Utente 392XXX
Buongiorno dottori,
sono un ragazzo di 21 anni e sono seriamente preoccupato.

Sono alto 180cm e peso 70kg circa.

Una settimana fa, durante una normale sera, ho avuto un attacco improvviso di diarrea.
Dopo essere andato al bagno circa altre 3/4 volte, inizio ad avere i brividi che si tramutano nelle ore successive in una febbre a 39, 5.

Questa febbre mi è durata davvero poco (circa un giorno e mezzo), ma le scariche di diarrea (ogni volta veramente poca, ma lo stimolo di urgenza era ricorrente ogni ora circa) sono continuate per almeno un altro giorno.

Durante quell'ultimo giorno mi accorsi che una scarica di diarrea era mista a sangue di colore rosso vivo (quindi non coagulato), ma la cosa mi provocò comunque un grande spavento.

Dopo una settimana di buona salute (in cui non mi è sembrato di avere sangue nelle feci), questa sera ho avuto un altro attacco urgente di diarrea (senza sangue), con brividi annessi (circa una mezz'ora dopo aver mangiato pizza e bevuto coca-cola).
Non mi è venuta la febbre però.

Ora il motivo della mia preoccupazione: da un paio di mesi circa mi sembra di sentire ogni tanto una leggerissima fitta (quasi impercettibile, non classificabile come dolore) in un punto preciso dell'addome --> circa un paio di centimetri sopra l'ombelico e un 5 centimetri circa verso sinistra (appena a lato del costato sinistro).
Ho collegato tutti i sintomi descritti in precedenza a questa piccolissima fitta e quello che mi immagino mi fa veramente paura.

Feci presente di questa piccolissima fitta al mio medico, un paio di mesi fa, il quale palpò l'area e mi disse che non rilevava nulla di anomalo.

Rimane il fatto che sono molto preoccupato.

Se può essere utile, gli ultimi esami che ho eseguito sono un esame delle urine un mesetto e mezzo fa (il quale non riscontrava nulla di anomalo) e un emocromo (che ho eseguito circa 3 settimane fa ma di cui non ho ancora ricevuto gli esiti).


Vi ringrazio molto per la disponibilità
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non pensi a brutte patologie. Avrà avuto un virosi intestinale e a seguito un'intolleranza transitoria al lattosio

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 392XXX

La ringrazio dottore,
Tanti auguri di buon anno

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Buon anno anche a lei
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it