Utente 522XXX
Di recente ho effettuato una esofagofastroduodenoscopia, con il seguente risultato.

Referto: cardias beante, iperemia cardiale, stomaco normoespanso, iperemia focale della mucosa antrale, mucosa di corpo e fondo regolare, piloro pervio, ioperemia bulbare con aspetto micronodulare.
Conclusioni: cardias beante, malattia da reflusso, antroduodenite.

Sospettando una possibile intolleranza alimentare, mi è stato chiesto di effettuare il test per l'intolleranza al glutine e al lattosio.

Genotipo: DR5/DRX (genotipo non associato a celiachia)
Genotipo: CC (genotipo associato ad intolleranza al lattosio)

Al momento la dottoressa che mi segue è in ferie fino a settembre, e non ho modo di farle vedere i risultato delle analisi. Ciò che vorrei sapere è:

1. Questa intolleranza al lattosio può essere guarita o solamente curata? In che modo?
2. La malattia da reflusso che mi è stata diagnosticata può dipendere dall'intolleranza al lattosio? O i due problemi sono slegati tra loro?

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lei non sa di avere intolleranza al lattosio ma solo di essere predisposto geneticamente.
Se vuole sapere se ha intolleranza al lattosio deve fare un altro test: breath test al lattosio.

I problemi, ammesso che lei sia intollerante al lattosio (ancora non lo sappiamo) sono slegati.

Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia