x

x

Reflusso ed extrasistoli

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buongiorno,
ho 43 anni, peso 88 chili, e soffro da circa dieci anni di extrasistoli.
Sono sempre andate e venute, duravano qualche mese e poi scomparivano anche per anni.
Ovviamente, ho indagato le cause con il cardiologo (Holter 24 h, ECG, CoroTAC, ecocardiogramma).
Il cardiologo ha escluso che dipendano dal cuore e, sapendo che soffro di reflusso, ha ritenuto che dipenda da questo.
Ogni anno, ripeto i controlli al cuore, con il medesimo esito.
L'anno scorso, ho fatto una gastroscopia.
Responso: ernia iatale da scivolamento e incontinenza cardiale.
Gastrite.

Il gastroenterologo mi ha prescritto cicli di LUCERN 40 e esox dopo i pasti.
Durata 30 giorni e sospensione per 15.

Sotto terapia, le extrasistole praticamente scompaiono.
Tanto che non ci faccio caso.
L'ultimo Holter 24H a maggio, ne ha rilevate soltanto 177 e sopraventricolari.

Appena sospendo la terapia, ricompaiono prepotentemente dopo qualche giorno.
Il gastroenterologo ritiene che lo stomaco si distenda e faccia da grilletto col cuore e questo le scateni.

Le caratteristiche sono precise.
Di notte e al mattino non sono percepite.
Compaiono prevalentemente nel pomeriggio e la sera. Soprattutto dopo grandi pasti.
Se mi metto in piedi aumentano, se mi siedo o mi corico, scompaiono immediatamente.

Adesso, sembrano resistere anche alla terapia e quindi sono disperato.
Esclusa una causa cardiaca, mi chiedevo se potessero esserci ulteriori controlli da fare (es.
una intolleranza alimentare) oppure altri medicinali indicati.
Mi è stato consigliato il motilex, per esempio, ma mi sono sempre rifiutato perchè potrebbe causare disfunzione erettile.

Soffro anche di meteorismo.
Sento spesso l'esigenza di eruttare, anzi mi da quasi sollievo e le extrasistole diminuiscono poco dopo.

Potreste darmi qualche consiglio?
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26.7k 1k 13
Fare pasti piccoli e frequenti.
Non coricarsi mai subito dopo un pasto.
Evitare bevande gassate (acqua compresa).
Brevi cicli di procinetico non provocano disfunzioni erettili.
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore,
per la sua cortese risposta. Posso chiederle se esiste una spiegazione scientifica per cui, quando ho un attacco, mi viene prevalentemente in tarda pomeriggio, sera e non di mattina o primo pomeriggio?
Perchè se sto in piedi ci sono, se mi siedo e mi corico, scompaiono?
Grazie

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto