Utente 614XXX
Buongiorno,
mio figlio 17 anni, che non assume alcolici e non fuma, affetto da asma da sforzo ( ormai non ha piu' sintomi da 5 anni) e allergia ad acari e alle graminacee, circa un anno fa accusava spesso stanchezza e facendo gli esami del sangue abbiamo riscontrato :
ferritina a 28 ng/ml ( 21-274)
folati 1,5 ng/ml ( 3,1-20,5)
transaminasi Alt SGTP)e Ast (SGOT) bilirubinemia totale e diretta, Gamma GT, fosfatasia alcalina, CPK, proteine totali, proteinca C reattiva, tutto nella norma.
Il medico di base ha quindi prescritto a gennaio 2018 una cura con ferro (sideral Oro che contiene ferro 14 mg, vitamina C, acido folico e altre vitamine).
A giugno 2018, per vedere se era necessario sospendere l'assunzione dell'integratore) abbiamo effettuato gli esami del sangue completi:
ferritina 40 ng/ml
folati 10,5 ng/ml
ma erano usciti dai limiti:
bilirubinemia totale 1,88 mg/dl ( A<1,2)
bilirubinemia diretta 0,71 (<0,5)
albumina 66,1% (A=55,00-66,00)
Alfa 2 7,1% (a e B= 8,0 - 13,00)
pur essendo ancora nei limiti:
transferritina era 246 mg/dl ( 174-364) a gennaio 2018 era 232
sideremia 135,6 mcg/dl ( 65,00-175,0) a gennaio 2018 era 84,7
Abbiamo quindi fatto un ecografia all'addome completo dalla quale e' risultato tutto nella norma. Sempre su consiglio del medico abbiamo continuato con il Sideral ORo.
Il medico ha pensato che fosse per un'alimentazione errata in quanto essendo mio figlio spesso per motivi scolastici pranza fuori casa. Abbiamo quindi cercato di rivedere l'alimentazione soprattutto giocando sul fatto della fine della scuola e alimentazione casalinga piu' controllata.
Rifatto gli esami il 25 gennaio 2019 (dopo 15 gg di sospensione del Sideral ORo), questa volta esami non completi ( il medico ha detto che non era necessario rifarli completi):
ferritina 39 ng/ml
folati 4,5 ng/ml
bilirubinemia totale 1,77 mg/dl ( A<1,2)
bilirubinemia diretta 0,72 (<0,5)
pur essendo ancora nei limiti:
transferritina era 246 mg/dl ( 174-364)
sideremia 135,6 mcg/dl ( 65,00-175,0).
transferritina 231 mg/dl ( 174-364)
sideremia 166,5 mcg/dl ( 65,00-175,0)
nella formula leucocitaria Neutrofili % 43,5 ( A=45-75)
Questi valori mi preoccupano, cosa possono significare?
Quali esami dobbiamo effettuare per approfondire le cause?
l'Alterazione dei valori potrebbe essere stata causata dall'assunzione per cosi' tanto tempo dell'integratore?
In attesa di risposta, ringrazio anticipatamente della vostra attenzione.

[#1]  
Dr. Luano Fattorini

32% attività
16% attualità
16% socialità
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Non mi pare ci siano motivi di preoccupazione. Forse c'è un incremento (lieve) della bilirubinemia indiretta per una Sindrome di Gilbert, congenita e innocua.
dr. Luano Fattorini

[#2] dopo  
Utente 614XXX

Buonasera Dott. Fattorini,
grazie della celere risposta.
Ritiene utile che vengano rifatti gli esami fra qualche mese?
E' sconsigliata l'assunzione nuovamente di ferro e acido folico con questi valori di bilirubina?
Il fatto che mio figlio spesso accusi stanchezza, anche in assenza di particolari condizioni di stress fisico, puo' essere dovuto alla Sindrome di Gilbert?
grazie

[#3]  
Dr. Luano Fattorini

32% attività
16% attualità
16% socialità
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
1 - Sì, con la bilirubinemia indiretta, per confermare (talvolta però può essere nella norma)
2 - No, non c'è relazione con l'integratore, ma lo stress e il digiuno possono far aumentare i valori di bilirubinemia indiretta
3 - continui pure la cura per l'anemia, secondo le indicazioni del suo medico
dr. Luano Fattorini

[#4] dopo  
Utente 614XXX

grazie.
saluti

[#5]  
Dr. Luano Fattorini

32% attività
16% attualità
16% socialità
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prego.
Saluti.
dr. Luano Fattorini