Minaccia d'aborto????

Cerco di spiegarLe la mia situazione che ha a dir poco del paradossale. Una mestruazione il 29.07.2009. un'altra il 13.08.2009.il 28.08.2009 test urine farmacia positivo. Visita dalla ginecologa di fiducia il 31.08.2009: camera gestazionale in cavità uterina 8x3mm.Visita sucessiva prevista il 7.09.2009. La notte del 06.09.2009 ho delle perdite di sangue e mi reco in p.s. Diagnosi: sospetta minaccia d'aborto alla 5 sett + 6 g.g.Embrione CRL 2,74mm. AC presente.Il 7.09 parlo telefonicamente con la ginecologa di fiducia che dice di stare tranquilla, non ritiene di visitarmi e va in ferie.Le perdite finiscono in giornata da sole. l'8.09.2009, presa da ansia (senza sintomi o perdite) torno in ospedale solo per essere rassicurata dal momento che avrei dovuto attendere dieci gg per il ritorno della mia ginecologa. Un altro medico lì mi fa un altra eco. Risultato:sacco gestaz dismorfico e di dimensioni ridotte per epoca gestaz, embrione CRL 4 mm, con BCE non facilmente visualizzabile (verosimilmente spiccata bradicardia) e sacco vitellino di dimensioni aumentate per epoca gestaz.Alcune piccole aree di distacco deciduo coriale, corion ispessito. Mi spaventa a morte dicendomi di rimanere nei paraggi xche da lì a breve avrei avuto un'emorragia perchè questo quadro clinico è segnale di un imminente aborto spontaneo.Torno a casa sconvolta anche perchè non avevo perdite di sangue da due giorni.resto a casa a riposo. il 12.09.2009 la mattina ho delle perdite di sangue e dolori addominali. le perdite terminano nel giro di mezza giornata. Al che mi reco in un p.s. di un ospedale diverso dal primo. E qui viene il bello. La dottoressa dice che le perdite e i dolori addominali sono dovuti a impianto e all'utero che si sta modificando. che non ci sono segni di distacco, che il feto misura 3 mm. e che sono alla 5 settimana, non rileva BCE ma assicura che alla quinta settimana NON si puo rilevare perchè il cuore non si è ancora formato.
Di tutta questa "follia", che ne pensa? Sottolineo che nessuno si è degnato di farmi un esame del sangue.Può essere che un giorno il cuore si vede e un giorno ti dicono che non si vede perchè non c'è ancora????
[#1]
Dr. Ivanoe Santoro Ginecologo 8,5k 280 7
Riprendo il Suo scritto.

"Una mestruazione il 29.07.2009. un'altra il 13.08.2009.il 28.08.2009 test urine farmacia positivo"

L'altra mestruazione altro non è che una lieve emorragia legata al periodo fertile.


"Visita dalla ginecologa di fiducia il 31.08.2009: camera gestazionale in cavità uterina 8x3mm."

Una camera di 8 x 3 segnala una gestazione relativa di 5,1 settimane (diamtro medio camera gestazionale 5 mm = 5,1 setimane di gestazione relativa con un margine di errore di 4 giorni)

"La notte del 06.09.2009 ho delle perdite di sangue e mi reco in p.s. Diagnosi: sospetta minaccia d'aborto alla 5 sett + 6 g.g.Embrione CRL 2,74mm. AC presente"

le misure concordano e così l'epoca di gestazione relativa.


"l'8.09.2009, presa da ansia (senza sintomi o perdite) torno in ospedale solo per essere rassicurata dal momento che avrei dovuto attendere dieci gg per il ritorno della mia ginecologa. Un altro medico lì mi fa un altra eco. Risultato:sacco gestaz dismorfico e di dimensioni ridotte per epoca gestaz, embrione CRL 4 mm, con BCE non facilmente visualizzabile (verosimilmente spiccata bradicardia) e sacco vitellino di dimensioni aumentate per epoca gestaz.Alcune piccole aree di distacco deciduo coriale, corion ispessito. Mi spaventa a morte dicendomi di rimanere nei paraggi xche da lì a breve avrei avuto un'emorragia perchè questo quadro clinico è segnale di un imminente aborto spontaneo".

Concordo: i rilievi del Collega segnalano una prognosi negativa per il prosieguo della gestazione.

"il 12.09.2009 la mattina ho delle perdite di sangue e dolori addominali. le perdite terminano nel giro di mezza giornata. Al che mi reco in un p.s. di un ospedale diverso dal primo. E qui viene il bello. La dottoressa dice che le perdite e i dolori addominali sono dovuti a impianto e all'utero che si sta modificando. che non ci sono segni di distacco, che il feto misura 3 mm. e che sono alla 5 settimana, non rileva BCE ma assicura che alla quinta settimana NON si puo rilevare perchè il cuore non si è ancora formato"

Vi è dicotomia fra le misure riportate finora del CRL e del sacco gestazionale (compatibili) e queste. In questi casi si crede alle misure concordanti in numero maggiore.


"Di tutta questa "follia", che ne pensa? Sottolineo che nessuno si è degnato di farmi un esame del sangue.Può essere che un giorno il cuore si vede e un giorno ti dicono che non si vede perchè non c'è ancora????"

Non può essere, come Lei giustamente afferma.

Cosa consiglio?
Siamo a Domenica. Dmani esegua una Beta HCG quantitativa su plasma e la ripeta Mercoledì o Giovedì al massimo.
Se il valore sarà raddoppiato, allora si può ben sperare.
Ripeta un'eco vaginale se il valore dell'ultima beta HCG supera i 3500 - 4000 mUI/ml.


Cordiali saluti ed auguri.

Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
già Direttore f.f. UO OST/GIN Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la immediata Sua risposta e La informo anche che, l'altro anno mi sono stati evidenziati due miomi uno intramurale di 6.7 mm. ed uno 1.4mm.sottoserioso.Puo la presenza di questi miomi, in concomitanza con una gravidanza, essere causa o concausa di dolori e perdite?

Buona giornata
[#3]
Dr. Ivanoe Santoro Ginecologo 8,5k 280 7
Sia quello intramurale ed ancora di più quello sottosieroso non hanno alcuna interfernza negativa con la gravidanza

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test