattiva digestione/dispepsia)?.
Si è parlato anche di un eventuale utilizzo di in IPP a colazione però effettivamente pare non avrebbe benefici sul reflusso biliare.

Preciso che l etg all'addome non ha evidenziato anomalie sul fegato,colicisti e vie biliari.

Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Utilizzerei anche acido ursodesossicolico.
Il ppi non ha utilità.
cordiali saluti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 451XXX

Grazie dottore della pronta risposta.

Riguardo l'acidoursodesossicolico mi sa dare qualche informazione aggiuntiva?Perchè leggo che è indicato nel trattamento della calcolosi biliare, cosa che non penso mi riguardi visto che la colecisti e alitiasica.

Inoltre è stabilito un tempo di utilizzo del procinetico e del malgadrato pari ad un mese.Un tempo ragionevole per curare il disturbo? Grazie

Cordialità

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il tempo è ragionevole

L'acido ursodessossicolico rende la bile più fluida ostacolandone il reflusso.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 451XXX

Grazie ancora dottore gentilissimo.
Vorrei chiederle se la terapia con acido ursodessosicolico è fondamentale farla in concomitanza con quella in atto o si può fare anche in un secondo momento magari al termine della suddetta.

Inoltre vorrei chiederle una piccola precisazione sul referto della egds che parla di mucosa antrale DISCROMICA. Può essere motivo di preoccupazione?considerando che non è stato fatto alcun esame istologico (solo Hp negativo)

Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
1) può farle insieme

2) termine solo descrittivo
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 451XXX

Grazie ancora dottore.

Cordiali saluti.

[#7] dopo  
Utente 451XXX

Salve Dott Bacosi vorrei un informazione;
La terapia con acido ursodesossicolico (nome del farmaco Deursil) in linea di massima quanto dovrebbe/potrebbe durare?

Grazie in anticipo

[#8] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Almeno 4 settimane.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#9] dopo  
Utente 451XXX

Salve Dr.Bacosi.

Vorrei aggiornarLA sulla mia situazione.Le ricordo la diagnosi della GEDS : Reflusso biliare,incontinenza cardiale, gastropatia superficiale antrale alcalina.

Per un mese la terapia è stata a base del solo Levosulpiride prima dei pasti principali e del magaldrato un paio d'ore dopo.
La situazione dopo un mese seppur migliorata , non si è risolta completamente, nel senso che quella spiacevole sensazione di "mattone" sullo stomaco si è tolta, ma continuo a lamentare ancora la digestione laboriosa, eruttazioni e a tratti un reflusso nell'esofago che faccio fatica a comprendere sia acido o alcalino.

La nuova terapia prevede un ulteriore mese con un procinetico prima dei pasti ( sostituito il levosupliride con domperidone) e l'aggiunta dell'acido ursodesossicolico come Lei stesso ha consigliato (oltre al Riopan)

Secondo lei questa nuova terapia può essere più efficace? Inoltre L'acido ursodesossicolico quando andrebbe assunto?

Grazie in Anticipo.

[#10] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Deve provare.
L'acido ursodessossicolico deve essere assunto ai pasti.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#11] dopo  
Utente 451XXX

Quindi potrei assumerlo 2 volte al giorno durante i pasti ,per un mese,ma non c'è il rischio che interferisca con il procinetico che viene assunto poco prima dei pasti?

Poi dottore una considerazione.Essendo probabilmente un problema di tipo funzionale e non organico c'è la possibilità che possa guarire definitivamente o c'è il pericolo di dover controllare per sempre questa patologia se così si può chiamare.

Grazie ancora.

[#12] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
1) nessun pericolo
2) impossibile dirlo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#13] dopo  
Utente 451XXX

Perfetto dottore grazie ancora. Le pongo l'ultima domanda.Per il reflusso biliare quindi ritiene completa una terapia a base di procinetico,acido ursodesossicolico,e magaldrato?Perchè leggo in altri consulti dei pareri più o meno discordanti sull'utilizzo di altri medicinali quali Ipp,suculfrato ecc......

[#14] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si va bene.
l'IPP non serve.
Sucralfato e magaldrato si equivalgono.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia