Utente 524XXX
Buongiorno, sono un uomo di 29 anni e da da circa 10 anni ho dei sintomi ma negli ultimi 2/3 anni mi sembra di averli ogni momento. Sono alto 1,85 e il mio peso varia tra i 69 e i 75 kg. Sono impossibilitato a fare sport a causa del mio ginocchio e ho notato che con la mancanza di sport sento di più i sintomi. Ho da sempre problemi alla digestione: dolori all'addome, stipsi e diarrea alterne, gonfiore e bisogno di dover ancora defecare nei secondi subito successivi. Mi sono fatto visitare più volte dal mio medico di base che è gastroenterologa e, in una delle prime visite, mi ha prescritto analisi di sangue, urina e feci ed era tutto nella norma. Mi ha detto che si poteva trattare di colon irritabile ma che per sicurezza si poteva fare una colonscopia. Avevo 24 anni e non me la sono sentita di farla. Bevevo alcool e quindi ho provato a smettere prima di fare una cosa così invasiva. Ho tolto l'alcool e la situazione è andata meglio, io avevo il sospetto di intolleranza ma il medico diceva che non c'erano i sintomi (anche se avevo gonfiore). Due anni fa bevevo poco ed ero già diventato vegetariano (non vegano). torno dal medico che mi prescrive altre analisi di sangue feci e urine ed erano perfette nonostante i miei sintomi fossero diventati cronici.Ero talmente abituato che mi sembrava normale. Il medico finalmente prescrive analisi per l'intolleranza e risultò un'intolleranza al lattosio. Abituato da sempre ho continuato ad ignorarla, fichè i sintomi mi sono sembrati sempre più forti ed è iniziato un dolore al basso ventre durante il sesso. Un altro medico mi ha detto che poteva essere collegato al colon irrit. e che si poteva trattare anche di una prostatite. Mi ha dato antibiotico e spasmomen e il fastidio al basso ventre è passato e ricompare solo raramente in forma lieve.
Oggi cerco di mangiare sempre latticini senza lattosio a parte le cene di lavoro. Il medico non ha più parlato di colonscopia e ritiene che l'intolleranza sia la causa.Da 15 gg è comparso un ciccio nell'ano, con un forte bruciore. Le feci sono fine e un pò frastagliate, la colorazione varia ma non ho mai avuto forte diarrea, forse a volte c'è un pò di muco ma non mi sembra ci sia sangue (a parte quello che esce dalle emorroidi) e mi sembra quindi come l'ultima volta che ho fatto le analisi. Da sempre vado di corpo con frequenza regolare:solo una volta al mattino con un bisogno netto. Ogni tanto ho una leggera diarrea e sempre un pò l'impressione di dover ancora defecare ma quella credo sia aumentata con le emorroidi anche se in parte l'ho sempre avuto.
È il caso di fare una colonscopia anche se la mia dottoressa non lo ritiene più opportuno? Il fatto che duri da anni è preoccupante?Le emorroidi potrebbero essere a causa del lattosio? Sono soggetto ansioso e non ho orari regolari. Non ho più molta fiducia del mio medico e la mia ansia è aumentata perchè ad un mio amico è stato diagnosticato un tumore allo stomaco. Grazie, spero possiate chiarire i miei dubbi.Buona giornata.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non serve la colonscopia e i sintomi sono compatibili con intolleranze alimentari o disbiosi intestinale:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6487-colon-irritabile-o-altro-intolleranze-sibo-lgs-ecc.html

Cordialmente
Felice Cosentino - Milano
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 524XXX

Buonasera, Grazie per la risposta.
Da circa 3 settimane è anche aumentata molto la mia acidità di stomaco, in particolare durante i pasti ho una forte acidità che parte dallo sterno e arriva fino allo stomaco (un pò simile alla sensazione di quando un cibo non va completamente giù) e inoltre ho un leggero reflusso e bruciore costante che continua anche dopo i pasti. Questa sensazione non mi fa godere i pasti e mi blocca l'appetito. Non capisco perchè prima non mi era mai successo durante i pasti e invece ora mi succede almeno una volta su 3.
Ho notato che accade di più quando assumo lacdigest in compresse prima di assumere cibi con lattosio ma forse è solo una coincidenza perchè lo assumevo già da tempo(anche se prima in maniera molto più ridotta). L'altra volta ne ho assunto uno dieci minuti prima di mangiare e ho notato che da quel momento è iniziata l'acidità in particolare allo sterno.
Non sono sicuro che sia dovuto a questo perchè teoria dovrebbe ridurre il problema dell'intolleranza ma se fosse dovuto alla mia intolleranza al lattosio o al colon irritabile sarebbe un sintomo completamente nuovo per me. Da cosa potrebbe dipendere?
Grazie

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Valuterei le altre possibilità che ho riportato nell'articolo.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it