Utente 544XXX
Salve sono un ragazzo di 26 anni, da due anni soffro di reflusso fino ad arrivare ad avere un nodo in gola e sangue nella saliva. Seguo varie cure con inibitori di pompa ma il nodo in gola non passa. Decido di andare a fare una gastroscopia dove si evince che:
Esofago regolare per calibro, decorso ed aspetto della mucosa. Cardias in sede, incontinente.
Stomaco normoespanso. Mucosa di corpo e fondo rosea ed indenne da lesioni. Iperemia focale lieve della mucosa antrale:
In retrovisione, segni di incompetenza cardiale di grado III sec. Hill. Lago limpido al fondo. Piloro pervio. Bulbo e II duodeno regolari.
Conclusioni:
Incompetenza cardiale
Terapia:
Pantoprazolo 40 x 8 settimane, pantoprazolo 20 x 4 settimane, pantoprazolo 20 a giorni alterni x 4 settimane. Gaviscon 1 bustina la sera prima di coricarsi x 4 settimane, neocarvi prima dei pasti x 3 settimane.
Mi chiedevo per fare la gastro ho dovuto sospendere i farmaci e non ho più bruciori di stomaco. Ma comunque ho la sensazione di nodo in gola che a volte sparisce e a volte ritorna.
Alla dottoressa che mi ha fatto la gastro le ho chiesto come sia possibile che ho il nodo in gola e non ho segni di esofagite, mi ha risposto dicendo che potrebbe essere che l'ho avuta in passato e adesso ho ancora questa sensazione.
Voi cosa ne pensate come mai ho il nodo in gola ancora anche se i sintomi di bruciore ecc sono passati e non ho esofagite? In più volevo sapere se devo andare da un otorino a questo punto.
Poi volevo sapere se devo fare la cura anche se i bruciori sono passati e se siete d'accordo con la cura. Grazie mille in anticipo

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CROTONE (KR)
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ci siamo già sentiti...

Da come descrive reputo che il nodo in gola possa essere su base ansiogena. Sospenderei i farmaci e farei comunque una vista con l'Otorino.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 544XXX

Pure io pensavo alla base ansiogena infatti sto cercando di meditare e tenere sotto controllo lo stress. Però non riesco a spiegarmi il sangue. Grazie mille per la risposta veloce

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CROTONE (KR)
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il sangue sarà di tipo gengivale o legato a qualche piccolo vaso. Ad ogni modo nulla di preoccupante in quanto non può provenire dall'esofago-stomaco.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it